Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Ivemend

Ultimo aggiornamento: 08/07/2020

Area RiservataFoglietto Illustrativo Dica33

Confezioni


Cos'è Ivemend?

Ivemend è un farmaco a base del principio attivo Fosaprepitant Dimeglumine, appartenente alla categoria degli Antiemetici e nello specifico Altri antiemetici. E' commercializzato in Italia dall'azienda MSD Italia S.r.l..

Ivemend può essere prescritto con Ricetta OSP - medicinali soggetti a prescrizione medica limitativa, utilizzabili esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Merck Sharp & Dohme B.V.
Concessionario: MSD Italia S.r.l.
Ricetta: OSP - medicinali soggetti a prescrizione medica limitativa, utilizzabili esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile
Classe: H
Principio attivo: Fosaprepitant Dimeglumine
Gruppo terapeutico: Antiemetici
Forma farmaceutica: capsula

Indicazioni

Prevenzione della nausea e del vomito associati alla chemioterapia oncologica altamente e moderatamente emetogena negli adulti e nei pazienti pediatrici da 6 mesi di vita in poi.
IVEMEND 150 mg viene somministrato nel contesto di una terapia di associazione (vedere paragrafo 4.2).

Posologia

Posologia
Adulti
La dose raccomandata è 150 mg somministrati in una infusione della durata di 20-30 minuti al Giorno 1, che deve essere iniziata approssimativamente 30 minuti prima della chemioterapia (vedere paragrafo 6.6). IVEMEND deve essere somministrato in aggiunta ad un corticosteroide e ad un antagonista 5-HT3, come specificato nella tabella sottostante.
I seguenti schemi posologici vengono raccomandati per la prevenzione di nausea e vomito associati alla chemioterapia oncologica emetogena:
Tabella 1: Dosaggio raccomandato per la prevenzione di nausea e vomito associati a regime chemioterapico altamente emetogeno negli adulti
 
Giorno 1
Giorno 2
Giorno 3
Giorno 4
IVEMEND
150 mg endovena
no
no
no
Desametasone
12 mg per via orale
8 mg per via orale
8 mg per via orale due volte al giorno
8 mg per via orale due volte al giorno
5-HT3 antagonisti
Dose standard dei 5-HT3 antagonisti.
Vedere le informazioni sul prodotto per il 5-HT3 antagonista selezionato per informazioni sulla dose appropriata
no
no
no
Il desametasone deve essere somministrato 30 minuti prima del trattamento chemioterapico al Giorno 1 ed al mattino nei giorni dal 2 al 4. Il desametasone deve essere somministrato la sera nei Giorni 3 e 4. La dose del desametasone tiene conto delle interazioni farmacologiche.
Tabella 2: Dosaggio raccomandato per la prevenzione di nausea e vomito associati a regime chemioterapico moderatamente emetogeno negli adulti
 
Giorno 1
IVEMEND
150 mg endovena
Desametasone
12 mg per via orale
5-HT3 antagonisti
Dose standard dei 5-HT3 antagonisti.
Vedere le informazioni sul prodotto per il 5-HT3 antagonista selezionato per informazioni sulla dose appropriata
Il desametasone deve essere somministrato 30 minuti prima del trattamento chemioterapico al Giorno 1. La dose del desametasone tiene conto delle interazioni farmacologiche.
Popolazione pediatrica
Pazienti pediatrici da 6 mesi di vita in poi, e non meno di 6 kg di peso
Il regime posologico raccomandato di IVEMEND, da somministrare con un antagonista 5-HT3, con o senza un corticosteroide, per la prevenzione di nausea e vomito associati alla somministrazione di regimi chemioterapici giornalieri o di più giorni di chemioterapia altamente emetogena (HEC, Highly Emetogenic Chemotherapy) o di chemioterapia moderatamente emetogena (MEC, Moderately Emetogenic Chemotherapy), è mostrato nella Tabella 3. I regimi chemioterapici giornalieri includono quei regimi nei quali HEC o MEC viene somministrata in un singolo giorno. I regimi chemioterapici di più giorni includono i regimi chemioterapici nei quali HEC o MEC viene somministrata per 2 o più giorni.
Un regime posologico alternativo che può essere usato con regimi chemioterapici giornalieri è mostrato nella Tabella 4.
Dosaggio per regimi chemioterapici giornalieri o di più giorni
Per pazienti pediatrici che ricevono regimi giornalieri o di più giorni di HEC o MEC, somministrare IVEMEND per infusione endovenosa attraverso un catetere venoso centrale ai giorni 1, 2 e 3. EMEND capsule o EMEND per sospensione orale può essere usato ai giorni 2 e 3 al posto di IVEMEND, come mostrato nella Tabella 3. Vedere il riassunto delle caratteristiche del prodotto (RCP) di EMEND capsule o EMEND per sospensione orale per le istruzioni sul dosaggio appropriato.
Tabella 3: Dosaggio raccomandato per la prevenzione di nausea e vomito associati a regimi giornalieri o di più giorni di HEC o MEC nei pazienti pediatrici
 
Popolazione
Giorno 1
Giorno 2
Giorno 3
IVEMEND*
Pazienti pediatrici da 12 anni in poi
115 mg per via endovenosa
80 mg per via endovenosa
OPPURE
80 mg per via orale (EMEND capsule)
80 mg per via endovenosa
OPPURE
80 mg per via orale (EMEND capsule)
Pazienti pediatrici di età compresa tra 6 mesi e 12 anni e non meno di 6 kg di peso
 
3 mg/kg per via endovenosa
Dose massima 115 mg
 
2 mg/kg per via endovenosa
OPPURE
2 mg/kg per via orale (EMEND sospensione orale)
Dose massima 80 mg
2 mg/kg per via endovenosa
OPPURE
2 mg/kg per via orale (EMEND sospensione orale)
Dose massima 80 mg
Desametasone**
Tutti i pazienti pediatrici
Se viene somministrato in concomitanza un corticosteroide, come desametasone, somministrare il 50% della dose raccomandata di corticosteroide nei giorni da 1 a 4 
5-HT3 antagonista
Tutti i pazienti pediatrici
Per il dosaggio raccomandato, vedere le informazioni del 5-HT3 antagonista selezionato
 
* Per pazienti pediatrici dai 12 anni in poi, somministrare IVEMEND per via endovenosa per 30 minuti, completando l'infusione approssimativamente 30 minuti prima della chemioterapia. Per pazienti pediatrici con meno di 12 anni, somministrare IVEMEND per via endovenosa per 60 minuti, completando l'infusione approssimativamente 30 minuti prima della chemioterapia.
** Il desametasone deve essere somministrato 30 minuti prima del trattamento chemioterapico al Giorno 1.
Dosaggio alternativo per regimi chemioterapici giornalieri
Per pazienti pediatrici che ricevono HEC o MEC giornalieri, IVEMEND può essere somministrato per infusione endovenosa attraverso un catetere venoso centrale al Giorno 1.
Tabella 4: Dosaggio alternativo per la prevenzione di nausea e vomito associati a regimi giornalieri di HEC o MEC nei pazienti pediatrici
 
Popolazione
Giorno 1
IVEMEND*
Pazienti pediatrici da 12 anni in poi
150 mg per via endovenosa
Pazienti pediatrici di età compresa tra 2 e 12 anni
4 mg/kg per via endovenosa
Dose massima 150 mg
Pazienti pediatrici di età compresa tra 6 mesi e meno di 2 anni e non meno di 6 kg di peso
5 mg/kg per via endovenosa
Dose massima 150 mg
Desametasone**
Tutti i pazienti pediatrici
Se viene somministrato in concomitanza un corticosteroide, come desametasone, somministrare il 50% della dose raccomandata di corticosteroide nei giorni 1 e 2
5-HT3 antagonista
Tutti i pazienti pediatrici
Per il dosaggio raccomandato, vedere le informazioni del 5-HT3 antagonista selezionato
* Per pazienti pediatrici dai 12 anni in poi, somministrare IVEMEND per via endovenosa per 30 minuti, completando l'infusione approssimativamente 30 minuti prima della chemioterapia. Per pazienti pediatrici con meno di 12 anni, somministrare IVEMEND per via endovenosa per 60 minuti, completando l'infusione approssimativamente 30 minuti prima della chemioterapia.
** Il desametasone deve essere somministrato 30 minuti prima del trattamento chemioterapico al Giorno 1.
La sicurezza e l'efficacia di IVEMEND nei lattanti sotto i 6 mesi di età non sono state stabilite. Non ci sono dati disponibili.
Generale
I dati di efficacia sull'associazione con altri corticosteroidi ed antagonisti della 5-HT3 sono limitati. Per ulteriori informazioni sulla somministrazione concomitante con i corticosteroidi, vedere paragrafo 4.5.
Fare riferimento al riassunto delle caratteristiche del prodotto dei medicinali 5-HT3 antagonisti co-somministrati.
Popolazioni speciali
Anziani (≥ 65 anni)
Non è richiesto aggiustamento della dose per gli anziani (vedere paragrafo 5.2).
Sesso
Non è richiesto aggiustamento della dose in relazione al sesso (vedere paragrafo 5.2).
Compromissione della funzione renale
Non è necessario l'aggiustamento della dose per i pazienti con compromissione della funzione renale o per i pazienti con patologia renale allo stadio terminale sottoposti ad emodialisi (vedere paragrafo 5.2).
Compromissione della funzione epatica
Non è necessario aggiustamento della dose per i pazienti con compromissione della funzione epatica lieve. Vi sono dati limitati nei pazienti con compromissione della funzione epatica moderata e non vi è nessun dato nei pazienti con compromissione della funzione epatica grave. IVEMEND deve essere usato con cautela in questi pazienti (vedere paragrafi 4.4 e 5.2).
Modo di somministrazione
IVEMEND 150 mg deve essere somministrato per via endovenosa e non deve essere somministrato per via intramuscolare o sottocutanea. La somministrazione endovenosa negli adulti deve essere effettuata nell'arco di 20-30 minuti utilizzando preferibilmente una infusione endovenosa in corso. La somministrazione endovenosa nei pazienti pediatrici da 6 mesi di età in poi è raccomandata attraverso un catetere venoso centrale e deve essere somministrata per 30 minuti in pazienti da 12 anni di età in poi, e per 60 minuti in pazienti con meno di 12 anni di età (vedere paragrafo 6.6). Non somministrare IVEMEND in bolo o in soluzione non diluita.
Per le istruzioni sulla ricostituzione e diluizione del medicinale prima della somministrazione, vedere paragrafo 6.6.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo, o al polisorbato 80 o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.
Somministrazione concomitante con pimozide, terfenadina, astemizolo o cisapride (vedere paragrafo 4.5).


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Pazienti con compromissione della funzione epatica da moderata a grave
Vi sono dati limitati nei pazienti con compromissione della funzione epatica moderata e nessun dato nei pazienti con compromissione della ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Quando somministrato per via endovenosa fosaprepitant viene rapidamente convertito in aprepitant.
Fosaprepitant 150 mg, somministrato in dose singola, è un moderato inibitore del CYP3A4. Fosaprepitant non sembra interagire con la ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni riportate su letteratura scientifica internazionale
Prima di prendere "Ivemend" insieme ad altri farmaci come , etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Ivemend durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Ivemend durante la gravidanza e l'allattamento?
Contraccezione in maschi e femmine
L'efficacia dei contraccettivi ormonali può risultare ridotta durante e per 28 giorni dopo la somministrazione di fosaprepitant. Nel corso del trattamento con fosaprepitant e per ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

IVEMEND può avere una influenza minore sulla capacità di guidare veicoli e di usare macchinari. Capogiro e affaticamento possono insorgere dopo la somministrazione di IVEMEND (vedere paragrafo 4.8).


Effetti indesiderati

Riassunto del profilo di sicurezza
Negli studi clinici, sono state somministrate varie formulazioni di fosaprepitant a un totale di 2.687 adulti, compresi 371 soggetti sani e 2.084 pazienti, e 199 ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

In caso di sovradosaggio, il trattamento con fosaprepitant deve essere sospeso e devono essere adottate misure di supporto generale e monitoraggio. A causa degli effetti antiemetici di aprepitant, l'emesi indotta da un medicinale può non risultare efficace.
Aprepitant non può essere rimosso con l'emodialisi.


Proprietà farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: Antiemetici ed antinausea, codice ATC: A04AD12.
Fosaprepitant è il profarmaco di aprepitant e quando somministrato per via endovenosa è rapidamente convertito in aprepitant (vedere paragrafo 5.2). Il contributo ...


Proprietà farmacocinetiche

Fosaprepitant, un profarmaco di aprepitant, quando somministrato per via endovenosa viene rapidamente convertito in aprepitant. Le concentrazioni plasmatiche di fosaprepitant sono al di sotto dei livelli rilevabili entro 30 minuti ...


Dati preclinici di sicurezza

I dati preclinici ottenuti con la somministrazione endovenosa di fosaprepitant e con la somministrazione orale di aprepitant rivelano assenza di rischi particolari per l'uomo sulla base di studi convenzionali di ...


Elenco degli eccipienti

Disodio edetato (E386)
Polisorbato 80 (E433)
Lattosio anidro
Sodio idrossido (E524) (per aggiustamento del pH) e/o
Acido cloridrico diluito (E507) (per aggiustamento del pH)


Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Ivemend a base di Fosaprepitant Dimeglumine sono:

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Ivemend a base di Fosaprepitant Dimeglumine ...

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca
Sistema di supporto alla prescrizione
Codifa Regulatory Assistance