UniversitÓ degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Seacor

Ultimo aggiornamento: 18/05/2022




Cos'Ŕ Seacor?

Seacor Ŕ un farmaco a base del principio attivo Omega Polienoici, appartenente alla categoria degli Ipolipemizzanti omega 3 e nello specifico Altre sostanze modificatrici dei lipidi. E' commercializzato in Italia dall'azienda SPA SocietÓ Prodotti Antibiotici S.p.A..

Seacor pu˛ essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.


Confezioni

Seacor 1.000 mg 20 capsule molli
Seacor 1000 mg 30 capsule molli

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: SPA SocietÓ Prodotti Antibiotici S.p.A.
Ricetta: RR - medicinali soggetti a prescrizione medica
Classe: A
Principio attivo: Omega Polienoici
Gruppo terapeutico: Ipolipemizzanti omega 3
ATC: C10AX06 - Omega-3-trigliceridi inclusi altri esteri e acidi
Forma farmaceutica: capsula molle

Indicazioni

Ipertrigliceridemia
Riduzione dei livelli elevati di trigliceridi quando la risposta alle diete e ad altre misure non farmacologiche da sole si sia dimostrata insufficiente (il trattamento deve essere sempre associato ad adeguato regime dietetico).

Posologia

Posologia
1 capsula da 1000 mg 1-3 volte al giorno s.p.m.
Per l'aggiustamento della dose e per la terapia di mantenimento possono essere utilizzate le capsule da 500 mg.
Pazienti anziani
Non è richiesto alcun aggiustamento della dose nei pazienti anziani.
Pazienti con compromissione renale
Non è richiesto alcun aggiustamento della dose nei pazienti con alterata funzionalità renale.
Pazienti con compromissione epatica
La funzionalità epatica deve essere monitorata nei pazienti con compromissione epatica, in particolare se sono in trattamento con dosi elevate di SEACOR (vedere paragrafo 4.4).
Popolazione pediatrica
Non sono disponibili dati sull'uso di SEACOR nella popolazione pediatrica nelle indicazioni autorizzate.
Modo di somministrazione
Uso orale.
Le capsule di SEACOR devono essere deglutite intere con acqua.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo, alla soia, alle arachidi o ad uno qualsiasi degli eccipienti, elencati al paragrafo 6.1.
Controindicato in gravidanza e durante l'allattamento (vedere paragrafo 4.6).


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Si raccomanda cautela nei pazienti con disturbi emorragici o nei pazienti che assumono anticoagulanti o altri medicinali che agiscono sulla coagulazione (vedere paragrafi 4.5 e 5.1).
La funzionalità epatica deve essere monitorata nei pazienti con compromissione epatica, in particolare se sono in trattamento con dosi elevate di SEACOR.
SEACOR deve essere utilizzato con cautela nei pazienti con nota sensibilità o allergia al pesce.
SEACOR contiene sodio p-ossibenzoato di etile e sodio p-ossibenzoato di propile, che possono causare reazioni allergiche (anche ritardate).

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Il concomitante uso del farmaco con anticoagulanti può determinare un modesto aumento del tempo di sanguinamento, pertanto si raccomanda cautela nei pazienti che assumono anticoagulanti (ad es. cumarinici) o altri medicinali che agiscono sulla coagulazione (vedere paragrafo 4.4).

FertilitÓ, gravidanza e allattamento

Non è stata stabilita la sicurezza d'impiego in gravidanza e durante l'allattamento.


Effetti sulla capacitÓádi guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Seacor non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.


Effetti indesiderati

Gli eventi avversi sono classificati secondo la frequenza: molto comune (≥1/10), comune (≥1/100, <1/10), non comune (≥1/1.000, <1/100), raro (≥1/10.000, <1/1.000), molto raro (<1/10.000), non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili).
Disturbi del sistema immunitario
  • Raro: ipersensibilità, allergia ai componenti
Patologie vascolari
  • Raro: vertigini
Patologie gastrointestinali
  • Comune: disturbi gastrointestinali
  • Non comune: nausea, dispepsia, diarrea, dolore addominale superiore
  • Raro: gastrite, malattia infiammatoria intestinale, gastroenterite, dolore addominale, pirosi
Patologie epatobiliari
  • Raro: alterazione della funzionalità epatica
Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo
  • Raro: reazioni cutanee
  • Non nota: prurito, orticaria
Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione
  • Raro: astenia
Segnalazione delle reazioni avverse sospette
La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo http://www.aifa.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa

Sovradosaggio

Non sono stati riportati casi di sovradosaggio.


Scadenza

36 mesi.


Conservazione

Non sono previste speciali precauzioni.


Elenco degli eccipienti

D,L α-tocoferolo; olio di soia; gelatina succinato; glicerolo; sodio p-ossibenzoato di etile; sodio p-ossibenzoato di propile.


Farmaci Equivalenti


Foglietto Illustrativo


Fonti Ufficiali


Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o pi¨ prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca