Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
menu

Gelaspan

Ultimo aggiornamento: 02/09/2019


Confezioni

Gelaspan 4% soluz. per inf. 10 flac. ecoflac plus 500 ml
Gelaspan 4% soluzione per infusione 20 sacche plastiche ecobag 500 ml

A cosa serve

Gelaspan è un farmaco a base del principio attivo Gelatina + Sodio Cloruro + Sodio Acetato Triidrato + Potassio Cloruro + Calcio Cloruro Diidrato + Magnesio Cloruro Esaidrato, appartenente alla categoria degli Soluzioni nutrizionali parenterali e nello specifico Succedanei del sangue e frazioni proteiche plasmatiche. E' commercializzato in Italia dall'azienda B. Braun Milano S.p.A..

Gelaspan può essere prescritto con Ricetta OSP - medicinali soggetti a prescrizione medica limitativa, utilizzabili esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile.

Gelaspan serve per la terapia e cura di varie malattie e patologie come Emofilia, Ustioni.




Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare:B. Braun Melsungen AG
Concessionario:B. Braun Milano S.p.A.
Ricetta:OSP - medicinali soggetti a prescrizione medica limitativa, utilizzabili esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile
Classe:C
Principio attivo:Gelatina + Sodio Cloruro + Sodio Acetato Triidrato + Potassio Cloruro + Calcio Cloruro Diidrato + Magnesio Cloruro Esaidrato
Gruppo terapeutico:Soluzioni nutrizionali parenterali
Forma farmaceutica:soluzione


Indicazioni

Gelaspan è un sostituto colloidale del volume plasmatico in soluzione elettrolitica isotonica, totalmente bilanciata per:
  • la profilassi è il trattamento dell'ipovolemia relativa o assoluta e dello shock, imminenti o palesi.

Posologia

Posologia
Il dosaggio e la velocità di infusione sono regolati in base all'entità della perdita ematica e alle esigenze individuali, rispettivamente per ripristinare e mantenere una situazione emodinamica stabile. Inizialmente si somministrano, in media, da 500 a 1.000 ml; in caso di perdita ematica grave sono necessarie dosi più elevate.
Adulti
Negli adulti si somministrano 500 ml a una velocità adeguata sulla base della condizione emodinamica del paziente. In caso di perdita ematica superiore al 20%, di solito, in aggiunta a Gelaspan, si devono somministrare sangue o componenti ematici.
Popolazione pediatrica
La sicurezza e l'efficacia di Gelaspan nei bambini non sono state ancora del tutto stabilite. Pertanto, non può essere fatta alcuna raccomandazione riguardante la posologia. In questi pazienti, Gelaspan deve essere somministrato solo se i benefici attesi superano nettamente i rischi potenziali. In questi casi si deve tenere conto della condizione clinica prevalente del paziente e la terapia deve essere monitorata in maniera particolarmente accurata. (Vedere anche paragrafo 4.4).
Dose massima
La dose massima giornaliera dipende dal grado di emodiluizione. Si deve fare attenzione a non ridurre l'ematocrito oltre i valori critici; vedere paragrafo 4.4.
Se necessario, si deve effettuare anche una trasfusione di sangue o emazie concentrate.
Si deve anche fare attenzione alla diluizione delle proteine plasmatiche (es. albumina e fattori della coagulazione) che, se necessario, devono essere adeguatamente sostituite.
Velocità di infusione
La velocità di infusione dipende dall'effettiva situazione emodinamica.
I primi 20-30 ml della soluzione devono essere infusi lentamente per rilevare il più precocemente possibile le rare reazioni anafilattoidi. Vedere anche paragrafi 4.4 e 4.8.
Nelle condizioni di shock è possibile infondere Gelaspan rapidamente, per infusione a pressione, 500 ml entro 5-10 minuti.
Modo di somministrazione
Uso endovenoso
Se è possibile, quando lo si somministra rapidamente, Gelaspan deve essere riscaldato a non più di 37°C.
In caso di infusione a pressione, che potrebbe essere necessaria nelle emergenze con rischio per la vita, prima di somministrare la soluzione si deve estrarre tutta l'aria dal contenitore e dal set di infusione.

Controindicazioni

Gelaspan non deve essere utilizzato nelle circostanze seguenti:
ipersensibilità alle soluzioni contenenti gelatina o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati nel paragrafo 6.1;
ipersensibilità a galattosio-α-1,3-galattosio (alfa-Gal) o allergia nota ...

Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Gelaspan deve essere somministrato con cautela nei pazienti con anamnesi positiva per malattie allergiche, come l'asma.
In rari casi, le preparazioni di gelatina per la sostituzione del volume plasmatico possono ...

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

È necessaria cautela nei pazienti che assumono o sono contemporaneamente in trattamento con medicinali che possono indurre ritenzione di potassio (ad es. diuretici risparmiatori di potassio, ACE inibitori) o di ...

Prima di prendere "Gelaspan" insieme ad altri farmaci come “Aldactazide”, “Aldactone”, “Calcijex”, “Calcitriolo DOC Generici”, “Calcitriolo EG”, “Calcitriolo Mylan Generics”, “Calcitriolo NTC”, “Calcitriolo Pfizer”, “Calcitriolo Teva”, “Difix”, “Eplerenone Doc Generici”, “Eplerenone Accord”, “Eplerenone Krka”, “Eplerenone Mylan”, “Eplerenone Tecnigen”, “Flocalex”, “Fluss 40”, “Inspra”, “Lasitone”, “Luvion”, “Rocaltrol”, “Silkis”, “Spiridazide”, “Spirofur”, “Spirolang”, “Uractone”, etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Gelaspan durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Gelaspan durante la gravidanza e l'allattamento?
Donne potenzialmente fertili
Non ci sono dati disponibili.
Contraccezione negli uomini e nelle donne
Non ci sono dati disponibili.
Gravidanza
I dati relativi all'uso di Gelaspan in donne in gravidanza ...

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Non pertinente.
...

Effetti indesiderati

Le uniche reazioni avverse potenzialmente gravi sono le reazioni anafilattoidi descritte qui sotto (vedere anche paragrafi 4.3 e 4.4, specialmente per l'ipersensibilità al galattosio-α-1,3-galattosio (alfa-Gal) e l'allergia alla carne rossa ...

Sovradosaggio

Sintomi
Il sovradosaggio di Gelaspan può provocare ipervolemia e sovraccarico circolatorio con una riduzione significativa dell'ematocrito e delle proteine plasmatiche. Questo può essere associato ad una conseguente compromissione della funzione ...

Proprietà farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica
Succedanei del sangue e frazioni proteiche plasmatiche.
Codice ATC: B05AA06, derivati della gelatina.
Gelaspan è una soluzione di gelatina succinilata al 4% p/v (nota anche come gelatina fluida ...

Proprietà farmacocinetiche

Distribuzione
Dopo l'infusione, Gelaspan si distribuisce rapidamente nel compartimento intravascolare. Non vi sono prove che Gelaspan si depositi nel sistema reticoloendoteliale o altrove nell'organismo.
Metabolismo/eliminazione
La maggior parte del Gelaspan ...

Dati preclinici di sicurezza

I dati non-clinici sui singoli componenti di Gelaspan non rivelano rischi particolari per l'uomo sulla base di studi convenzionali di tossicità a dosi singole e ripetute. I dati non-clinici sulla ...

Elenco degli eccipienti

Sodio idrossido (per l'aggiustamento del pH);
Acido cloridrico diluito (per l'aggiustamento del pH);
Acqua per preparazioni iniettabili.
...

Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Gelaspan a base di Gelatina + Sodio Cloruro + Sodio Acetato Triidrato + Potassio Cloruro + Calcio Cloruro Diidrato + Magnesio Cloruro Esaidrato sono: ...

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Gelaspan a base di Gelatina + Sodio Cloruro + Sodio Acetato Triidrato + Potassio Cloruro + Calcio Cloruro Diidrato + Magnesio Cloruro Esaidrato

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Sistema di supporto alla prescrizione
Serinfar Regulatory Assistance