Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
menu

Alfentanil Piramal

Ultimo aggiornamento: 10/12/2018


Confezioni

Alfentanil Piramal 0,5 mg/ml soluzione iniettabile per uso ev 5 fiale 10 ml

A cosa serve

Alfentanil Piramal è un farmaco a base del principio attivo Alfentanile Cloridrato, appartenente alla categoria degli Anestetici generali e nello specifico Anestetici oppioidi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Piramal Critical Care Italia S.p.A..

Alfentanil Piramal può essere prescritto con Ricetta OSP - medicinali soggetti a prescrizione medica limitativa, utilizzabili esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile.

Alfentanil Piramal serve per la terapia e cura di varie malattie e patologie come .




Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare:Piramal Critical Care Italia S.p.A.
Concessionario:Piramal Critical Care Italia S.p.A.
Ricetta:OSP - medicinali soggetti a prescrizione medica limitativa, utilizzabili esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile
Classe:C
Principio attivo:Alfentanile Cloridrato
Gruppo terapeutico:Anestetici generali
Forma farmaceutica:soluzione (uso interno)


Indicazioni

ALFENTANIL PIRAMAL è indicato per l'impiego negli adulti:
  • nell'induzione dell'anestesia generale
  • come narcotico nell'anestesia generale e come adiuvante in quella loco regionale.
Per la sua azione rapida e di breve durata, ALFENTANIL PIRAMAL è particolarmente indicato come analgesico narcotico per interventi di breve durata e per pazienti ambulatoriali, ma anche come adiuvante analgesico negli interventi di media e lunga durata, dal momento che le fasi dell'intervento a maggior contenuto algico possono essere facilmente superate da piccole dosi addizionali di ALFENTANIL PIRAMAL o adattando la sua velocità di infusione.
ALFENTANIL PIRAMAL è indicato per l'impiego nei neonati, lattanti e bambini:
  • come oppioide in associazione con un ipnotico per indurre anestesia.
  • come analgesico narcotico in associazione con l'anestesia generale e per gli interventi
chirurgici di breve e lunga durata.

Posologia

ALFENTANIL PIRAMAL deve essere somministrato in bolo per interventi chirurgici di breve durata, in boli ripetuti o per infusione nel caso di interventi chirurgici di lunga durata e dolorosi.
Il dosaggio di ALFENTANIL PIRAMAL deve essere determinato individualmente sulla base dell'età, del peso corporeo, delle condizioni generali del paziente, della condizione patologica di base, dell'uso di altri farmaci, del tipo di procedura chirurgica e di anestesia.
Il farmaco può essere somministrato a pazienti di ogni età.
La dose iniziale deve essere ridotta negli anziani e nei pazienti debilitati. Si deve tener conto dell'effetto della dose iniziale nel determinare le dosi supplementari.
Per evitare bradicardia, si raccomanda la somministrazione di una piccola dose di anticolinergico per endovena appena prima dell'induzione. Per prevenire nausea e vomito può essere somministrato droperidolo.
1. Induzione dell'anestesia
Una dose in bolo endovenoso, uguale o superiore a 120 µg/kg (17 ml/70 kg) consente di indurre ipnosi e analgesia mantenendo una buona stabilità a livello cardiovascolare con un adeguato rilassamento muscolare.
2. Interventi di breve durata ed ambulatoriali
Piccole dosi di ALFENTANIL PIRAMAL possono risultare molto utili negli interventi chirurgici minori, di breve durata ma con un consistente contenuto algico, oltre che nei pazienti ambulatoriali, a condizione che sia disponibile una valida attrezzatura per il monitoraggio.
Negli interventi di durata inferiore ai 10' s'impiega un bolo endovenoso di 7-15 µg/kg (1-2 ml/70 kg). L'iniezione lenta di questa dose (30 secondi) consente solitamente di mantenere la respirazione spontanea.
Per interventi maggiormente prolungati il bolo dovrà essere ripetuto ogni 10-15'.
La respirazione spontanea può essere mantenuta in molti casi con un'iniezione lenta di una dose ≤ 7 µg/kg (1 ml/70 kg); gli incrementi suggeriti con questa tecnica sono di 3,5 µg/kg (0,5 ml/70 kg).
In interventi ambulatoriali è preferibile non somministrare droperidolo o benzodiazepine poichè questi farmaci possono prolungare i tempi di risveglio.
In questo tipo di interventi è preferibile somministrare un anticolinergico, un ipnotico di breve durata, ALFENTANIL PIRAMAL e N2O/O2.
L'eventuale insorgenza di nausea postoperatoria è di breve durata e facilmente controllabile con i mezzi convenzionali.
3. Interventi di media durata
La dose del bolo endovenoso iniziale deve essere adattata in funzione della durata prevista per l'intervento chirurgico in base al seguente schema:
DURATA DELL'INTERVENTO
(min)
ALFENTANIL PIRAMAL
µg/kg
BOLO I.V.
ml/70 kg
10-30
30-60
>60
20-40
40-80
80-150
3-6
6-12
12-20
Per interventi di durata superiore o di tipo più aggressivo, l'analgesia può essere mantenuta:
  • o mediante dosi addizionali di 15 µg/kg (2 ml/70 kg) di ALFENTANIL PIRAMAL al bisogno (per evitare la comparsa di depressione respiratoria postoperatoria. Si consiglia di non somministrare il farmaco durante gli ultimi 10 minuti di intervento);
  • oppure mediante ALFENTANIL PIRAMAL in infusione ad un regime di 1 µg/kg/min (0,14 ml/70 kg/min) fino a 5-10 minuti prima del termine dell'intervento.
Le fasi dell'intervento a maggior contenuto algico possono essere superate con piccole dosi aggiuntive di ALFENTANIL PIRAMAL o aumentando temporaneamente la velocità dell'infusione.
Allorché ALFENTANIL PIRAMAL viene impiegato senza la somministrazione di N2O/O2 o di altri anestetici inalatori, è richiesta una dose di mantenimento più elevata.
4. Interventi di lunga durata
ALFENTANIL PIRAMAL può essere impiegato come componente analgesico dell'anestesia in interventi chirurgici di lunga durata, particolarmente quando sia richiesta un'estubazione rapida.
Adeguando la velocità dell'infusione all'intensità della stimolazione chirurgica ed alla reattività del paziente, è possibile mantenere un'analgesia ottimale e condizioni autonomiche stabili.
Popolazione pediatrica
Gli strumenti per la ventilazione assistita devono essere disponibili per l'uso nei bambini di tutte le età, anche nel caso di interventi di breve durata in cui il paziente respira spontaneamente.
Dati nei bambini, in particolare quelli di età compresa tra 1 mese e un anno sono limitati (vedere paragrafo 5.2).
Neonati (0-27 giorni): I parametri farmacocinetici nei neonati sono molto variabili, in modo particolare in quelli prematuri. La clearance e il legame delle proteine plasmatiche è basso per cui potrebbero essere richieste dosi più basse di alfentanil. I neonati devono essere monitorati attentamente e la dose di alfentanil deve essere titolata in accordo alla risposta.
Lattanti e bambini piccoli (28 giorni-23 mesi): La clearance può essere più alta in questa fascia d'età se comparata con gli adulti. Per il mantenimento dell'analgesia potrebbe essere necessario aumentare la velocità di infusione di alfentanil.
Bambini (2-11 anni): La clearance può essere leggermente più alta e potrebbe essere necessario aumentare la velocità di infusione di alfentanil.
Adolescenti: i parametri farmacocinetici di alfentanil negli adolescenti sono simili a quelli degli adulti, per cui in questo gruppo di pazienti non sono necessarie specifiche raccomandazioni per il dosaggio.
Raccomandazioni per il dosaggio nella popolazione pediatrica
L'ampia variabilità nella risposta all'alfentanil rende difficile determinare delle raccomandazioni per i dosaggi dei bambini più piccoli. Per i bambini più grandi una dose in bolo da 10 a 20 µg/kg di alfentanil per l'induzione dell'anestesia (ad esempio per integrare propofol o anestesia per inalazione) o come analgesico è considerata appropriata. Boli supplementari da 5 a 10 µg/kg di alfentanil possono essere somministrati ad intervalli appropriati.
Per mantenere l'analgesia nei bambini durante un intervento chirurgico, è possibile utilizzare una velocità di infusione di ALFENTANIL PIRAMAL di 0,5 fino a 2 µg/kg/min.
La dose deve essere aumentata o diminuita in funzione dei bisogni individuali del paziente. Quando ALFENTANIL PIRAMAL è associato a un agente anestetico endovenoso la dose raccomandata è approssimativamente di 1 µg/kg/min.
Quando alfentanil viene somministrato a neonati o bambini molto piccoli esiste un alto rischio di complicazioni respiratorie e rigidità muscolare. Le necessarie precauzioni da adottare sono dettagliate al paragrafo 4.4.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.
Soggetti con riconosciuta intolleranza ai morfinomimetici.
...

Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Rischio dall'uso concomitante di farmaci sedativi come benzodiazepine o farmaci correlati: l'uso concomitante di ALFENTANIL PIRAMAL e farmaci sedativi come benzodiazepine o farmaci correlati può portare a sedazione, depressione respiratoria, ...

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Il metabolismo degli oppiodi può essere inibito dagli IMAO. Di conseguenza gli effetti dell'alfentanil, compresa la depressione respiratoria, possono risultare più intensi o prolungati. Pertanto, la somministrazione di IMAO dovrebbe ...

Prima di prendere "Alfentanil Piramal" insieme ad altri farmaci come “Carbamazepina EG”, “Carbamazepina Teva”, “Multaq”, “Tegretol”, etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Alfentanil Piramal durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Alfentanil Piramal durante la gravidanza e l'allattamento?
Gravidanza
Sebbene non sia stato osservato alcun effetto teratogeno e embriotossico acuto in studi sull'animale, sono disponibili dati insufficienti per valutare ogni effetto di tipo rischioso nell'uomo (vedere paragrafo 5.3). ...

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Dopo somministrazione di ALFENTANIL PIRAMAL si richiede un opportuno intervallo di tempo prima di mettersi alla guida dell'auto o usare macchinari complessi.
Pur nell'ambito di un'ampia variabilità individuale, il paziente ...

Effetti indesiderati

Dati clinici
La sicurezza di alfentanil è stata valutata in 1157 soggetti che hanno partecipato a 18 trial clinici. Alfentanil è stato impiegato nell'induzione dell'anestesia o come adiuvante analgesico/anestetico nell'anestesia ...

Sovradosaggio

Segni e sintomi
Un sovradosaggio di ALFENTANIL PIRAMAL si manifesta come estensione delle sue azioni farmacologiche. Secondo la sensibilità individuale, il quadro clinico è caratterizzato in primo luogo dal grado ...

Proprietà farmacodinamiche

Categoria Farmacoterapeutica: anestetico oppioide
Codice ATC: N01AH02
Alfentanil è un potente analgesico oppioide di azione rapida e di breve durata, chimicamente correlato al fentanil. Dopo somministrazione endovenosa di alfentanil l'azione ...

Proprietà farmacocinetiche

Alfentanil è un oppioide sintetico con effetti m-agonisti, usato solo per via endovenosa.
Distribuzione
Le emivite di distribuzione sequenziali di alfentanil sono di 0,4-2,2 minuti e 8-32 minuti.
Il basso ...

Dati preclinici di sicurezza

Gli effetti osservati negli studi preclinici sono stati registrati solo a seguito dell'esposizione a dosaggi considerati sufficientemente oltre l'esposizione massima per gli esseri umani, così da indicare una loro scarsa ...

Elenco degli eccipienti

Sodio cloruro e acqua per preparazioni iniettabili
...

Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Alfentanil Piramal a base di Alfentanile Cloridrato sono: ...

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Alfentanil Piramal a base di Alfentanile Cloridrato

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Sistema di supporto alla prescrizione
Serinfar Regulatory Assistance