Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Actigrip Giorno E Notte

Ultimo aggiornamento: 01/10/2019

Area RiservataFoglietto Illustrativo Dica33



Confezioni

Actigrip Giorno e Notte 500 mg + 60 mg 12 compresse giorno + 500 mg + 25 mg 4 compresse notte

Cos'è Actigrip Giorno E Notte?

Actigrip Giorno E Notte è un farmaco a base del principio attivo Paracetamolo + Pseudoefedrina + Difenidramina, appartenente alla categoria degli Antipiretici, Analgesici FANS e nello specifico Anilidi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Johnson & Johnson S.p.A..

Actigrip Giorno E Notte può essere prescritto con Ricetta OTC - medicinali non soggetti a prescrizione medica da banco.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Johnson & Johnson S.p.A.
Concessionario: Johnson & Johnson S.p.A.
Ricetta: OTC - medicinali non soggetti a prescrizione medica da banco
Classe: C
Principio attivo: Paracetamolo + Pseudoefedrina + Difenidramina
Gruppo terapeutico: Antipiretici, Analgesici FANS
Forma farmaceutica: compressa

Indicazioni

Trattamento dei sintomi del raffreddore e dell'influenza.

Posologia

Posologia
Adulti e bambini con età superiore ai 12 anni: una compressa bianca tre volte al giorno (al mattino, a mezzogiorno e al pomeriggio) più una compressa azzurra alla sera prima di coricarsi.
Dopo 3 giorni di impiego continuativo senza risultati apprezzabili o se compare febbre alta o altri effetti indesiderati, interrompere il trattamento.
Non superare le dosi consigliate.
Modo di somministrazione
Assumere le compresse per via orale, senza masticarle.

Controindicazioni

  • Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1;
  • Bambini sotto i 12 anni;
  • Gravidanza accertata o presunta, allattamento;
  • Malattie cardiovascolari, ipertensione;
  • Pazienti con storia di ictus o fattori di rischio predisponenti;
  • Diabete;
  • Glaucoma;
  • Stenosi dell'apparato gastro-enterico;
  • Ipertiroidismo;
  • Ipertrofia prostatica, stenosi dell'apparato urogenitale;
  • Asma;
  • In pazienti in trattamento con inibitori delle monoaminossidasi (IMAO) e nelle due settimane successive a tale trattamento;
  • Pazienti con storia di convulsioni, epilessia.
Inoltre, per il contenuto in paracetamolo, ACTIGRIP GIORNO & NOTTE è controindicato in pazienti con manifesta insufficienza della glucosio-6-fosfato deidrogenasi.


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

L'uso di ACTIGRIP GIORNO & NOTTE deve essere evitato in concomitanza di analgesici ed antipiretici.
Dosi elevate o somministrazioni prolungate di paracetamolo, presente nel medicinale o in altri farmaci contenenti ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

L'uso concomitante di ACTIGRIP GIORNO & NOTTE con antidepressivi triciclici, simpaticomimetici (ad esempio decongestionanti, anoressizzanti e anfetaminosimili), o con IMAO può interferire con il catabolismo delle catecolamine e può occasionalmente ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni riportate su letteratura scientifica internazionale
Prima di prendere "Actigrip Giorno E Notte" insieme ad altri farmaci come “Cormeto”, etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Actigrip Giorno E Notte durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Actigrip Giorno E Notte durante la gravidanza e l'allattamento?
Il medicinale è controindicato in caso di gravidanza accertata e presunta, e durante l'allattamento.
Non ci sono studi clinici adeguati e controllati su donne in gravidanza o in allattamento per ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Le compresse azzurre, contenenti difenidramina, sostanza antistaminica, possono indurre sonnolenza, nel caso in cui si manifesta, si dovrebbe evitare la guida di veicoli e l'utilizzo di macchinari.


Effetti indesiderati

Di seguito sono riportate le reazioni avverse segnalate con una frequenza ≥1%, individuate in 12 studi randomizzati controllati con placebo, con formulazioni contenenti pseudofedrina come singolo principio attivo.  
...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

Tenere fuori dalla portata dei bambini. In caso di sovradosaggio, chiedere aiuto al medico o contattare subito un centro antiveleni.
Paracetamolo
In caso di un sovradosaggio, è essenziale il trattamento immediato.
Malgrado l'assenza di sintomi precoci, entro 4 ore dall'assunzione di quantità superiori a 7,5 g di paracetamolo, è necessaria una lavanda gastrica; entro 48 ore è consigliata la somministrazione di metionina orale o di N-acetilcisteina intravenosa.
Nelle prime 24 ore successive al sovradosaggio si possono manifestare: pallore, nausea, vomito, diaforesi, anoressia, dolori addominali e malessere generale.
La tossicità epatica può non essere evidente da analisi cliniche e di laboratorio fino a 48-72 ore dopo l'ingestione e possono manifestarsi anormalità nel metabolismo del glucosio e acidosi metabolica.
Di seguito sono riportati gli eventi clinici associati a sovradosaggio da paracetamolo, che sono considerati attesi, compresi gli eventi fatali dovuti a insufficienza epatica fulminante, o alle relative conseguenze.
Tabella n.1: Reazioni avverse da farmaco riportate nei casi di sovradosaggio da paracetamolo. 
SOC
Segnalazione delle reazioni avverse sospette
Disturbi del metabolismo e della nutrizione
Anoressia
Patologie gastrointestinali
Vomito, nausea, disturbi addominali
Patologie epatobiliari
Necrosi epatica, insufficienza epatica acuta, ittero, epatomegalia, dolorabilità del fegato.
Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione
Pallore, iperidrosi, malessere.
Esami diagnostici
Aumento della bilirubina nel sangue, aumento degli enzimi epatici, aumento del rapporto internazionale normalizzato, tempo di protrombina prolungato, aumento dei fosfati nel sangue, aumento del lattato nel sangue.
Sono state riportate aritmie cardiache e pancreatiti.
Negli adulti e negli adolescenti (≥ 12 anni di età), la tossicità epatica può verificarsi a seguito di ingestione di dosi superiori a 7,5-10 g per un periodo di 8 ore o meno.
Gli eventi fatali sono poco frequenti (meno del 3-4% dei casi non trattati) e sono stati riportati raramente in casi di sovradosaggio inferiore a 15 g.
Nei bambini (< 12 anni), un sovradosaggio acuto inferiore a 150 mg/kg non è stato associato a tossicità epatica. Eventi di tossicità seria o fatali in seguito a un sovradosaggio acuto nei bambini sono estremamente infrequenti, probabilmente a causa di differenze nel metabolismo del paracetamolo.
I seguenti eventi clinici sono conseguenza di insufficienza epatica acuta e possono essere fatali.
Tabella n.2: Eventi attesi per insufficienza epatica acuta associati a sovradosaggio di paracetamolo
SOC
Segnalazione delle reazioni avverse sospette
Infezioni e infestazioni
Sepsi, infezione fungina, infezione batterica
Patologie del sistema emolinfopoietico
Coagulazione intravascolare disseminata, coagulopatia, trombocitopenia.
Disturbi del metabolismo e della nutrizione
Ipoglicemia, ipofosfatemia, acidosi metabolica, acidosi lattica.
Patologie del sistema nervoso
Coma (con sovradosaggio da paracetamolo o da più farmaci), encefalopatia, edema cerebrale.
Patologie cardiache
Cardiomiopatia.
Patologie vascolari
Ipotensione.
Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche
Insufficienza respiratoria.
Patologie gastrointestinali
Pancreatite, emorragia gastrointestinale.
Patologie renali e urinarie
Insufficienza renale acuta con necrosi tubulare.
Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione
Insufficienza multi-organo.
Pseudoefedrina
Come per altri agenti simpaticomimetici, i sintomi di un sovradosaggio possono includere nausea, vomito, sintomi simpaticomimetici inclusa stimolazione del sistema nervoso centrale, irritabilità, agitazione, insonnia tremori, ansia, convulsioni, palpitazioni, tachicardia, ipertensione, bradicardia riflessa, difficoltà nella minzione, allucinazioni, ipertonicità, iperreflessia, midriasi, ipokalemia.
Altri effetti possono includere aritmia, crisi ipertensive, emorragia intracelebrale, infarto del miocardio, psicosi, rabdomiolisi, infarto ischemico intestinale.
Se necessario, supportare la respirazione e controllare le convulsioni, effettuare una lavanda gastrica ed eventualmente cateterizzare il paziente.
In caso di iperdosaggio, la pesudoefedrina contenuta nell'ACTIGRIP GIORNO E NOTTE può provocare ictus.
L'eliminazione della pseudoefedrina può essere accelerata con una diuresi acida o con la dialisi.
Difenidramina
Sintomi da lievi a moderati di un sovradosaggio includono: sonnolenza, iperpiressia ed effetti anticolinergici (midriasi, vampate di calore, febbre, secchezza delle fauci, ritenzione urinaria, borborigmi ridotti).
tachicardia, lieve ipertensione, nausea e vomito che sono comuni in presenza di sovradosaggio.
Agitazione, confusione e allucinazioni possono svilupparsi con intossicazione moderata.
Con dosi molto elevate, e soprattutto nei bambini, i sintomi includono: eccitazione, insonnia, nervosismo, tremori e convulsioni epilettiche.
Sintomi gravi: Gli effetti possono includere delirio, psicosi, convulsioni, coma, ipotensione, collasso cardiovascolare, QRS allargato e aritmie ventricolari, compresa torsione di punta, ma sono generalmente riportati solo negli adulti dopo grandi ingestioni.
Rabdomiolisi e insufficienza renale possono raramente svilupparsi in pazienti con prolungata agitazione, coma o convulsioni. La morte può verificarsi a causa di insufficienza respiratoria o collasso circolatorio.
Il trattamento di un sovradosaggio è sintomatico e di supporto. Sono utili misure per promuovere un rapido svuotamento gastrico (come il vomito o la lavanda gastrica) e, in caso di avvelenamento acuto, l'assunzione di carbone attivato. La somministrazione di fisostigmina per via intravenosa può antagonizzare i sintomi anticolinergici.
Procedura di emergenza
In caso di assunzione di una dose eccessiva di ACTIGRIP GIORNO & NOTTE:
  • portare il paziente immediatamente in ospedale;
  • prelevare un campione di sangue per determinare i livelli plasmatici iniziali di paracetamolo;
  • effettuare una lavanda gastrica;
  • acidificare le urine, somministrando cloruro di ammonio per incrementare l'eliminazione della pseudoefedrina.
Il trattamento del sovradosaggio solitamente prevede la somministrazione, il prima possibile, dell'antidoto N-Acetilcisteina per via orale o endovenosa, se possibile prima della decima ora dall'assunzione.
Trattamento sintomatico.


Proprietà farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: analgesici ed antipiretici: paracetamolo in associazione;
ATC: N02BE51.
Paracetamolo
Il paracetamolo è un analgesico ad azione centrale, non-oppiaceo, non salicilato. Il paracetamolo possiede attività analgesiche e antipiretiche.
Pseudoefedrina
...


Proprietà farmacocinetiche

Paracetamolo
Il farmaco è rapidamente e quasi completamente assorbito dal tratto gastrointestinale. Dopo somminisrazione orale, il picco della concentrazione plasmatica del Paracetamolo viene raggiunto in 30-90 minuti, non è però ...


Dati preclinici di sicurezza

Negli animali, la somministrazione di inibitori della sintesi di prostaglandine ha mostrato di provocare un aumento della perdita di pre e post- impianto e di mortalità embrione-fetale. Inoltre, un aumento ...


Elenco degli eccipienti

Una compressa bianca (giorno) contiene: cellulosa microcristallina, amido di mais pregelatinizzato, croscarmellosa sodica, magnesio stearato, povidone, crospovidone, acido stearico.
Una compressa rivestita azzurra (notte) contiene: cellulosa microcristallina, amido di mais,

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Actigrip Giorno E Notte a base di Paracetamolo + Pseudoefedrina + Difenidramina ...
Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca
Sistema di supporto alla prescrizione
Codifa Regulatory Assistance