UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Voriconazolo


Area Riservata



A cosa serve

Il voriconazolo è un farmaco antimicotico di tipo triazolico ad ampio spettro. Il voriconazolo è disponibile in svariate formulazioni farmaceutiche adatte alla somministrazione pervia orale e per via parenterale.
Il
Voriconazolo può essere prescritto con ricetta RNRL.
Il
Voriconazolo è un analogo del fluconazolo (un altro farmaco antimicotico), ma - rispetto a quest'ultimo - è dotato di un più ampio spettro d'azione.


Indicazioni

Voriconazolo è un agente antimicotico, triazolico ad ampio spettro, ed è indicato negli adulti e nei bambini di età pari o superiore a 2 anni nei seguenti casi: Trattamento dell’aspergillosi invasiva. Trattamento della candidemia nei pazienti non-neutropenici. Trattamento delle infezioni gravi e invasive da Candida resistenti a fluconazolo (inclusa C. krusei). Trattamento delle infezioni micotiche gravi causate da Scedosporiumspp. e Fusariumspp.
Voriconazolo deve essere somministrato in prevalenza ai pazienti con infezioni a carattere progressivo che possono mettere in pericolo la vita del paziente stesso..


Posologia

Il voriconazolo è disponibile per la somministrazione orale sotto forma di compresse e polvere per sospensione orale, e per la somministrazione endovenosa sotto forma di polvere per soluzione per infusione endovenosa.
Di seguito, sono riportate alcune indicazioni sulle dosi di voriconazolo abitualmente impiegate in terapia.
In qualsiasi caso - qualora lo ritenesse necessario - il medico può decidere di variare sia la quantità di farmaco da somministrare, sia la durata del trattamento.

Somministrazione orale
Negli adulti e negli anziani, la dose di voriconazolo solitamente impiegata per via orale è di 100-400 mg di farmaco due volte al giorno. La quantità di farmaco da assumere dipende dal peso corporeo del paziente.
Nei bambini dai 2 ai 12 anni di età e negli adolescenti dai 12 ai 14 anni di età con peso corporeo inferiore ai 50 Kg, la dose di farmaco abitualmente impiegata è di 9 mg/Kg di peso corporeo, da assumersi due volte al giorno.
Negli adolescenti dai 12 ai 14 anni di età con peso corporeo superiore ai 50 Kg e negli adolescenti con più di 14 anni di età, la dose di voriconazolo solitamente somministrata è di 200-400 mg, da assumersi due volte al giorno.

Somministrazione endovenosa
Negli adulti, la dose di voriconazolo abitualmente somministrata per via endovenosa è di 4-6 mg/Kg di peso corporeo due volte al giorno.
Nei bambini, la dose di voriconazolo solitamente utilizzata varia dai 4 ai 9 mg/Kg di peso corporeo, da assumersi due volte al giorno. La quantità di voriconazolo da somministrare varia in funzione dell'età e del peso corporeo del bambino..


Medicinali che contengono il Principio Attivo Voriconazolo


Controindicazioni

L'utilizzo del Voriconazolo è controindicato nei seguenti casi:
Somministrazione concomitante con rifampicina, carbamazepina e fenobarbital, poiché questi medicinali riducono probabilmente in modo significativo le concentrazioni plasmatiche di voriconazolo;
La somministrazione concomitante di dosi standard di voriconazolo con dosi di efavirenz da 400 mg una volta al giorno o superiori è controindicata perché a queste dosi efavirenz riduce significativamente le concentrazioni plasmatiche di voriconazolo nei soggetti sani. Voriconazolo aumenta inoltre significativamente le concentrazioni plasmatiche di efavirenz;
Somministrazione concomitante con una dose elevata di ritonavir (400 mg e oltre due volte al giorno), poiché a questa dose ritonavir riduce significativamente le concentrazioni plasmatiche di voriconazolo nei soggetti sani;
Somministrazione concomitante con alcaloidi della segale cornuta (ergotamina, diidroergotamina), che sono substrati del CYP3A4, poiché le concentrazioni plasmatiche aumentate di questi medicinali possono causare ergotismo;
Somministrazione concomitante con sirolimus poiché probabilmente il voriconazolo aumenta in modo significativo le concentrazioni plasmatiche di sirolimus;
Somministrazione concomitante con l’erba di S. Giovanni;


Avvertenze

Prima di assumere il voriconazolo, è necessario informare il medico se ci si trova in una delle seguenti condizioni: Se in passato si sono verificate reazioni allergiche in seguito all'assunzione di altri farmaci di tipo azolico; Se si soffre di patologie epatiche; Se si soffre di patologie cardiache, come aritmie e prolungamento dell'intervallo QT (l'intervallo di tempo necessario al miocardio ventricolare per depolarizzarsi e ripolarizzarsi).
La terapia con voriconazolo può provocare reazioni di fotosensibilizzazione, pertanto si deve evitare l'esposizione diretta al sole e ai raggi UV.
Inoltre, con l'utilizzo prolungato di voriconazolo, vi è un aumentato rischio di sviluppare un carcinoma cutaneo.

Interazioni

La somministrazione contemporanea di voriconazolo e dei seguenti farmaci dovrebbe essere evitata, a causa dei possibili effetti collaterali che possono manifestarsi: Terfenadina e astemizolo, farmaci antistaminici; Cisapride, un farmaco in grado di aumentare la motilità gastrointestinale; Pimozide, un antipsicotico; Chinidina, un antiaritmico; Rifampicina e rifabutina, farmaci antibiotici; Efavirenz e ritonavir, antivirali impiegati nel trattamento dell'HIV; Carbamazepina, fenitoina e fenobarbital, farmaci impiegati nel trattamento dell'epilessia; Alcaloidi dell'ergot (come ergotamina e diidroergotamina), farmaci utilizzati per trattare l'emicrania; Sirolimus, un farmaco immunosoppressore;
Erba di S. Giovanni (o Iperico), una pianta medicinale dotata di proprietà antidepressive.
Inoltre, è necessario informare il medico se si sta assumendo qualcuno dei seguenti farmaci, poiché - qualora sia necessario cominciare una terapia concomitante con voriconazolo - potrebbe essere necessario un aggiustamento delle dosi di farmaco solitamente utilizzate: Warfarin ed altri anticoagulanti; Ciclosporina, tacrolimus e altri farmaci immunosoppressori; Ipoglicemizzanti orali; Statine, impiegate contro il colesterolo alto; Benzodiazepine; Omeprazolo; Vincristina e vinblastina, farmaci antitumorali; Indinavir e altri farmaci impiegati nel trattamento dell'HIV; Metadone; Fentanile ed altri analgesici oppioidi; Ibuprofene, diclofenac ed altri FANS; Fluconazolo, un altro antifungino.
In qualsiasi caso, è comunque bene informare il medico qualora si stiano assumendo - o siano stati recentemente assunti - farmaci di qualsiasi tipo, compresi i medicinali senz'obbligo di prescrizione medica e i prodotti erboristici e/o omeopatici.


Effetti Indesiderati

Di seguito sono riportati gli effetti indesiderati del Voriconazolo organizzati secondo la classificazione sistemica e organica MedDRA. Non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza dei singoli effetti elencati

Patologie del sistema emolinfopoietico

Diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue, riduzione del numero di alcuni tipi di globuli bianchi nel circolo ematico, diminuzione del numero di piastrine nel sangue

Patologie cardiache

Aritmie, ipotensione, infiammazione di una vena, formazioni di coaguli nel sangue, svenimento.

Patologiedell’occhio

Disturbi della vista

Disturbi del sistema immunitario

Ipersensibilità, reazione anafilattoide

Patologie del sistema nervoso

Sonnolenza, capogiri, tremori, formicolii, movimenti muscolari involontari, convulsioni, sintomi Parkinson-simili, problemi di coordinazione ed equilibrio, alterazioni del senso del gusto, riduzione della sensibilità al tatto, edema cerebrale.

Disturbi psichiatrici

Confusione, agitazione, ansia, depressione, allucinazioni, disturbi del sonno.

Patologie gastrointestinali

Pancreatiti, infiammazione del duodeno, infiammazione del peritoneo, nausea, vomito, diarrea, dolore allo stomaco, costipazione, indigestione

Patologie epatobiliari

L’ingrossamento del fegato e favorire l'insorgenza di insufficienza epatica, ittero e calcoli alla cistifellea

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Eruzioni cutanee, prurito, perdita dei capelli, lupus eritematoso sistemico, cancro della pelle

Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo

Dolore alla schiena, artrite, periostite

Patologie respiratorie

Difficoltà di respirazione

Patologie renali ed urinarie

Infiammazione dei reni e proteinuria

Patologe endocrine

Riduzione dell'attività delle ghiandole surrenali, ipotiroidismo, ipertiroidismo

Patologie dell’orecchio e del labirinto

Disturbi dell’udito

Disturbi del metabolismo e della nutrizione

Riduzione dei livelli ematici di zucchero, sodio e potassio. Inoltre, il farmaco può provocare un aumento dei livelli sanguigni di colesterolo e di urea

* Aumento della alanina amino transferasi (ALT), aumento dell’aspartato aminotransferasi (AST).


Sovradosaggio

Sintomi
Durante la fase di commercializzazione del medicinale, le reazioni avverse più comunemente osservate quando voriconazolo è stato assunto a dosi superiori a quelle raccomandate hanno incluso sonnolenza, stato confusionale, agitazione e irrequietezza. Sono state riportate anche crisi convulsive. In rare occasioni, sono stati riportati casi di coma.
Trattamento
Il trattamento del sovradosaggio di voriconazolo deve includere misure generali di supporto e, se necessario, può includere l’emodialisi

Gravidanza e Allattamento

Il voriconazolo non dovrebbe essere utilizzato in donne in gravidanza e in madri che stanno allattando al seno, a meno che il medico non lo ritenga assolutamente indispensabile. Inoltre, le donne in età fertile dovrebbero adottare appropriate misure contraccettive per tutta la durata del trattamento con il voriconazolo, in modo da evitare l'insorgenza di possibili gravidanze.


Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o pi¨ prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca
Sistema di supporto alla prescrizione
Codifa Regulatory Assistance