UniversitÓ degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Neocytamen

Ultimo aggiornamento: 20/07/2021




Cos'Ŕ Neocytamen?

Neocytamen Ŕ un farmaco a base del principio attivo Idroxocobalamina, appartenente alla categoria degli Antianemici e nello specifico Vitamina B12 (cianocobalamina e analoghi). E' commercializzato in Italia dall'azienda Teofarma.

Neocytamen pu˛ essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.


Confezioni

Neocytamen 1.000 mcg/2,5 ml soluzione iniettabile e soluzione per uso orale 6 fiale

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Teofarma
Ricetta: RR - medicinali soggetti a prescrizione medica
Classe: A
Principio attivo: Idroxocobalamina
Gruppo terapeutico: Antianemici
Forma farmaceutica: soluzione (uso interno)

Indicazioni

Anemie megaloblastiche dovute a carenza di vitamina B12.


Posologia

1-2 fiale (1-2 mg) alla settimana, in genere per via intramuscolare nella fase di attacco. Dosi più distanziate nella terapia di mantenimento.

Per l'uso pediatrico è indicata la somministrazione intramuscolare od orale di 200 mcg al giorno pari a 0,5 ml di NEO CYTAMEN.


Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.



Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

I prodotti contenenti vitamina B12 non dovrebbero essere somministrati a soggetti con sospetta carenza di vitamina B12 prima di aver stabilito la diagnosi eziologica dell'anemia megaloblastica. Una somministrazione non mirata del prodotto può mascherare una diagnosi precisa. I dosaggi indicati sopra sono generalmente efficaci ma è' consigliabile un controllo ematologico costante nel corso della terapia. Se l'anemia megaloblastica non risponde a NEO CYTAMEN, è opportuna un'indagine sul metabolismo dei folati. Nelle fasi iniziali della terapia sono state riportate aritmie cardiache secondarie ad ipokaliemia, quindi in tale fase è opportuno un monitoraggio dei tassi ematici di potassio.


Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

L'assorbimento intestinale della Vitamina B12 può essere ridotto dalla neomicina, antagonisti dei recettori H2 e colchicina. Le concentrazioni sieriche di idrossocobalamina possono essere diminuite dai contraccettivi orali. Non è nota la rilevanza clinica di queste interazioni, ma è opportuno considerarle quando si effettuano determinazioni delle concentrazioni plasmatiche di vitamina B12.


FertilitÓ, gravidanza e allattamento

NEO CYTAMEN non va usato per la terapia dell'anemia megaloblastica in gravidanza a meno che non sia dimostrata una carenza di vitamina B12.  La vitamina B12 attraversa la placenta ed è secreta nel latte materno. Non vi sono evidenze che possa essere dannosa per il lattante, può essere di beneficio se la madre ed il bambino hanno una carenza di vitamina B12.



Effetti sulla capacitÓádi guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Non noti.



Effetti indesiderati

Nausea, cefalea, capogiri, febbre, ipokaliemia all'inizio del trattamento. Dopo l'uso  parenterale di preparazioni contenenti vitamina B12 si sono verificate raramente reazioni generali di ipersensibilità (reazioni cutanee, prurito, angioedema), in casi isolati anafilassi. Occasionalmente reazioni locali nel sito di iniezione (dolore persistente,  ematomi).


Sovradosaggio

Non è necessario effettuare interventi ed in genere è sufficiente sospendere il trattamento.



Scadenza

18 mesi.



Conservazione

Conservare al riparo dalla luce, ad una temperatura non superiore a 25° C.



Elenco degli eccipienti

Soluzione fisiologica



Foglietto Illustrativo


Fonti Ufficiali



Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o pi¨ prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca