Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Kidiamix

Ultimo aggiornamento: 10/03/2020

Area RiservataFoglietto Illustrativo Dica33


Confezioni

Kidiamix G15% soluzione per infusione 4 sacche a due comparti da 1000 mll

Cos'è Kidiamix?

Kidiamix è un farmaco a base del principio attivo Poliaminoacidi + Glucosio Monoidrato + Elettroliti, appartenente alla categoria degli Soluzioni nutrizionali parenterali e nello specifico Soluzioni nutrizionali parenterali. E' commercializzato in Italia dall'azienda Fresenius Kabi Italia S.r.l..

Kidiamix può essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Fresenius Kabi Italia S.r.l.
Concessionario: Fresenius Kabi Italia S.r.l.
Ricetta: RR - medicinali soggetti a prescrizione medica
Classe: C
Principio attivo: Poliaminoacidi + Glucosio Monoidrato + Elettroliti
Gruppo terapeutico: Soluzioni nutrizionali parenterali
Forma farmaceutica: soluzione

Indicazioni

Nutrizione parenterale quando la nutrizione orale o enterale è impossibile, insufficiente o controindicata.
KIDIAMIX G 15% è indicato per soddisfare le esigenze quotidiane di azoto (amminoacidi della serie L), glucosio, elettroliti, oligoelementi e anche il fabbisogno di liquidi negli infanti, bambini e adolescenti in condizioni stabili, in particolare senza eccessive perdite gastrointestinali e senza malnutrizione grave.

Posologia

KIDIAMIX G 15% può essere utilizzato come parte di nutrizione parenterale esclusiva o complementare di breve durata (ad eccezione di alcune particolari situazioni). La durata del trattamento è generalmente inferiore a due settimane. Dopo due settimane ci deve essere una rivalutazione dell'adeguatezza di KIDIAMIX G 15% in relazione alle necessità del paziente e alla necessità di continuare la nutrizione parenterale.

Posologia
Le raccomandazioni di dosaggio per uso pediatrico servono come guida generale sulla base di valori medi. Il dosaggio deve essere personalizzato in base all'età del paziente, al peso, alle esigenze metaboliche ed energetiche, allo stato clinico e alla capacità di metabolizzare i nutrienti così come all'assunzione orale o enterale.
Il medico deve rivalutare regolarmente lo stato nutrizionale e metabolico del paziente dal punto di vista clinico e biologico, in particolare in caso di nutrizione parenterale di durata superiore ai 14 giorni. Per i parametri clinici e di laboratorio da monitorare, vedere il paragrafo 4.4.
A titolo indicativo, una guida approssimativa del fabbisogno medio* in pediatria:
Fabbisogno giornaliero in base all'età
Infante Da 1 mese a 2 anni
Bambino
Da 2 a 11 anni
Adolescente Da 11 a 18 anni
Energia non proteica kcal/kg/die
100
60-80
40-50
Aminoacidi g/kg/die
2-3
1-2
1-2
Glucosio g/kg/die
15-22
10-15
5-10
(senza superare 400 g/die)
Velocità massima di somministrazione oraria
Infante Da 1 mese a 2 anni
Bambino
Da 2 a 11 anni
Adolescente Da 11 a 18 anni
Glucosio g/kg/ora
1,4
(da non superare)
1,2
(da non superare)
0,5 (da non superare)
KIDIAMIX G 15% ml/kg/ora
9
(da non superare)
8
(da non superare)
3
(da non superare)
* Valori raccomandati dalle linee guida ESPEN-ASPEN
La velocità di somministrazione di KIDIAMIX G 15% deve essere regolata secondo la dose prescritta, il volume giornaliero somministrato e la durata dell'infusione.
In base alla situazione clinica e tolleranza, possono essere apportate a KIDIAMIX G 15% aggiunte (vitamine, elettroliti); le quantità massime che non devono essere superate sono riportate nel paragrafo 6.6.
Se viene aggiunta un'emulsione lipidica (solo con connettore a Y e non direttamente nella sacca, vedere paragrafo 6.6), è importante tenere in considerazione le modifiche del rapporto calorico non proteico e l'azoto.
Modo di somministrazione
Per somministrazione via una vena centrale.
Per infusione ciclica (somministrazione in meno di 24 ore), la velocità deve essere gradualmente aumentata la prima ora di infusione per evitare iperglicemia e gradualmente abbassata nell'ora prima della fine dell'infusione, per prevenire l'ipoglicemia.
Quando impiegata in bambini di età inferiore a 2 anni, la soluzione (nelle sacche e nei set per la somministrazione) deve essere protetta dall'esposizione alla luce fino al completamento della somministrazione (vedere paragrafi 4.4, 6.3 e 6.6).

Controindicazioni

  • Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1,
  • anomalie congenite del metabolismo degli aminoacidi,
  • grave compromissione renale senza possibilità di dialisi,
  • grave iperglicemia non controllata,
  • concentrazione plasmatica elevata patologica di uno degli elettroliti inclusi nel prodotto,
  • condizioni instabili (per esempio, ma non solo: gravi condizioni post-traumatiche, diabete mellito non compensato, fase acuta di shock circolatorio, grave acidosi metabolica, shock settico e coma iperosmolare),
  • pazienti in uno stato di malnutrizione grave con il rischio della cosiddetta “sindrome da rialimentazione“.
Inoltre, devono essere considerate le controindicazioni generali per la terapia di infusione, in particolare: edema polmonare acuto, iperidratazione, insufficienza cardiaca non trattata o disidratazione ipotonica.


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

La soluzione per infusione di KIDIAMIX G 15% è una soluzione ipertonica. La soluzione per infusione di KIDIAMIX G 15% deve essere somministrata solo in una vena centrale. Non deve ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

È richiesto un monitoraggio della glicemia particolarmente attento in caso di somministrazione concomitante di soluzioni di glucosio o di medicinali che possono aumentare la glicemia.
Il Ceftriaxone non deve essere ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Assumere Kidiamix durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Kidiamix durante la gravidanza e l'allattamento?
Fertilità
Non ci sono studi disponibili sulla tossicità riproduttiva negli animali.
Gravidanza
Non ci sono dati sull'uso di KIDIAMIX nelle donne in gravidanza. I medici devono considerare attentamente i potenziali ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Non pertinente.


Effetti indesiderati

Gli effetti indesiderati correlati alla nutrizione parenterale in generale possono verificarsi, soprattutto all'inizio del trattamento.
Classificazione per sistemi e organo (SOC)
...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

Una somministrazione eccessiva o inadeguata rispetto alle esigenze del paziente può essere la causa di sovraccarico di liquidi, squilibrio idro-elettrolitico, iperosmolarità, iperglicemia e iperazotemia.
Vedere il paragrafo 4.2 per la velocità di infusione oraria da non superare in base all'età del paziente.
Non esiste una terapia specifica in caso di sovraccarico; procedure di emergenza standard devono essere attuate e le funzioni respiratorie, renali e cardiovascolari monitorate con particolare attenzione. È essenziale uno stretto monitoraggio dei parametri biochimici del sangue e urine e tutte le anomalie saranno trattate in modo appropriato. In rari casi gravi, può essere necessaria la dialisi.
In caso di iperglicemia, questa deve essere trattata secondo lo stato clinico, somministrando una dose adeguata di insulina o regolando la velocità di infusione.


Proprietà farmacodinamiche

Gruppo farmacoterapeutico: soluzioni per nutrizione parenterale, codice ATC: B05BA10.
KIDIAMIX G 15% è una soluzione binaria per la nutrizione parenterale che fornisce una combinazione di carboidrati, aminoacidi, elettroliti e oligoelementi. ...


Proprietà farmacocinetiche

Nessuna particolarità è stata riportata in relazione al metabolismo ed eliminazione dei nutrienti somministrati per via endovenosa rispetto alla via enterale.
Le diverse fasi del metabolismo degli oligoelementi possono essere ...


Dati preclinici di sicurezza

Non sono stati effettuati studi preclinici di tossicità con KIDIAMIX G 15%. Dati di letteratura su soluzioni con aminoacidi e glucosio in diverse composizioni e concentrazioni non hanno dimostrato alcun ...


Elenco degli eccipienti

Acido acetico glaciale (regolatore di pH),
Acido cloridrico (regolatore di pH),
Acqua per preparazioni iniettabili.


Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Kidiamix a base di Poliaminoacidi + Glucosio Monoidrato + Elettroliti ...
Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca
Sistema di supporto alla prescrizione
Codifa Regulatory Assistance