UniversitÓ degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Beben 0,025%

Ultimo aggiornamento: 20/07/2021




Cos'Ŕ Beben 0,025%?

Beben 0,025% Ŕ un farmaco a base del principio attivo Betametasone Benzoato, appartenente alla categoria degli Corticosteroidi e nello specifico Corticosteroidi, attivi (gruppo III). E' commercializzato in Italia dall'azienda Teofarma.

Beben 0,025% pu˛ essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.


Confezioni

Beben 0,025% 0,025% crema 30 g

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Teofarma
Ricetta: RR - medicinali soggetti a prescrizione medica
Classe: C
Principio attivo: Betametasone Benzoato
Gruppo terapeutico: Corticosteroidi
ATC: D07AC01 - Betametasone
Forma farmaceutica: crema

Indicazioni

Beben è indicato in tutte le dermatosi di natura infiammatoria ed allergica che possono trarre beneficio dal trattamento locale con cortisonici.
In particolare: dermatiti eczematose (costituzionali, da contatto, seborroiche, ecc.), dermatiti da agenti fisici (luce, calore, raggi X) ed altre dermatosi come la psoriasi, il lichen ruber planus, l'intertrigine.

Posologia

La terapia iniziale consisterà in 2-3 applicazioni al giorno. Ove possibile e se tollerato dal paziente, si praticherà anche un lieve massaggio della parte trattata, che potrà poi essere protetta con fasciatura o eventualmente con bendaggio occlusivo.
Una volta ottenuto un evidente miglioramento, le applicazioni verranno gradualmente diradate fino a sospensione.
Popolazione pediatrica
Nella primissima infanzia il prodotto va somministrato solo in caso di effettiva necessità, sotto diretto controllo medico.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.
Affezioni cutanee tubercolari, micotiche e virali (con particolare riguardo a varicella, pustole vacciniche e herpes simplex).
Generalmente controindicato in gravidanza (vedere 4.6).


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Nel caso di applicazioni del preparato su superfici cutanee molto ampie, ed in particolare usando il bendaggio occlusivo, si dovrà prevedere la possibilità di un maggior assorbimento sistemico del cortisonico.
In presenza di un'infezione cutanea sarà necessario istituire una appropriata terapia antibatterica o antimicotica.
L'uso, specie se prolungato, dei prodotti per uso topico può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione.
Disturbi visivi
Con l'uso di corticosteroidi sistemici e topici possono essere riferiti disturbi visivi. Se un paziente si presenta con sintomi come visione offuscata o altri disturbi visivi, è necessario considerare il rinvio a un oculista per la valutazione delle possibili cause che possono includere cataratta, glaucoma o malattie rare come la corioretinopatia sierosa centrale (CSCR), che sono state segnalate dopo l'uso di corticosteroidi sistemici e topici.
Beben non è per uso oftalmico.
Tenere il medicinale fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.
Popolazione pediatrica
Nella primissima infanzia il prodotto va somministrato solo in caso di effettiva necessità, sotto diretto controllo medico.
Beben crema contiene alcool cetilico e glicole propilenico
Beben crema contiene alcool cetilico, che può causare reazioni cutanee locali (ad es. dermatiti da contatto) e glicole propilenico, che può causare irritazione cutanea.

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Non sono note interazioni con altri medicinali e incompatibilità.

FertilitÓ, gravidanza e allattamento

Gravidanza
Nelle donne in stato di gravidanza, il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità, sotto il diretto controllo del medico.


Effetti sulla capacitÓádi guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Beben non altera o altera in modo trascurabile la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.


Effetti indesiderati

Trattamenti eccessivamente prolungati con cortisonici per uso locale possono dar luogo a sensazione di bruciore, prurito, irritazione, secchezza della cute, follicolite, ipertricosi, eruzioni acneiformi e ipopigmentazione e, soprattutto usando il bendaggio occlusivo, a macerazione della pelle, atrofia della pelle, strie atrofiche
Può manifestarsi visione offuscata con frequenza non comune (vedere anche il paragrafo 4.4).
Segnalazione delle reazioni avverse sospette
La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione riportato all'indirizzo https://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse

Sovradosaggio

Non esistono problemi di sovradosaggio salvo quanto indicato al paragrafo 4.4.


Scadenza

3 anni.


Conservazione

Non conservare a temperatura superiore ai 30 ░C.


Elenco degli eccipienti

Alcool cetilico, glicerile monostearato, paraffina liquida, glicole propilenico, disodio monooleamido solfosuccinato, acido citrico monoidrato, acqua depurata


Foglietto Illustrativo


Fonti Ufficiali



Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o pi¨ prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca