UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
menu

Alvesco

Ultimo aggiornamento: 15/08/2018


Confezioni

Alvesco 160 mcg soluz. pressur. per inal. 1 cont. 60 erogazioni

A cosa serve

Alvesco Ŕ un farmaco a base del principio attivo Ciclesonide, appartenente alla categoria degli Antiasmatici, derivati xantinici e nello specifico Glicocorticoidi. E' commercializzato in Italia dall'azienda AstraZeneca S.p.A..

Alvesco pu˛ essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.

Alvesco serve per la terapia e cura di varie malattie e patologie come Asma, Enfisema polmonare, Sinusite.




Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare:Simesa S.p.A.
Concessionario:AstraZeneca S.p.A.
Ricetta:RR - medicinali soggetti a prescrizione medica
Classe:A
Principio attivo:Ciclesonide
Gruppo terapeutico:Antiasmatici, derivati xantinici
Forma farmaceutica:soluzione


Indicazioni

Trattamento per controllare l'asma persistente negli adulti e negli adolescenti (12 anni ed oltre).

Posologia

Il medicinale è solo per uso inalatorio.
Posologia
Raccomandazioni sulle dosi per adulti e adolescenti:
La dose raccomandata di Alvesco è 160 microgrammi una volta al giorno, che porta al controllo dell'asma nella maggioranza dei pazienti. In pazienti con asma grave e durante la riduzione o dopo la sospensione di corticosteroidi orali è possibile utilizzare una dose superiore fino a 640 mcg/die (somministrata come 320 mcg due volte al giorno) (vedere paragrafo 5.1). Ai pazienti va somministrata una dose di ciclesonide per inalazione adeguata alla gravità della malattia. I sintomi cominciano a migliorare entro 24 ore dall'inizio del trattamento con Alvesco. Una volta ottenuto il controllo, la dose di Alvesco deve essere personalizzata e ridotta titolando alla dose minima necessaria per mantenere un buon controllo dell'asma.
La riduzione della dose a 80 microgrammi in unica somministrazione giornaliera può risultare una dose efficace di mantenimento per alcuni pazienti.
Alvesco deve essere di preferenza somministrato alla sera sebbene anche una somministrazione mattutina di Alvesco si sia dimostrata efficace. La decisione finale se somministrare il farmaco alla sera o al mattino deve essere lasciata alla discrezione del medico.
I pazienti con asma grave sono a rischio di attacchi acuti e devono avere regolari controlli del loro stato asmatico comprendenti test della funzionalità polmonare. L'aumento dell'utilizzo di broncodilatatori a breve durata d'azione per alleviare i sintomi dell'asma è indicativo di un peggioramento del controllo dell'asma. Se i pazienti notano che il trattamento con i broncodilatatori a breve durata d'azione diventa meno efficace, o se essi necessitano di un numero di inalazioni maggiore del solito, si deve consultare il medico. In questa situazione, si dovrà rivalutare lo stato dei pazienti e prendere in considerazione la necessità di aumentare la terapia antiinfiammatoria (ad esempio una dose maggiore di Alvesco per un breve periodo [vedere paragrafo 5.1] o un ciclo di terapia con corticosteroidi per via orale). Le gravi riacutizzazioni asmatiche devono essere trattate secondo le procedure standard.
Per rispondere alle specifiche esigenze dei pazienti, quali per esempio la difficoltà di premere l'inalatore e inspirare allo stesso tempo, Alvesco è utilizzabile anche con il dispositivo distanziatore AeroChamber Plus.
Anziani e pazienti con compromissione renale o epatica
Non è necessario un aggiustamento della posologia nei pazienti anziani o nei pazienti con compromissione delle funzioni epatiche o renali.
Popolazione pediatrica
Ad oggi si dispone di dati insufficienti relativamente al trattamento con ciclesonide dei bambini al di sotto di 12 anni di età.
Modo di somministrazione
Precauzioni che devono essere prese prima della manipolazione o della somministrazione del medicinale
Il paziente deve essere istruito su come utilizzare correttamente l'inalatore.
Se l'inalatore è nuovo o se non è stato usato da una settimana o oltre, si devono effettuare prima tre spruzzi a vuoto. Non occorre agitare trattandosi di soluzione aerosol.
Durante l'inalazione, il paziente dovrà essere preferibilmente seduto o in piedi, e l'inalatore dovrà essere tenuto diritto con il pollice sulla base, sotto il boccaglio.
Il paziente dovrà essere istruito a togliere il coperchio del boccaglio, mettere l'inalatore in bocca, serrare le labbra attorno al boccaglio, e inspirare lentamente e profondamente. Durante l'inspirazione con la bocca, si dovrà premere il lato superiore dell'inalatore. Quindi, i pazienti dovranno togliere l'inalatore dalla bocca, e trattenere il respiro per circa 10 secondi, o più a lungo possibile. Il paziente non dovrà espirare nell'inalatore. Infine, i pazienti dovranno espirare lentamente e rimettere il coperchio del boccaglio. Il boccaglio deve essere pulito settimanalmente con un panno o un fazzoletto di carta asciutti. L'inalatore non deve essere lavato né immerso in acqua.
Per istruzioni dettagliate vedere il foglio illustrativo.

Controindicazioni

Ipersensibilità alla ciclesonide o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.
...

Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Come tutti i corticosteroidi inalatori, Alvesco deve essere somministrato con cautela nei pazienti con tubercolosi polmonare attiva o quiescente, infezioni micotiche, virali o batteriche e solo se questi pazienti sono ...

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

I dati in vitro mostrano che il CYP3A4 è il maggiore enzima coinvolto nel metabolismo del metabolita attivo della ciclesonide M1 nell'uomo.
In uno studio di interazione farmaco-farmaco allo stato ...

Prima di prendere "Alvesco" insieme ad altri farmaci come , etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Alvesco durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Alvesco durante la gravidanza e l'allattamento?
Fertilità e gravidanza
Non vi sono studi adeguati e controllati in donne in gravidanza.
In studi nell'animale i glucocorticoidi hanno evidenziato di indurre malformazioni (vedere paragrafo 5.3). Questo non è ...

Effetti sulla capacitÓádi guidare veicoli e sull'uso di macchinari

La ciclesonide per via inalatoria non altera o altera in modo trascurabile la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.
...

Effetti indesiderati

Circa il 5% dei pazienti ha riportato effetti indesiderati in studi clinici con Alvesco somministrato a dosi tra 40 e 1280 microgrammi al giorno. Nella maggioranza dei casi, questi effetti ...

Sovradosaggio

Acuto:
L'inalazione in volontari sani di una singola dose di 2880 microgrammi di ciclesonide è stata ben tollerata.
I potenziali rischi di effetti tossici acuti a seguito di sovradosaggio di ...

ProprietÓ farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: Altri farmaci per le sindromi ostruttive delle vie respiratorie, per aerosol, Glucocorticoidi, Codice ATC: R03B A08
La ciclesonide evidenzia bassa affinità di legame col recettore per i glucocorticoidi. ...

ProprietÓ farmacocinetiche

La ciclesonide è disponibile in soluzione aerosol, con propellente HFA-134a ed etanolo, che dimostra una correlazione lineare tra le diverse dosi, la dose dello spruzzo e la concentrazione sistemica.
Assorbimento:
...

Dati preclinici di sicurezza

I dati preclinici con ciclesonide non rivelano rischi particolari per l'uomo sulla base di studi convenzionali di safety pharmacology, tossicità a dosi ripetute, genotossicità, o potenziale cancerogeno.
Negli studi di ...

Elenco degli eccipienti

Norflurano (HFA-134a)
Etanolo, anidro
...

Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Alvesco a base di Ciclesonide sono: ...

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Alvesco a base di Ciclesonide

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o pi¨ prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Sistema di supporto alla prescrizione
Serinfar Regulatory Assistance