Universitą degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Zincosol M Maac

Ultimo aggiornamento: 26/06/2019

BoxAreaRiservataVet

Confezioni

Zincosol M Maac os 25 kg
Zincosol M Maac os 5 kg


Informazioni commerciali

Titolare: Agrolabo S.p.A.
Concessionario: Agrolabo S.p.A.


Formulazione

1 kg = zinco (chelato di zinco aminoacidi, idrato) E6 55.000 mg, manganese (solfato manganoso, monoidrato) E5 20.000 mg; componenti: autolisato essiccato di lievito, lattosio, fruttosio, minerali, DL-metionina 40.000 mg/kg; l'autolisato essiccato di lievito da colture di Kluyveromyces fragilis e Saccharomyces cerevisiae ha il seguente contenuto in aminoacidi (mg/1.000 g): arginina 37.000, L-lisina 60.000, L-triptofano 10.000, DL-metionina 20.000, cistina 8.000, istidina 23.000, tirosina 38.000, fenilalanina 40.000, L-treonina 32.000, leucina 60.000, isoleucina 42.000, valina 40.000, acido glutammico 85.000, glicina 50.000.

Indicazioni

mangime complementare in polvere, idrosolubile. Contiene Zinco e Manganese MAAC[5:®] (Metallo Amino Acido Chelati) ad assorbimento facilitato, alta biodisponibilitą e metabolismo intensificato. Si usa nei momenti di stress degli animali in allevamento intensivo. Si usa sciolto in acqua da bere (o nel latte) in tutte le specie animali in tutti i casi di stress per periodi di 15-20 giorni (anche associato ad antibiotici). Si usa durante e dopo stress vaccinali o altri trattamenti di massa per via iniettabile (antibiotici, vermifughi, ecc.). Dopo stress da trasporto, stress da cambio di alimentazione o stress da sovraffollamento o sovrapproduzione, stress termici (troppo caldo, troppo freddo) e cambiamenti di temperatura.

Posologia

50-100 g/100 litri di acqua da bere o latte ricostituito per tutte le specie animali; volatili: 50 g/100 litri di acqua da bere per 5-6 giorni in associazione a vaccinazioni o trattamenti antibiotici; vitelloni: 10 g/capo al giorno in arrivo in aziende da ingrasso e in caso di stress vaccinale; vitelli da svezzamento: 2 g/capo al pasto per i primi 15 giorni dall'arrivo in azienda; vitelli "a carne bianca": 1-2 g/capo al pasto per i primi 20 giorni dall'arrivo in azienda. Da usarsi inoltre periodicamente alla dose di 2-3 g/capo al pasto per periodi di 5-6 giorni in tutti i momenti di "crisi" dell'allevamento, in particolar modo in caso di trattamenti iniettabili di massa (vaccinazioni, antibiotici, ecc.). Nel periodo di finissaggio (ultimi 30 giorni) si consiglia l'uso di 2-3 g/capo al pasto.