Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Zactran

Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A.
Ultimo aggiornamento: 29/03/2021




A cosa serve

Zactran è un medicinale veterinario a base del principio attivo Gamitromicina, appartenente alla categoria degli Antibiotici e nello specifico Macrolidi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A..

Zactran può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A.
Concessionario: Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Gamitromicina
Gruppo terapeutico: Antibiotici
Forma farmaceutica: fiale flaconcini fialoidi

Confezioni

Zactran 150 mg/ml sottoc. 1 flacone 100 ml per bovini
Zactran 150 mg/ml sottoc. 1 flacone 250 ml per bovini

Principio Attivo

1 ml contiene: 150 mg di Gamitromicina

Indicazioni

bovini: Trattamento e metafilassi della malattia respiratoria bovina (BRD) associata a Mannheimia haemolytica, Pasteurella multocida e Histophilus somni. Prima dell'impiego in metafilassi deve essere stabilita la presenza della malattia nella mandria.
Suini: Trattamento della sindrome respiratoria dei suini (SRD) associata a Actinobacillus pleuropneumoniae, Pasteurella multocida, Haemophilus parasuis e Bordetella bronchiseptica.
Ovini: Trattamento di pododermatite infettiva (zoppina) associata ai ceppi virulenti Dichelobacter nodosus e Fusobacterium necrophorum che richiedono un trattamento sistemico.

Posologia

una singola dose di 6 mg di gamitromicina/kg di peso corporeo (equivalente a 1 ml/25 kg di peso corporeo), nella regione del collo (bovini e suini) o nella parte anteriore della spalla (ovini). Per garantire la dose corretta, il peso corporeo dell'animale deve essere determinato nel modo più accurato possibile al fine di evitare il sottodosaggio.
Bovini e ovini: Iniezione sottocutanea. Per il trattamento di bovini di peso superiore a 250 kg e di ovini di peso superiore a 125 kg, suddividere la dose in modo che non vengano iniettati più di 10 ml (bovini) o più di 5 ml (ovini) per singolo punto di inoculo.
Suini: Iniezione intramuscolare. Il volume di iniezione non deve superare i 5 ml per punto di inoculo. Il tappo può essere perforato in sicurezza fino a 60 volte. Per prelievi multipli dal flacone, si raccomanda l'utilizzo di un dispositivo di dosaggio automatico per evitare la perforazione eccessiva del tappo.