Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Vitamina K1 Laboratoire TVM 50 mg

Ecuphar Italia S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 03/11/2020




A cosa serve

Vitamina K1 Laboratoire TVM 50 mg è un medicinale veterinario a base del principio attivo Fitomenadione, appartenente alla categoria degli VETERINARI. VARI... e nello specifico Vitamina K. E' commercializzato in Italia dall'azienda Ecuphar Italia S.r.l..

Vitamina K1 Laboratoire TVM 50 mg può essere prescritto con Ricetta RRV - ricetta medico-veterinaria in copia unica ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Laboratoire TVM
Concessionario: Ecuphar Italia S.r.l.
Ricetta: RRV - ricetta medico-veterinaria in copia unica ripetibile
Principio attivo: Fitomenadione
Gruppo terapeutico: VETERINARI. VARI...
Forma farmaceutica: fiala iniettabile

Confezioni

Vitamina K1 Laboratoire TVM 50 mg 14 compresse (2 blister da 7 compresse)

Principio Attivo

ogni compressa divisibile contiene: fitomenadione 50,0 mg

Indicazioni

trattamento dell'avvelenamento da anticoagulanti, dopo trattamento parenterale.

Posologia

per uso orale. Fitomenadione 5 mg per kg di peso corporeo al giorno, corrispondente a 1 compressa ogni 10 kg di peso corporeo al giorno, una volta al giorno, per 21 giorni:
Peso corporeo (kg): 10 kg: [5:1]/[6:4] compressa ogni 2,5 kg.
Usare preferibilmente in animali non a digiuno. Trattamento orale deve essere effettuata entro 12 ore dopo la fine del trattamento di emergenza per via endovenosa (2 iniezioni per via endovenosa di 5 mg di vitamina K1 per kg di peso corporeo somministrata 12 ore di distanza).

Avvertenze

dal momento che gli effetti anticoagulanti dei rodenticidi sono notoriamente di lunga durata, si raccomanda di somministrare vitamina K1 in formula orale per una durata di 3 settimane. Lo stato di coagulazione deve essere valutato (tramite la valutazione dei tempi di protrombina) 48 ore dopo l'ultima somministrazione. Se prolungato, per evitare una ricaduta il trattamento viene mantenuto fino a quando il tempo di coagulazione è normale 48 ore dopo la cessazione del trattamento. È possibile estendere la durata del trattamento finché persiste l'anticoagulante nel corpo.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: la formazione di protrombina può essere inadeguata nei pazienti che soffrono di una disfunzione epatica grave. In questi animali, dopo la somministrazione del prodotto, è necessario quindi procedere a un monitoraggio attento dei parametri di coagulazione.