UniversitÓ degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Urfamucol

Ultimo aggiornamento: 29/03/2021




A cosa serve

Urfamucol Ŕ un medicinale veterinario a base del principio attivo Tiamfenicolo Glicinato Acetilcisteinato, appartenente alla categoria degli Antibatterici cloramfenicolici e nello specifico Amfenicoli. E' commercializzato in Italia dall'azienda A.T.I. Azienda Terapeutica Veterinaria S.r.l..

Urfamucol pu˛ essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Fatro Industria Farmaceutica Veterinaria S.p.A.
Concessionario: A.T.I. Azienda Terapeutica Veterinaria S.r.l.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Tiamfenicolo Glicinato Acetilcisteinato
Gruppo terapeutico: Antibatterici cloramfenicolici
Forma farmaceutica: flaconi iniettabili

Confezioni

Urfamucol im 1 flacone liof. + 1 flacone 20 ml solv.

Principio Attivo

un flacone di liofilizzato contiene: 4,05 g Tiamfenicolo glicinato acetilcisteinato pari a Tiamfenicolo 2,50 g ed acetilcisteina 1,15 g.

Indicazioni

il prodotto Ŕ indicato in bovini e tacchini nelle infezioni sostenute da microorganismi sensibili Gram-positivi (tra i quali Clostridium spp., Corynebacterium spp., Listeria spp., Staphylococcus spp., Streptococcus spp.), Gram-negativi (tra i quali Actinobacillus spp., Avibacterium spp., Bacteroides spp., Bordetella spp., Brucella spp., E. coli, Fusobacterium spp., Haemophilus spp., Klebsiella spp., Ornithobacterium rhinotracheale, Pasteurella spp., Pseudomonas spp., Rickettsia spp., Shigella spp., Treponema spp.) e micoplasmi.
In particolare: Vitelli e bovini adulti: polmonite enzootica, febbre da trasporto, bronchiti e broncopolmoniti.
Tacchini: malattia cronica respiratoria o malattia dei sacchi aerei, sinusite infettiva.

Posologia

ricostituire la soluzione di Urfamucol Iniettabile trasferendo il contenuto del flacone solvente all'interno del flacone contenente la polvere liofilizzata, quindi agitare. Somministrare per via intramuscolare alla posologia di 15-50 mg/kg p.v./giorno di tiamfenicolo, a seconda dell'etÓ e del peso del soggetto. In particolare: Vitelli: [5:1]/[6:2] - 1 flacone/capo/giorno, in 2 somministrazioni a distanza di 12 ore, per 3-5 giorni.
Bovini adulti: 2-2[5:1]/[6:2] flaconi/capo/giorno, in 2 somministrazioni a distanza di 12 ore, per 3-5 giorni.
Tacchini: soggetti normali: 1-1,5 ml/giorno per 3 giorni; soggetti giganti di un mese: 3-3,5 ml/giorno per 3 giorni.
La soluzione di Urfamucol iniettabile deve essere ricostituita prima dell'uso trasferendo il contenuto del flacone del solvente all'interno del flacone contente polvere liofilizzata. Agitare bene e somministrare per via intramuscolare.

Avvertenze

si deve prestare una particolare attenzione nel migliorare le pratiche di allevamento per evitare ogni condizione di stress. L'utilizzo ripetuto o protratto del prodotto va evitato, migliorando le prassi di gestione e mediante pulizia e disinfezione.
Precauzioni speciali per l'impego negli animali: l'utilizzo del prodotto dovrebbe essere basato su test di sensibilitÓ nei confronti di batteri isolati dagli animali. Se ci˛ non fosse possibile a terapia dovrebbe essere basata su informazioni epidemiologiche locali (regionali, aziendali). Un utilizzo del diverso dalle istruzioni fornite pu˛ portare ad un aumento della prevalenza dei batteri resistenti a ridurre efficacia dei trattamenti con degli antibatterici a causa della possibile comparsa resistenza crociata.

Tempi di sospensione

Carne e visceri: Bovini, equini: 20 giorni. Tacchini: 15 giorni. Latte Bovini: 168 ore (14 mungiture). Uso non consentito in equidi che producono latte per il consumo umano. Uso non consentito, durante l'ovodeposizione, in tacchini che producono uova per il consumo umano.