transparent
Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Trimesul C.M.

Ultimo aggiornamento: 29/03/2021




A cosa serve

Trimesul C.M. è un medicinale veterinario a base del principio attivo Sulfadiazina + Trimetoprim, appartenente alla categoria degli Sulfamidici e nello specifico Associazioni di sulfonamidi con trimetoprim, inclusi i derivati. E' commercializzato in Italia dall'azienda Ceva Salute Animale S.p.A..

Trimesul C.M. può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Ceva Salute Animale S.p.A.
Concessionario: Ceva Salute Animale S.p.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Sulfadiazina + Trimetoprim
Gruppo terapeutico: Sulfamidici
Forma farmaceutica: fiala iniettabile

Confezioni

Trimesul C.M. im ev o sottoc. 1 flacone 200 ml

Principio Attivo

1 ml di prodotto contiene: Sulfadiazina 200 mg, Trimetoprim 40 mg.

Indicazioni

Bovini, suini, equini, cani e gatti: Infezioni batteriche primarie o secondarie ad infezioni virali. In particolare nelle infezioni degli apparati: respiratorio: bronchiti, polmoniti;
urogenitale: cistiti, pielonefriti, vaginiti, metriti, uretriti;
digerente: necrobacillosi dei vitelli, colibacillosi, enterite necrotica superficiale, onfaloflebiti;
mammario: mastite acuta;
tegumentario: affezioni podali, pododermatite, podoflemmatite. Causate da:Bovini: Gram positivi: actinobacilli, pneumococchi, stafilococchi, streptococchi. Gram negativi: emofili, enterobatteriacee, coli, pasteurelle, protei, salmonelle, shigelle. Altri: clamidie, rickettsie, toxoplasmi, coccidi. Suini: Gram positivi: actinobacilli, pneumococchi, stafilococchi, streptococchi. Gram negativi: emofili, enterobatteriacee, coli, pasteurelle, protei, salmonelle, shigelle. Altri: clamidie, rickettsie, toxoplasmi, coccidi.
Equini: Gram positivi: actinobacilli, pneumococchi, stafilococchi, streptococchi. Gram negativi: emofili, enterobatteriacee, coli, pasteurelle, protei, salmonelle. Altri: toxoplasmi, coccidi.
Cani: Gram positivi: actinobacilli, pneumococchi, stafilococchi, streptococchi. Gram negativi: emofili, enterobatteriacee, coli, pasteurelle, protei. Altri: clamidie, rickettsie, toxoplasmi, coccidi.
Gatti: Gram positivi: actinobacilli, pneumococchi, stafilococchi, streptococchi. Gram negativi: emofili, enterobatteriacee, coli, pasteurelle, protei. Altri: clamidie, rickettsie, toxoplasmi, coccidi.

Posologia

13-20 mg/kg p.v. di sulfadiazina + 2,7 - 4 mg/kg p.v. di trimetoprim (pari a 1 ml Trimesul C.M./10-15 kg p.v./die). La stessa dose può essere ripetuta se necessario dopo 24 ore secondo il parere del medico-veterinario. Trimesul C.M. può essere inoculato: per via i.m. o e.v. a bovini e suini; per via e.v. a equini; per via s.c. a cani e gatti.