transparent
Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Torphadine

P.H. Farmaceutici S.p.A.
Ultimo aggiornamento: 14/07/2021




A cosa serve

Torphadine è un medicinale veterinario a base del principio attivo Butorfanolo Tartrato, appartenente alla categoria degli Analgesici e nello specifico Derivati del morfinano. E' commercializzato in Italia dall'azienda P.H. Farmaceutici S.p.A..

Torphadine può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Le Vet Beheer B.V.
Concessionario: P.H. Farmaceutici S.p.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Butorfanolo Tartrato
Gruppo terapeutico: Analgesici
Forma farmaceutica: fiala iniettabile

Confezioni

Torphadine 10 mg/ml soluzione iniettabile per cani, gatti e cavalli 1 flaconcino 10 ml

Principio Attivo

1 ml contiene: butorfanolo 10 mg (equivalente a 14,58 mg di butorfanolo tartrato).

Indicazioni

cavallo: come analgesico: per il sollievo del dolore addominale da moderato a grave associato a coliche di origine gastrointestinale.; Per la sedazione:- Per la sedazione, dopo la somministrazione di alcuni agonisti degli adrenocettori alfa 2 (detomidina, romifidina).
Cane Come analgesico: per il sollievo del dolore viscerale da lieve a moderato.; Per la sedazione: per la sedazione, utilizzato in combinazione con alcuni agonisti degli adrenocettori alfa 2 (medetomidina).; Come premedicazione prima dell'anestesia generale:- Per l'uso in combinazione con acepromazina per indurre analgesia e sedazione prima dell'induzione dell'anestesia generale. Riduce inoltre il dosaggio dell'agente di induzione dell'anestesia (propofol o tiopentale).; Per la premedicazione, somministrare come unico agente pre anestetico.; Per l'anestesia: per l'anestesia, quando utilizzato in combinazione con medetomidina e ketamina
Gatto: come analgesico per il sollievo del dolore moderato: per l'utilizzo pre operatorio al fine di indurre l'analgesia durante l'intervento chirurgico.; Per l'analgesia post operatoria dopo piccoli interventi chirurgici.; Per la sedazione: per la sedazione, utilizzato in combinazione con alcuni agonisti degli adrenocettori alfa 2 (medetomidina).; Per l'anestesia: per l'anestesia, quando utilizzato in combinazione con medetomidina e ketamina, adatto a brevi procedure anestetiche dolorose.

Posologia

cavallo: Uso endovenoso; Cane e gatto: Uso endovenoso, intramuscolare e sottocutaneo. Gli animali devono essere pesati per determinare con precisione il peso corporeo prima del calcolo della dose terapeutica appropriata.
Cavallo: per l'analgesia: via: EV; dose butorfanolo: 0.10 mg/kg p.c.; Dose di prodotto: 1 ml/ 100 kg p.c.
Commenti: gli effetti analgesici si osservano entro 15 minuti dall'iniezione. La dose può essere ripetuta se necessario.
Per la sedazione in combinazione con detomidina cloridrato: via: EV; dose detomidina cloridrato: 0,012 mg kg p.c.; dose butorfanolo*: 0,025 mg/kg p.c.; dose di prodotto: 0,25 ml/ 100 kg p.c.
Commenti: detomidina deve essere somministrata fino a 5 minuti prima della dose di butorfanolo.
* L'esperienza clinica ha mostrato che una dose di 5 mg di Detomidina cloridrato e 10 mg di butorfanolo permette una sedazione efficace e sicura nei cavalli di peso corporeo superiore a 200 kg.
Per la sedazione in combinazione con romifidina: via: EV; dose romifidina: 0,04-0,12 mg/kg p.c.; dose butorfanolo: 0,02 mg/kg p.c.; dose di prodotto: 0,2 ml/100 kg p.c.
Commenti: Romifidina deve essere somministrata fino a 5 minuti prima della dose di butorfanolo.
Cane: per l'analgesia: via: EV, IM o SC; Dose di butorfanolo: 0,20 0,30 mg/kg p.c.; Dose di prodotto: 0,02 0,03 ml/kg p.c.
Commenti: l'iniezione EV deve essere lenta. Gli effetti analgesici si osservano entro 15 minuti dall'iniezione. Somministrare 15 minuti prima del termine dell' anestesia per indurre l'analgesia nella fase di risveglio. Per l'analgesia continua, ripetere la dose se necessario.
Per la sedazione in combinazione con medetomidina cloridrato: via: IM o EV; Dose di butorfanolo: 0,1 mg/kg p.c.; Dose di prodotto: 0,01 ml/kg p.c.; Dose di medetomidina cloridrato: 0,01* 0,025**mg/kg p.c.
Commenti: attendere 20 minuti perche' si sviluppi la sedazione profonda prima di cominciare la procedura. Quando e accertata la compatibilita', e possibile associare medicinali contenenti medetomidina e butorfanolo e somministrarli nella stessa siringa
*A seconda del grado di sedazione richiesto: 0,01 mg/kg: Per la sedazione e come premedicazione prima dell'anestesia con barbiturici
**A seconda del grado di sedazione richiesto: 0,025 mg/kg: Per la sedazione profonda e come premedicazione prima dell'anestesia con ketamina
Per l'uso come premedicazione/pre anestetico: Quando il medicinale è usato come agente unico:
Via: EV, IM o SC; Dose di butorfanolo: 0,1 0,20 mg/kg p.c.; Dose di prodotto: 0,01 0,02 ml/kg p.c.
Commenti: 15 minuti prima dell'induzione
Quando il medicinale è usato insieme ad acepromazina 0,02 mg/kg:
Via: EV o IM; Dose di butorfanolo: 0,10 mg/kg p.c.*; Dose di prodotto: 0,01 ml/kg p.c.*;
Commenti: Attendere almeno 20 minuti prima dell'insorgenza dell'azione, anche se il tempo tra la pre-medicazione e l'induzione varia da 20 a 120 minuti. Quando e accertata la compatibilita, e possibile associare medicinali contenenti butorfanolo e acepromazina e somministrarli nella stessa siringa.
*La dose puo essere incrementata a 0,2 mg/kg (equivalente di 0,02 mL/kg) se l'animale prova gia' dolore prima dell'inizio della procedura o se si rende necessario un livello piu elevato di analgesia durante l'intervento chirurgico.
Per l'anestesia in combinazione con medetomidina e ketamina:
Via: IM; Dose di butorfanolo: 0,10 mg/kg p.c.; Dose di prodotto: 0,01 ml/kg p.c.; Dose di medetomidina: 0,025 mg/kg p.c.; Dose di ketamina: 5,0 mg/kg p.c.*
Commenti:l'inversione con atipamezolo non è raccomandata. Quando è accertata la compatibilità, è possibile associare medicinali contenenti medetomidina e butorfanolo e somministrarli nella stessa siringa.
*Ketamina deve essere somministrata 15 minuti dopo la somministrazione IM della combinazione butorfanolo/medetomidina.
Gatto: Per l'analgesia pre-operatoria:
Via: IM o SC; Dose di butorfanolo: 0,4 mg/kg p.c.; Dose di prodotto: 0,04 ml/kg p.c.
Commenti: somministrare 15-30 minuti prima della somministrazione EV degli agenti di induzione dell'anestesia. Somministrare 5 minuti prima dell'induzione con agenti di induzione dell'anestesia per via IM come combinazioni di acepromazina/ketamina IM o xilazina/ketamina
Per l'analgesia post-operatoria:
Via: SC o IM; Dose di butorfanolo: 0,4 mg/kg p.c.; Dose di prodotto: 0,04 ml/kg p.c.
Via: EV; Dose di butorfanolo: 0,1 mg/kg p.c.; Dose di prodotto: 0,01 ml/kg p.c.
Commenti: somministrare 15 minuti prima del risveglio
Per la sedazione in combinazione con medetomidina cloridrato:
Via: IM o SC; Dose di butorfanolo: 0,4 mg/kg p.c.; Dose di prodotto: 0,04 ml/kg p.c.; Dose di medetomidina cloridrato: 0,05 mg/kg p.c.
Commenti: per la sutura delle ferite deve essere usata l'anestesia locale per infiltrazione. Quando e accertata la compatibilita, e possibile associare medicinali contenenti medetomidina e butorfanolo e somministrarli nella stessa siringa.
Per l'anestesia in combinazione con medetomidina e ketamina:
Via: IM; Dose di butorfanolo: 0,40 mg/kg p.c.; Dose di prodotto: 0,04 ml/kg p.c.; Dose di medetomidina: 0,08 mg/kg p.c.; Dose di ketamina: 5,0 mg/kg p.c.*
EV: Dose di butorfanolo: 0,10 mg/kg p.c.; Dose di prodotto: 0,01 ml/kg p.c.; Dose di medetomidina: 0,04 mg/kg p.c.; Dose di ketamina: 1,25 2,50 mg/kg p.c. (a seconda del grado di anestesia richiesto)
Commenti: quando e accertata la compatibilita, e possibile associare medicinali contenenti medetomidina, butorfanolo e ketamina e somministrarli nella stessa siringa
Il numero massimo di prelievi dal flacone quando si usano aghi 21G e 23G non deve superare i 100, mentre quando si usano aghi 18G non deve superare i 40.

Avvertenze

butorfanolo è destinato all'uso quando è necessaria un'analgesia di breve durata (cavallo, cane) o un'analgesia di breve-media durata (gatto). Quando è probabile che sia necessaria un'analgesia di maggiore durata, deve essere usato un agente terapeutico alternativo. La sedazione marcata non avviene nei gatti quando il butorfanolo è usato come agente unico. Nei gatti, la risposta individuale al butorfanolo può essere variabile. Nell'assenza di una risposta analgesica adeguata, deve essere usato un agente analgesico alternativo. Nei gatti, l'aumento della dose non incrementa l'intensità o la durata degli effetti desiderati.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: per tutte le specie di destinazione: A causa delle sue proprietà antitussive, il butorfanolo può provocare un accumulo dimuco nel tratto respiratorio. Pertanto, negli animali con patologie respiratorie associate ad un'aumentata produzione dimuco, il butorfanolo deve essere usato solo conformemente alla valutazione del rapporto rischio-beneficio del medico veterinario responsabile. Prima dell'uso del medicinale in combinazione con agonisti degli adrenocettori a2, deve essere eseguita un'auscultazione cardiaca di routine e si deve considerare l'uso concomitante di farmaci anticolinergici, ad es.atropina. La combinazione di butorfanolo e di un agonista degli adrenocettori a2 deve essere usata con cautela negli animali con disfunzione epatica o renale da lieve a moderata. Somministrare il butorfanolo con cautela negli animali trattati in concomitanza con altri depressivi del sistema nervosocentrale (vedere paragrafo sulle interazioni con altri medicinali veterinari).La sicurezza del medicinale nei cuccioli di cane e gatto e nei puledri non è stata stabilita, pertanto in tali animali il medicinale deve essere usato solo conformemente alla valutazione del rapporto rischio-beneficio del medico veterinario responsabile.
Cavallo: l'uso del medicinale alla dose raccomandata può provocare atassia transitoria e/o eccitabilità. Pertanto, al fine di prevenire lesioni all'animale e alle persone durante il trattamento, è necessario scegliere con attenzione dove eseguire il trattamento.
Cane: durante la somministrazione per via endovenosa, non iniettare rapidamente in bolo. Nei cani con mutazione MDR1, ridurre la dose del 25-50%.
Gatto: si raccomanda l'uso di siringhe da insulina o di siringhe graduate da 1 ml.