transparent
Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Tiaclor

Ultimo aggiornamento: 29/03/2021




A cosa serve

Tiaclor è un medicinale veterinario a base del principio attivo Tiamulina + Clortetraciclina, appartenente alla categoria degli Antibiotici e nello specifico Associazioni di antibatterici. E' commercializzato in Italia dall'azienda Ceva Salute Animale S.p.A..

Tiaclor può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Ceva Salute Animale S.p.A.
Concessionario: Ceva Salute Animale S.p.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Tiamulina + Clortetraciclina
Gruppo terapeutico: Antibiotici
Forma farmaceutica: granulato

Confezioni

Tiaclor os sacco 25 kg

Principio Attivo

1 g di prodotto contiene tiamulina idrogeno fumarato 50 mg e clortetraciclina cloridrato 200 mg.

Indicazioni

trattamento e controllo delle infezioni dell'apparato enterico e respiratorio di natura batterica e/o micoplasmatica, con particolare riferimento alle patologie sostenute da Mycoplasma hyopneumoniae, Actinobacillus pleuropolmoniae, Pasteurella multocida, Bordetella bronchiseptica, Serpulina spp., Lawsonia intracellularis, Escherichia coli.

Posologia

somministrare per via orale, correttamente miscelato nel mangime solido. 200 - 400 g di premiscela/100 kg di mangime (pari a 5 mg di tiamulina idrogeno fumarato/kg di peso vivo e 20 mg di clortetraciclina cloridrato/kg di peso vivo) per 5 giorni con le seguenti modalità: suini alimentati in ragione del 5% del p.v. — 200 g di premiscela/100 lg di mangime; suini alimentati in ragione del 2,5% del p.v. 400 g di kg di mangime. La somministrazione dell'alimento medicato deve essere suddivisa in due somministrazioni giornaliere. Al fine di garantire la somministrazione di una dose corretta, il peso corporeo dovrà essere determinato il più accuratamente possibile per evitare il sottodosaggio. Utilizzare apparecchiature per il dosaggio ido reamente e adeguatamente calibrate.

Avvertenze

l'assunzione del mangime medicato da parte degli animali può essere alterata a seguito della malattia. Per i soggetti che presentano u n'assunzione ridotta di mangime eseguire il trattamento per via parenterale utilizzando un idoneo prodotto iniettabile su consiglio del medico veterinario. L'utilizzo ripetuto e protratto va evitato, migliorando le prassi di gestione mediante pulizia e di infezione.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali - Non utilizzare in acqua di bevanda o alimenti liquidi. L'utilizzo del prodotto dovrebbe essere basato su test di sensibilità nei confronti di batteri isolati dagli animali da trattare. Se ciò non fosse possibili, la terapia dovrebbe essere basata su informazioni epidemiologiche locali (regionali o aziendali) circa la sensibilità dei batteri bersaglio. Un utilizzo di tale prodotto diverso dalle istruzioni fornite nel Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto può condurre ad un aumento della prevalenza dei batteri resistenti all'associazione tiamulina clortetraciclina. Non lasciare a disposizione di altri animali il mangime medicato. ln assenza di risposta al trattamento entro 3 giorni, rivedere la diagnosi.