Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Suvaxyn PRRS MLV

Zoetis Italia S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 04/01/2021




A cosa serve

Suvaxyn PRRS MLV è un medicinale veterinario a base del principio attivo Vaccino Sindrome Respiratoria E Riproduttiva Dei Suini, appartenente alla categoria degli Vaccini e nello specifico Vaccini virali vivi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Zoetis Italia S.r.l..

Suvaxyn PRRS MLV può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Hipra Laboratorios S.A.
Concessionario: Zoetis Italia S.r.l.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Vaccino Sindrome Respiratoria E Riproduttiva Dei Suini
Gruppo terapeutico: Vaccini
Forma farmaceutica: soluzione (uso interno)

Confezioni

Suvaxyn PRRS MLV 125 dosi di liof. 1 flac.no da 15 ml (125 dosi) + 1 flac.no da 250 ml di solvente
Suvaxyn PRRS MLV 25 dosi liof. 1 flaconcino da 15 ml (25 dosi) + 1 flaconcino da 50 ml solv.
Suvaxyn PRRS MLV 50 dosi di liof. 1 flaconcino da 15 ml (25 dosi) + 1 flaconcino da 100 ml solv.

Principio Attivo

ogni dose (2 ml) contiene: Liofilizzato: PRRSV* vivo modificato, ceppo 96V198: 10[5:2,2] – 10[5:5,2] DICC[6:50]**
* Virus della sindrome respiratoria e riproduttiva del suino
** Dose infettante il 50% delle colture cellulari.

Indicazioni

per l'immunizzazione attiva dei suini clinicamente sani, a partire da 1 giorno di età, in un ambiente contaminato dal virus della sindrome respiratoria e riproduttiva del suino (PRRS), per ridurre la viremia e la trasmissione nasale causate dall'infezione con ceppi europei del virus della PRRS (genotipo 1).
Inizio dell'immunità: 21 giorni dopo la vaccinazione.
Durata dell'immunità: 26 settimane dopo la vaccinazione.
Suini da ingrasso: Inoltre, la vaccinazione dei suinetti sieronegativi di 1 giorno di età ha dimostrato di ridurre significativamente le lesioni polmonari causate dall'infezione sperimentale 26 settimane dopo la vaccinazione. La vaccinazione dei suinetti sieronegativi di 2 settimane di età ha dimostrato di ridurre significativamente le lesioni polmonari e la trasmissione orale causate dall'infezione sperimentale 28 giorni e 16 settimane dopo la vaccinazione.
Scrofette e scrofe: Inoltre, è stato dimostrato che la vaccinazione prima della gravidanza delle scrofette e scrofe clinicamente sane, già venute a contatto con il virus della PRRS (i.e. sia sieropositive precedentemente immunizzate contro il virus della PRRS attraverso la vaccinazione che per esposizione al virus della PRRS mediante l'infezione di campo) o mai venute a contatto con il virus della PRRS, riduce l'infezione transplacentare causata dal virus della PRRS durante l'ultimo terzo della gravidanza e riduce l'impatto negativo associato alle prestazioni riproduttive (riduzione dell'incidenza di nati morti, di suinetti viremici alla nascita e allo svezzamento, di lesioni polmonari e di carica virale nei polmoni dei suinetti allo svezzamento).

Posologia

iniezione intramuscolare: 2 ml nel collo. Suini da ingrasso: una singola dose di 2 ml viene somministrata ai suini a partire dal 1 giorno di età. Scrofette e scrofe: una singola dose di 2 ml viene somministrata prima dell'introduzione nell'allevamento di scrofe, circa 4 settimane prima della riproduzione. Ogni 6 mesi viene somministrata una dose di richiamo.
Ricostituire il liofilizzato con il solvente fornito. Nei casi in cui i flaconcini contenenti il solvente e il liofilizzato siano conservati separatamente, prima di ricostituire il liofilizzato verificare che il numero di lotto indicato sul flaconcino contenente il solvente sia identico al numero di lotto indicato sul flaconcino contenente il liofilizzato. Trasferire circa 5 ml di solvente nel flaconcino contenente il liofilizzato e assicurare la completa ricostituzione. Trasferire la soluzione ricostituita nel flaconcino del solvente (contenente il rimanente solvente): 25 dosi sono ricostituite con 50 ml di solvente, 50 dosi sono ricostituite con 100 ml di solvente e 125 dosi sono ricostituite con 250 ml di solvente. La vaccinazione di massa può essere utilizzata in allevamenti in cui è stata stabilita la prevalenza del virus europeo della PRRS. Utilizzare siringhe e aghi sterili. Si consiglia l'uso di una siringa multidose. Utilizzare i dispositivi di vaccinazione secondo le istruzioni del produttore. Gli aghi per la somministrazione devono essere appropriati per le dimensioni del suino.

Avvertenze

vaccinare solo animali sani.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: occorre prestare attenzione onde evitare l'introduzione del ceppo vaccinale in un'area dove il virus della PRRS non sia già presente. Gli animali vaccinati possono espellere il ceppo del vaccino per più di 16 settimane dopo la vaccinazione. Il ceppo vaccinale può diffondersi ai suini posti a contatto. La via più comune di diffusione è il contatto diretto, ma non si può escludere la diffusione tramite oggetti contaminati o per via aerea. È necessario adottare speciali precauzioni per evitare che il ceppo vaccinale si diffonda agli animali non vaccinati (ad esempio: scrofette e scrofe gravide mai venute a contatto con il virus della PRRS nella seconda metà della gestazione) che devono rimanere esenti dal virus della PRRS. Gli animali di recente introduzione esenti dalla PRRS (ad es. le scrofette da rimonta provenienti da allevamenti PRRS-negativi) devono essere vaccinati prima della gravidanza. Si raccomanda di vaccinare tutti i suini in un allevamento a partire dall'età più giovane raccomandata in poi.