Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Sungate

Ultimo aggiornamento: 27/10/2020




A cosa serve

Sungate è un medicinale veterinario a base del principio attivo Stanozololo, appartenente alla categoria degli Anabolici e nello specifico Derivati dell'androstano. E' commercializzato in Italia dall'azienda Acme S.r.l..

Sungate può essere prescritto con Ricetta RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Acme S.r.l.
Concessionario: Acme S.r.l.
Ricetta: RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile
Principio attivo: Stanozololo
Gruppo terapeutico: Anabolici
Forma farmaceutica: siringhe preriempite/fiala + siringa

Confezioni

Sungate sosp. iniett. 1 siringa 1 ml (5 mg/ml)

Principio Attivo

1 ml = stanozololo 5 mg

Indicazioni

terapia rigenerativa nelle artropatie asettiche del cavallo caratterizzate da degenerazione delle cartilagini articolari e della membrana sinoviale con alterata funzionalità articolare anche associate a produzione di liquido sinoviale con scadenti o alterate caratteristiche viscoelastiche

Posologia

iniezione intrarticolare: 1 ml di sospensione pari a 5 mg di stanozololo in articolazioni di medie dimensioni (tarso, nodello) una volta alla settimana. La somministrazione settimanale può essere ripetuta fino a 6 volte secondo la gravità e lo stadio evolutivo dell'artropatia. Nelle articolazioni di dimensioni più piccole (articolazioni di ponies, di puledri o articolazioni interfalangee) la posologia può essere proporzionalmente ridotta a 1-2,5 mg. Verificare il corretto posizionamento dell'ago in cavità articolare attraverso la fuoriuscita del liquido sinoviale. Raccordare la siringa all'ago e infondere il prodotto. Nelle artropatie croniche il miglioramento clinico può manifestarsi anche a distanza di un mese dalla fine del trattamento e consolidarsi successivamente attraverso un lento ma costante progresso, questo periodo di latenza è spiegabile con i tempi richiesti dall'attività rigenerativa del farmaco. L'esercizio finalizzato alla riabilitazione abbrevia i tempi necessari per la rigenerazione dei tessuti e la riduzione della sintomatologia

Avvertenze

la somministrazione del medicinale deve essere effettuata esclusivamente da medici veterinari ippiatri esperti. Il prodotto non può essere utilizzato con l'uso in deroga negli animali produttori di alimenti per il consumo umano. La posologia può variare in funzione della dimensione dell'articolazione da trattare. I positivi effetti clinici possono manifestarsi in tempi variabili in funzione dello stadio evolutivo e della gravità della patologia. Nelle forme acute o riacutizzate si verifica un parziale miglioramento immediato che porta ad una progressiva scomparsa della sintomatologia clinica. Nelle artropatie croniche il miglioramento clinico può manifestarsi anche a distanza di un mese dalla fine del trattamento e consolidarsi successivamente attraverso un lento ma costante progresso; questo periodo di latenza è spiegabile con i tempi richiesti dall'attività rigenerativa del farmaco. L'esercizio finalizzato alla riabilitazione abbrevia i tempi necessari per la rigenerazione dei tessuti e la riduzione della sintomatologia. II prodotto non deve essere somministrato ad equidi allevati a scopo alimentare. Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: durante la somministrazione rispettare le normali pratiche di asepsi. Precauzioni speciali che devono essere adottate dalla persona che somministra il prodotta agli animali: le persone con nota ipersensibilità allo stanozololo o a uno qualunque degli eccipienti presenti devono evitare contatti con il medicinale veterinario. Il prodotto non deve essere somministrato da donne in gravidanza. Per evitare il contatto con occhi e pelle è consigliabile indossare guanti e occhiali. In caso di autoiniezione accidentale rivolgersi immediatamente a un medico mostrandogli il foglietto illustrativo o l'etichetta