Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Stimovit

Ultimo aggiornamento: 12/11/2019




A cosa serve

Stimovit è un medicinale veterinario a base del principio attivo Glucosio Anidro + Sodio Cloruro + Potassio Cloruro + Calcio Cloruro + Magnesio Cloruro + Complesso Vitaminico, appartenente alla categoria degli Minerali, nutritivi, disintossicanti e nello specifico Complesso vitaminico B, altre associazioni. E' commercializzato in Italia dall'azienda Ceva Salute Animale S.p.A..

Stimovit può essere prescritto con Ricetta SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Ceva Salute Animale S.p.A.
Concessionario: Ceva Salute Animale S.p.A.
Ricetta: SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco
Principio attivo: Glucosio Anidro + Sodio Cloruro + Potassio Cloruro + Calcio Cloruro + Magnesio Cloruro + Complesso Vitaminico
Gruppo terapeutico: Minerali, nutritivi, disintossicanti
Forma farmaceutica: soluzione (uso interno)

Confezioni

Stimovit im o ev flacone vetro 500 ml + fiala 4 ml

Principio Attivo

100 ml di prodotto contengono: tiamina cloridrato (vit. B1) 0,002 g, riboflavin-5'-monofosfato sodico, pari a riboflavina (vit. B2) 0,01 g, nicotinamide (vit. PP) 0,2 g, piridossina cloridrato(vit. B6) 0,002 g, glucosio monoidrato 10 g, sodio cloruro 0,7 g, potassio cloruro 0,04 g, calcio cloruro (anidro)0,024 g, magnesio cloruro (anidro) 0,01 g.

Indicazioni

per l'apporto di destrosio, di acqua e di alcuni elementi minerali necessari al mantenimento dell'equilibrio elettrolitico, si rivela indicato principalmente nelle alterazioni del metabolismo dei carboidrati, nelle disidratazioni, nei casi di anoressia grave ed in genere ogni qualvolta si ha ragione di sospettare un abnorme esaurimento delle riserve energetiche glucidiche. Stimovit, inoltre, per l'elevata quantità di destrosio e per l'azione farmacodinamica delle vitamine in esso contenute, trova impiego nelle ipotrofie organiche, nelle cachessie, nella convalescenza di malattie infettive o di interventi chirurgici in cui l'uso di chemioterapici ha determinato ipovitaminosi, ecc. Stimovit trova pure applicazione nell'acetonemia non complicata dei bovini in quanto il destrosio, costituendo una fonte di energia di immediata utilizzazione, neutralizza l'effetto dei corpi chetonici circolanti. A questo si aggiunge l'azione della vitamina B12 la quale stimola e potenzia il potere metilante del fegato,organo essenziale al recupero, nei casi sopra citati.

Posologia

al momento dell'uso introdurre il contenuto della fiala o del flaconcino da 4 ml nel flacone ed inoculare per via endovenosa, sottocutanea o intraperitoneale alle seguenti dosi: bovini, equini: 1000-2000 ml/capo; vitelli, ovini, suini: 500 ml/capo; cani, gatti: 30-50 ml/capo per via endovenosa,100-250 ml per via sottocutanea o intraperitoneale. La posologia può essere aumentata a giudizio del medico veterinario in base alla gravità della patologia in atto. La somministrazione di Stimovit per via endovenosa deve essere eseguita molto lentamente, per consentire la migliore utilizzazione di tutti i principi attivi apportati, dopo avere portato la soluzione a temperatura ambiente. Viene consigliata una somministrazione in vene di grosso calibro a velocità perfusionale controllata. Serve per una sola ed ininterrotta somministrazione e l'eventuale residuo non può essere utilizzato.

Avvertenze

Precauzioni speciali per l'impiego negli animali:la somministrazione dello Stimovit per via endovenosa deve essere eseguita molto lentamente, per consentire la migliore utilizzazione di tutti i principi apportati, dopo aver portato la soluzione a temperatura ambiente. Viene consigliata una somministrazione in vene di grosso calibro a velocità perfusionale controllata.