Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Startvac

Hipra Italia S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 03/11/2020




A cosa serve

Startvac è un medicinale veterinario a base del principio attivo Vaccino Escherichia Coli Inattivato + Vaccino Staphylococcus Aureus Inattivato, appartenente alla categoria degli Vaccini batterici e nello specifico Vaccini batterici inattivati (inclusi Mycoplasma, Toxoide e Clamydia). E' commercializzato in Italia dall'azienda Hipra Italia S.r.l..

Startvac può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Hipra Laboratorios S.A.
Concessionario: Hipra Italia S.r.l.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Vaccino Escherichia Coli Inattivato + Vaccino Staphylococcus Aureus Inattivato
Gruppo terapeutico: Vaccini batterici
Forma farmaceutica: fiala iniettabile

Confezioni

Startvac 20 fiale in vetro 1 dose

Principio Attivo

1 dose (2 ml) = Escherichia coli (J5) inattivato > 50 RED[6:60]*
Staphylococcus aureus (CP8) ceppo SP 140 inattivato, esprimente il complesso antigenico SAAC (Slime Associated Antigenic Complex) > 50 RED[6:80]**
* RED[6:60]: dose efficace in coniglio nel 60% degli animali (sierologia)
** RED[6:80]: dose efficace in coniglio nell'80% degli animali (sierologia).

Indicazioni

Bovini (vacche e giovenche): vaccinazione di gruppo di vacche e giovenche sane, in mandrie di bovini da latte con problemi di mastite ricorrente, per ridurre l'incidenza di mastite subclinica e l'incidenza e la gravità dei sintomi di mastite clinica causata da Staphylococcus aureus, coliformi e stafilococchi coagulasi negativi. Lo schema completo di vaccinazione induce l'immunità dal giorno 13 circa dopo la prima iniezione fino al giorno 78 circa dopo la terza iniezione (equivalente a 130 giorni postparto).

Posologia

IM. Bovini (vacche e giovenche): 1 dose (2 ml)/capo. Le iniezioni vanno somministrate sul collo, alternando preferenzialmente l'uno e l'altro lato. Schema vaccinale: prima iniezione 45 giorni prima della data prevista per il parto. Seconda iniezione 35 giorni dopo la prima (ovvero 10 giorni prima della data prevista per il parto). Terza iniezione 62 giorni dopo la seconda (equivalente a 52 giorni post-parto). L'intero programma di vaccinazione deve essere ripetuto ad ogni gestazione. Prima di somministrare il vaccino, lasciare che raggiunga una temperature compresa tra +15 e + 25 °C. Agitare prima dell'uso.

Avvertenze

deve essere vaccinata l'intera mandria. La vaccinazione va considerata come uno tra i vari elementi di un complesso programma di controllo della mastite che deve tener conto di tutti i principali fattori che possono influire sulla sanità della mammella (ad es. tecnica di mungitura, gestione della fase di asciutta e della riproduzione, igiene, alimentazione, stabulazione, giacigli, comfort delle vacche, qualità dell'aria e dell'acqua, monitoraggio dello stato di salute) e di altre pratiche di gestione. Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: devono essere vaccinati solo gli animali sani. Precauzioni speciali che devono essere adottate dalla persona che somministra il prodotto agli animali: per l'operatore: questo prodotto contiene olio minerale. L'inoculazione/autoinoculazione accidentale può determinare intenso dolore e tumefazione, soprattutto se inoculato in un'articolazione e in un dito e, in rari casi può provocare la perdita del dito colpito se non si ricorre immediatamente alle cure mediche. In caso di autoinoculazione accidentale, anche di piccole quantità di questo prodotto, rivolgersi immediatamente ad un medico e mostrargli il foglietto illustrativo del prodotto. Se il dolore persiste per più di 12 ore dopo l'esame medico, rivolgersi nuovamente al medico. Per il medico: questo prodotto contiene olio minerale. L'inoculazione accidentale di questo prodotto, anche se in piccole quantità, può determinare evidente tumefazione che potrebbe, per esempio, evolvere in necrosi ischemica e perfino perdita di un dito. Si richiede un'immediata ed esperta valutazione di tipo chirurgico e potrebbe essere necessaria una tempestiva incisione e irrigazione del sito di inoculo, soprattutto se c'è interessamento dei tessuti molli del dito o dei tendini. Può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento. Non sono disponibili informazioni sulla sicurezza e l'efficacia dell'uso concomitante di questo vaccino con altri medicinali veterinari. L'eventuale impiego di questo vaccino prima o dopo altri medicinali veterinari va quindi valutato caso per caso. Non miscelare con altri vaccini o medicinali ad azione immunologica.