Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Stabox 50% Suini

Virbac S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 28/10/2019




A cosa serve

Stabox 50% Suini è un medicinale veterinario a base del principio attivo Amoxicillina Triidrato, appartenente alla categoria degli Antibatterici penicillinici e nello specifico Penicilline ad ampio spettro. E' commercializzato in Italia dall'azienda Virbac S.r.l..

Stabox 50% Suini può essere prescritto con Ricetta RRV - ricetta medico-veterinaria in copia unica ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Virbac S.r.l.
Concessionario: Virbac S.r.l.
Ricetta: RRV - ricetta medico-veterinaria in copia unica ripetibile
Principio attivo: Amoxicillina Triidrato
Gruppo terapeutico: Antibatterici penicillinici
Forma farmaceutica: compressa

Confezioni

Stabox 50% Suini 50% os polvere sacco 1000 g

Principio Attivo

Amoxicillina (come amoxicillina triidrata) 500,00 mg/g.

Indicazioni

Trattamento della polmonite suina causata da Actinobacillus pleuropneumoniae (sensibile all'amoxicillina).

Posologia

20 mg d'amoxicillina (in forma triidrata) per kg di peso vivo per giorno (vale a dire 400 mg di prodotto per 10 kg di peso vivo al giorno). Somministrare per 5 giorni consecutivi per via orale nel mangime liquido. Agitare bene il prodotto prima dell'uso. Il prodotto deve essere dapprima diluito in una piccola quantità di acqua in modo da ottenere una soluzione concentrata che sarà quindi mescolata nel mangime liquido fino a renderlo omogeneo. La quantità richiesta di prodotto deve essere pesata con la massima precisione possibile utilizzando un apparecchio di pesatura opportunamente calibrato. Utilizzare solo nel mangime commerciale. Per assicurare un corretto dosaggio il peso vivo degli animali dove essere determinato il più accuratamente possibile per evitare sottodosaggi. L'assunzione del mangime medicato dipende dalle condizioni cliniche degli animali. Al fine di ottenere il dosaggio corretto la concentrazione del prodotto miscelato deve essere accuratamente calcolata.

Avvertenze

L'assunzione del medicinale da parte degli animali può essere alterata a seguito della malattia. Per i soggetti che presentano un'assunzione ridotta di alimento eseguire il trattamento per via parenterale. Il prodotto deve essere utilizzato sulla base di prove di sensibilità dei batteri isolati dagli animali. Se questo non è possibile, la terapia deve essere effettuata tenendo conto delle informazioni epidemiologiche locali (regionali e di allevamento) sulla sensibilità dei batteri bersaglio. Un utilizzo di tali prodotti diverso dalle istruzioni fornite può condurre ad un aumento della prevalenza dei batteri resistenti alla amoxicillina. Una terapia con antibiotici a spettro ristretto deve essere utilizzata come primo intervento terapeutico quando i test di sensibilità suggeriscono l'efficacia terapeutica di questo approccio. Precauzioni speciali per chi somministra il prodotto agli animali: le penicilline e le cefalosporine possono causare reazioni di ipersensibilità (allergia) dopo alla loro inoculazione, inalazione, ingestione oppure contatto con la pelle. L'ipersensibilità alle penicilline può causare reazioni allergiche crociate anche alle cefalosporine e viceversa. Le reazioni allergiche a queste sostanze possono in alcuni casi essere gravi. Non manipolate il prodotto se siete allergici o se vi hanno raccomandato di non manipolare tali prodotti. Manipolare il prodotto con molta cautela per evitare l'esposizione, seguendo tutte le precauzioni raccomandate. Se si sviluppano sintomi in seguito a esposizione, quali eritema cutaneo, rivolgersi ad un medico e mostrargli queste avvertenze. Edema del viso, delle labbra o degli occhi o presenza di difficoltà respiratoria, sono sintomi più gravi che richiedono un intervento urgente. Utilizzare guanti e mascherina di protezione durante la preparazione. Utilizzare guanti durante la somministrazione delalimento liquido ai suini Le parti cutanee esposte vanno lavate bene con acqua e sapone. Evitare d'introdurre contaminanti durante la somministrazione del prodotto. Sovradosaggio: non si sono osservate reazioni avverse dopo la somministrazione di una dose 5 volte superiore a quella raccomandata. Incompatibilità: in assenza di studi di compatibilità non miscelare con altri medicinali veterinari.