Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Socatil

Ultimo aggiornamento: 03/11/2020




A cosa serve

Socatil è un medicinale veterinario a base del principio attivo Formosulfatiazolo, appartenente alla categoria degli Sulfamidici e nello specifico Sulfonamidi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Acme S.r.l..

Socatil può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Acme S.r.l.
Concessionario: Acme S.r.l.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Formosulfatiazolo
Gruppo terapeutico: Sulfamidici
Forma farmaceutica: pasta

Confezioni

Socatil bovini e suini os 1 siringa pasta 100 g
Socatil bovini e suini os 2 siringhe pasta 100 g

Principio Attivo

100 g = formosulfatiazolo 50 g

Indicazioni

bovini e suini: Terapia della coccidiosi (Isospora, Eimeria), delle dissenterie dei suinetti e dei vitelli, nonché nelle affezioni puerperali (Coli spp, Yersinia spp, Salmonella spp). Gatti: terapia della coccidiosi (Isospora felis, Isospora rivolta). Cani: terapia delle lesioni cutanee e dei tessuti molli: ferite, infezioni cutanee, piodermiti, piaghe da decubito, granulomi da leccamento, ascessi (Staphilococcus spp, Streptococcus spp, E.coli). Cavalli Non DPA: Trattamento delle lesioni chirurgiche e traumatiche della cute e dei tessuti molli

Posologia

bovini: Coccidiosi (dissenteria rossa): 20-24 g di Socatil pasta per via orale. Nei casi molto gravi il trattamento dovrà essere prolungato per parecchi giorni. Dissenteria da Coli: 30 g di Socatil pasta al giorno, per via orale, suddivisi in due dosi, per 2-4 giorni.
Vitelli: Coccidiosi: 8-12 g di Socatil pasta al giorno per via orale, per 3-5 giorni. Dissenterie, diarree gravi di origine non specifica, gravi catarri intestinali: 8-16 g di Socatil pasta al giorno, per via orale, per 3-4 giorni.
Scrofe: Febbre da lattazione (anche come profilattico): 30 g di Socatil pasta al giorno, per via orale, per 2-5 giorni. Nella sepsi generalizzata il trattamento locale con Socatil pasta si deve associare alla somministrazione per via orale di sulfamidici o di antibiotici.
Suini: Gastriti: 8-16 g di Socatil pasta al giorno, per via orale, per 3-4 giorni.
Suinetti: Diarree: 6-10 g di Socatil pasta al giorno, per via orale per 3-4 giorni. Per evitare un sovra-sottodosaggio, il peso corporeo deve essere determinato nel modo più accurato possibile.
Cani: nelle lesioni cutanee e dei tessuti molli del cane applicare Socatil pasta ogni 12 ore in quantità sufficiente a ricoprire completamente la zona lesa.
Gatti: 200 mg di Socatil per kg di p.v. al giorno in due somministrazioni per una settimana. È consigliabile ripetere il trattamento dopo una pausa di una settimana. Per evitare un sovra-sottodosaggio, il peso corporeo deve essere determinato nel modo più accurato possibile.
Cavalli non DPA: Nelle lesioni cutanee e dei tessuti molli applicare, mediante la spatola presente nella confezione, ogni 12 ore per 21 giorni o fino a guarigione, in quantità sufficiente per ricoprire completamente la lesione

Avvertenze

precauzioni speciali per l'impiego negli animali: a causa di possibili variazioni (nel tempo o geografiche) della suscettibilità delle specie microbiche target all'antimicrobico, si raccomanda di effettuare l'antibiogramma. Quando si utilizza il prodotto si devono tenere in considerazione le politiche antimicrobiche sia generali che locali. L'uso improprio del prodotto potrebbe incrementare la prevalenza di batteri resistenti al formosulfatiazolo e ridurre l'efficacia dei trattamenti con i sulfamidici a causa della possibile comparsa di cross resistenza. Per tutto il periodo di trattamento garantire agli animali trattati adeguate quantità di acqua da bere.