Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Seven Spray

Cofarm S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 03/11/2020




A cosa serve

Seven Spray è un medicinale veterinario a base del principio attivo Permetrina + Piretrine + Piperonilbutossido, appartenente alla categoria degli Ectoparassiticidi e nello specifico Piretrine e piretroidi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Cofarm S.r.l..

Seven Spray può essere prescritto con Ricetta SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Cofarm S.r.l.
Concessionario: Cofarm S.r.l.
Ricetta: SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco
Principio attivo: Permetrina + Piretrine + Piperonilbutossido
Gruppo terapeutico: Ectoparassiticidi
Forma farmaceutica: soluzione

Confezioni

Seven Spray soluzione insetticida 400 ml

Principio Attivo

100 g di prodotto contengono: permetrina tecnica 93% (Cis/trans 25/75) 0,3 g, estratto piretro al 25% piretrine 1 g, piperonil butossido ultra 2,5 g, essenza profumante 1 g, cicloesano 33 g, exsol d 100 34,2 g, butano propano 28 g.

Indicazioni

Seven spray è un insetticida-acaricida di immediata efficacia, indicato per il trattamento delle infestazioni da pulci, zecche, pidocchi, acari del cane e del gatto.

Posologia

spruzzare contropelo da una distanza di 15 cm su tutto il manto animale con brevi spruzzi, ripetuti per pochi secondi. Il Seven spray non unge e non macchia il pelo dell'animale. E' possibile impiegare il prodotto anche su cani giovani con leggere applicazioni, evitando di spruzzarlo sul muso, occhi, orecchie. Evitare applicazioni eccessive ed improprie del prodotto.

Avvertenze

non utilizzare Seven Spray contemporaneamente ad altri antiparassitari. Non inalare ed evitare il contatto con la pelle. Non fumare. In caso di contatto con la pelle, lavarsi accuratamente con acqua e sapone. Conservare fuori dalla portata dei bambini, da alimenti o mangimi e bevande. Utilizzare il prodotto in ambienti ben ventilati. Aereare bene il locale prima di soggiornarvi nuovamente. Non superare le quantità indicate per evitare accumuli di cariche elettrostatiche. Non esporre a temperatura superiore a 50° C. Recipiente sotto pressione. Non disperdere il contenitore nell'ambiente dopo l'uso. Infiammabile.