Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Sedastart

Ecuphar Italia S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 01/04/2020




A cosa serve

Sedastart è un medicinale veterinario a base del principio attivo Medetomidina Cloridrato, appartenente alla categoria degli Ipnotici-sedativi e nello specifico Altri ipnotici e sedativi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Ecuphar Italia S.r.l..

Sedastart può essere prescritto con Ricetta RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Le Vet B.V.
Concessionario: Ecuphar Italia S.r.l.
Ricetta: RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile
Principio attivo: Medetomidina Cloridrato
Gruppo terapeutico: Ipnotici-sedativi
Forma farmaceutica: flaconi iniettabili

Confezioni

Sedastart 1 mg/ml flacone 10 ml

Principio Attivo

Medetomidina 0,85 mg/ml (equivalente a 1,00 mg/ml di medetomidina cloridrato).

Indicazioni

Cani, gatti: sedazione per l'agevolazione della manualità sugli animali. Premedicazione prima dell'anestesia generale. Gatti: in combinazione con ketamina per anestesia generale per piccole procedure chirurgiche di breve durata.

Posologia

Cani: somministrare per iniezione intramuscolare od endovenosa. Gatti: somministrare per via intramuscolare. Si raccomanda l'uso di un'appropriata siringa graduata per assicurare la corretta dose quando si somministrano piccole quantità. CANI: per la sedazione deve essere somministrato alla dose di 750 mcg di medetomidina-cloridrato per via E.V. oppure 1000 mcg di medetomidina-cloridrato per via I.M. per ogni metroquadro di superficie corporea. Il massimo effetto è ottenuto entro 15-20 minuti. L'effetto clinico è dose-dipendente con una durata di 30-180 minuti. Utilizzare il seguente schema per determinare la posologia in base al peso vivo. Peso vivo 1 Kg. EV: 0,08 ml. IM: 0,10 ml. Peso vivo 2 Kg. EV: 0,12 ml. IM: 0,16 ml. Peso vivo 3 Kg. EV: 0,16 ml. IM: 0,21 ml. Peso vivo 4 Kg. EV: 0,19 ml. IM: 0,25 ml. Peso vivo 5 Kg. EV:0,22 ml. IM: 0,30 ml. Peso vivo 6 Kg. EV: 0,25 ml. IM: 0,33 ml. Peso vivo 7 Kg. EV: 0,28 ml. IM: 0,37 ml. Peso vivo 8 Kg. EV: 0,30 ml. IM: 0,40 ml. Peso vivo 9 Kg. EV: 0,33 ml. IM: 0,44 ml. Peso vivo 10 Kg. EV: 0,35 ml. IM: 0,47 ml. Peso vivo 12 Kg. EV: 0,40 ml. IM: 0,53 ml. Peso vivo 14 Kg. EV: 0,44 ml. IM: 0,59 ml. Peso vivo 16 Kg. EV: 0,48 ml. IM: 0,64 ml. Peso vivo 18 Kg. EV: 0,52 ml. IM: 0,69 ml. Peso vivo 20 Kg. EV: 0,56 ml. IM: 0,74 ml. Peso vivo 25 Kg. EV: 0,65 ml. IM: 0,86 ml. Peso vivo 30 Kg. EV: 0,73 ml. IM: 0,98 ml. Peso vivo 35 Kg. EV: 0,81 ml. IM: 1,08 ml. Peso vivo 40 Kg. EV: 0,89 ml. IM: 1,18 ml. Per la preanestesia, il prodotto deve essere somministrato in dosi da 10-40 mcg di medetomidina cloridrata per kg di peso corporeo, corrispondente a 0,1-0,4 ml di prodotto per 10 kg di peso corporeo. La dose esatta dipende dalla combinazione dei farmaci utilizzati e dai dosaggi degli altri farmaci. La dose deve, in oltre, essere regolata in base al tipo di intervento chirurgico, alla durata della procedura e al temperamento e al peso corporeo del paziente. La preanestesia con la medetomidina ridurrà notevolmente il dosaggio dell'agente d'induzione richiesto e ridurrà i fabbisogni di anestetico per il mantenimento dell'anestesia. Tutti gli agenti anestetici usati per l'induzione o il mantenimento dell'anestesia devono essere somministrati fino al raggiungimento dell'effetto. GATTI: Per una sedazione da moderata a profonda e contenimento dei gatti il medicinale deve essere somministrato alla dose di 50-150 mcg di medetomidina-cloridrato per kg di peso corporeo (corrispondenti a 0,05-0,15 ml/kg di p.v.). Per l'anestesia deve essere somministrato alla dose di 80 mcg di medetomidina-cloridrato per kg di peso corporeo (corrispondenti a 0.08 ml di Sedastart/kg di p.v.) e da 2,5 a 7,5mg di ketamina per kg di peso corporeo. Utilizzando questi dosaggi l'anestesia si raggiunge in 3-4 minuti e si protrae per 20-50 minuti. Per procedure chirurgiche più lunghe, ripetere la somministrazione utilizzando la metà della dose iniziale i.e. 40 mcg di medetomidina-cloridrato (corrispondenti a 0.04 ml di Sedastart/kg di p.v.) e da 2,5 a 3,75 mg di ketamina per kg di peso corporeo o 3,0 mg di ketamina per kg di p.v. utilizzata da sola. In alternativa, l'anestesia può essere prolungata con l'utilizzo, per via inalatoria, di isoflurano o alotano, con ossigeno o perossido di azoto.

Avvertenze

La detenzione e somministrazione del medicinale deve essere effettuata esclusivamente dal medico veterinario. La medetomidina potrebbe non procurare una sufficiente analgesia per tutto il periodo di sedazione, è quindi consigliabile somministrare un anestetico complementare in caso di interventi dolorosi. Su tutti gli animali, prima dell'utilizzo della sostanza per la sedazione e/o anestesia generale, deve essere effettuato un esame clinico. Evitare dosi elevate di medetomidina su cani di grande taglia. Bisogna prestare attenzione all'utilizzo della medetomidina con altri anestetici o sedativi a causa del suo marcato effetto anestetico. La dose dell'anestetico deve essere ridotta in proporzione ed adattata alla risposta per la notevole variazione dei fabbisogni tra i soggetti. Prima dell'utilizzo di qualsiasi combinazione con altri analgesici, seguire le precauzioni e controindicazioni riportate sul foglietto illustrativo. Gli animali devono essere tenuti a digiuno 12 ore prima dell'anestesia. Gli animali devono essere tenuti in ambiente calmo e tranquillo in modo da favorire il massimo effetto sedativo. Lo stato di sedazione si raggiunge in circa 10-15 minuti. Si raccomanda di non iniziare alcuna procedura o di non somministrare altri medicinali prima che la sedazione sia raggiunta. Gli animali trattati devono essere tenuti al caldo e ad una temperatura costante, sia durante la procedura che durante la fase di risveglio. Gli occhi devono essere protetti con un lubrificante idoneo. Occorre dare, agli animali nervosi, aggressivi o agitati, la possibilità di calmarsi prima di iniziare il trattamento. I cani e gatti ammalati e debilitati devono essere sottoposti ad una premedicazione con medetomidina solo prima dell'induzione e del mantenimento dell'anestesia generale e previa valutazione del rischio-beneficio. Particolare attenzione deve essere usata con la medetomidina in soggetti con malattie cardiovascolari, in età avanzata o in condizioni di salute precarie. Prima dell'uso, valutare le funzioni epatiche renali. La ketamina somministrata da sola può provocare dei crampi, si raccomanda di somministrare degli alfa2 antagonisti non prima di 30-40 minuti dopo la ketamina. La medetomidina può causare uno scompenso respiratorio, in queste circostanze, si deve effettuare una ventilazione manuale e con l'aiuto di ossigeno. Precauzioni speciali per chi somministra il prodotto agli animali: in caso di assunzione orale o di autoinoculazione accidentale, consultare immediatamente un medico e mostrargli il foglietto illustrativo ma NON GUIDARE in quanto possono manifestarsi sedazione e variazioni della pressione sanguina. Evitare il contatto con gli occhi, la cute e le mucose. In caso di contatto, lavare immediatamente cute e mucose con abbondante acqua. Rimuovere le vesti contaminate a diretto contatto con la cute. In caso di contatto accidentale del prodotto con gli occhi, sciacquare abbondantemente con acqua fresca. Se compaiono dei sintomi chiedere il parere di un medico. Le donne in gravidanza che manipolano il prodotto, devono prestare particolare attenzione ad evitare l'autoinoculazione in quanto, in seguito ad un esposizione sistemica accidentale, possono manifestarsi contrazioni uterine ed un calo della pressione sanguigna nel feto. Avvertenze per il medico: la medetomidina è un agonista del recettore alfa-2 adrenergico. L'assorbimento può indurre effetti clinici quali sedazione dose-dipendente, scompensi respiratori, bradicardia, ipotensione, secchezza delle fauci ed iperglicemia. Sono state riportate anche aritmie ventricolari. I sintomi respiratori ed emodinamici devono essere trattati in modo sintomatico. Sovradosaggio: in caso di sovradosaggio i sintomi principali sono una anestesia prolungata o sedazione. In alcuni casi si possono avere effetti cardio-respiratori. Per il trattamento di questi effetti cardio-respiratori da sovradosaggio utilizzare un alfa-2 antagonista come l'atipamezolo o la yohimbina, purchè l'effetto reversione della sedazione non sia pericoloso per il soggetto (l'atipamezolo non provoca una reversibilità degli effetti della ketamina, la quale potrebbe indurre degli attacchi nel cane e stimolare dei crampi nel gatto, quando usata da sola). Utilizzare 5 mg/ml di cloridrato di atipamezolo per via intramuscolare nel cane negli stessi volumi del prodotto, nel gatto, utilizzare metà volume. La dose necessaria di atipamezolo-cloridrato nei cani corrisponde a 5 volte la dose di metedomidina-cloridrato in mg della dose somministrata in precedenza e nei gatti a 2.5 volte la dose. Alfa-2 antagonista deve essere utilizzato non prime di 30-40 minute dopo la somministrazione della ketamina. Se è necessario ridurre la bradicardia ma mantenere la sedazione deve essere utilizzata atropina. Incompatibilità: in assenza di studi di compatibilità non miscelare con altri prodotti medicinali veterinari nella stessa siringa.