Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Rompun

Ultimo aggiornamento: 10/08/2020

BoxAreaRiservataVet

Confezioni

Rompun im ev 1 flacone soluzione 25 ml

A cosa serve

Rompun è un medicinale veterinario a base del principio attivo Xilazina Cloridrato, appartenente alla categoria degli Sedativi - analgesici e nello specifico Altri ipnotici e sedativi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Elanco Italia S.p.A..

Rompun può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Elanco Italia S.p.A.
Concessionario: Elanco Italia S.p.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Xilazina Cloridrato
Gruppo terapeutico: Sedativi - analgesici
Forma farmaceutica: fiala iniettabile


Principio Attivo

xilazina cloridrato al 2%.

Indicazioni

sedativo, analgesico, anestetico e miorilassante per bovini, equini, cani e gatti.

Posologia

bovini: come sedativo ed analgesico per piccoli interventi: 0,25 ml per 100 kg p.v.; come sedativo ed analgesico per medi interventi: 0,5 ml per 100 kg p.v.; come sedativo, anestetico e miorilassante per grandi interventi: 1 ml per q.le per un fortissimo e prolungato effetto sedativo e miorilassante: 1,5 ml per 100 kg p.v.; somministrare per via intramuscolare o endovenosa; equini: 4 ml ogni 100 kg di peso vivo; somministrare per via endovenosa; cani: come sedativo, analgesico e miorilassante da 0,5 a 1,5 ml ogni 10 kg di p.v.; combinabile con Ketamina e Combelen.

Avvertenze

Rompun provoca uno stato di sonnolenza (sedativo - ipnotico) associato ad un generale rilasciamento muscolare e ad analgesia, il cui grado varia da specie a specie e da individuo ad individuo. Queste differenti risposte individuali possono indurre reazioni che rendono consigliabile, prima della somministrazione, un accurato esame clinico dei soggetti. L'effetto completo si ottiene dopo 8 - 20 minuti dall'iniezione intramuscolare nel bovino e, di solito, dopo soli 5 minuti nel cavallo. Fino all'inizio dell'effetto completo gli animali dovranno essere lasciati tranquilli e si dovrà evitare di disturbarli con rumori, chiamate o toccamenti. L'effetto è riconoscibile da: abbassamento della testa e delle palpebre superiori, scialorrea (bovino), ptosi del labbro inferiore, diminuzione dei movimenti delle orecchie e parziale prolasso del pene (cavallo); a dosaggi superiori l'animale si corica e dimostra sonnolenza (bovino).
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: Bovini: per evitare il meteorismo ruminale, che può comparire nei ruminanti coricati, porre gli animali in decubito sternale. Per evitare l'aspirazione di saliva e di liquido ruminale è consigliabile, con il soggetto contenuto in decubito laterale, tenere la testa e il collo dell'animale stesso in basso, però con la regione del faringe più sopraelevata (pannelli di paglia al punto di passaggio dal collo alla testa). Ricorrendo alle alte dosi è consigliabile tenere a digiuno gli animali per qualche ora prima dell'intervento. In caso di effetto prolungato è necessario proteggere gli animali sia dal raffreddamento che dall'insolazione diretta. In caso di sovradosaggio si consigliano docce fredde, trazioni linguali, rianimazione artificiale; Bovini, equini, cani, gatti: gli animali sedati con xilazina, vanno avvicinati con cautela, poiché potrebbero essere destati da stimoli esterni ed attuare movimenti di difesa improvvisi. In caso di interventi al treno posteriore del cavallo va prevista la possibilità, nonostante la sedazione, di movimenti di difesa. La somministrazione e detenzione del medicinale deve essere effettuata esclusivamente dal medico veterinario.