Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Ringer Lattato Hartmann B. Braun Vet Care

Ultimo aggiornamento: 11/05/2020

BoxAreaRiservataVet

Confezioni

Ringer Lattato Hartmann B. Braun Vet Care ev soluzione perfusionale 10 flaconi 1000 ml
Ringer Lattato Hartmann B. Braun Vet Care ev soluzione perfusionale 10 flaconi 500 ml

A cosa serve

Ringer Lattato Hartmann B. Braun Vet Care è un medicinale veterinario a base del principio attivo Acido Lattico + Sodio Idrossido + Sodio Cloruro + Potassio Cloruro + Calcio Cloruro, appartenente alla categoria degli Soluzioni endovena elettrolitiche e nello specifico Soluzioni che influenzano l'equilibrio elettrolitico. E' commercializzato in Italia dall'azienda B. Braun Milano S.p.A..

Ringer Lattato Hartmann B. Braun Vet Care può essere prescritto con Ricetta SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: B. Braun Melsungen AG
Concessionario: B. Braun Milano S.p.A.
Ricetta: SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco
Principio attivo: Acido Lattico + Sodio Idrossido + Sodio Cloruro + Potassio Cloruro + Calcio Cloruro
Gruppo terapeutico: Soluzioni endovena elettrolitiche
Forma farmaceutica: fiala iniettabile


Principio Attivo

100 ml contengono: Cloruro di sodio 0,600 g, Cloruro di potassio 0,040 g, Cloruro di calcio diidrato 0,027 g, (S)-lattato di sodio 0,312 g (come soluzione di lattato di sodio (50% p/V) 0,624 g).

Indicazioni

indicazioni per tutte le specie animali di destinazione: Disidratazione isotonica.
Acidosi metabolica.
Disidratazione ipotonica.
Mantenimento dei livelli normali di liquidi extracellulari.
Sostituzione degli elettroliti in caso di ustioni.

Posologia

uso endovenoso. Il volume e la velocità di infusione dipendono dalla condizione clinica, da carenze preesistenti dell'animale, dalle necessità di mantenimento e dalle perdite in atto. Generalmente si cerca inizialmente di correggere l'ipovolemia del 50% (idealmente in 6 ore, ma più rapidamente se necessario) e si valuta in seguito mediante esame clinico. Le carenze vengono generalmente trattate con concentrazioni comprese tra 50 ml/kg (lieve) e 150 ml/kg (grave). In assenza di shock è raccomandata una velocità di infusione di 15 ml/kg pc/ora (intervallo 5-25 ml/kg/pc/ora). In caso di shock sono necessarie velocità di infusione iniziale maggiori, fino a 90 ml/kg/pc/ora. Non si devono mantenere elevate velocità di infusione per oltre 1 ora a meno che non sia ripristinata la produzione di urina. La velocità massima di infusione deve essere ridotta in presenza di malattie cardiache, renali e polmonari.Non utilizzare se l'imballaggio o la chiusura sono danneggiati. Esclusivamente monouso. Non somministrare soluzioni contenenti particelle solide visibili.

Avvertenze

Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: prima di somministrare la soluzione è necessario esaminare con attenzione i dati clinici e biologici dell'animale. Il monitoraggio dei livelli sierici di elettroliti è obbligatorio nei casi di squilibri elettrolitici, quali disidratazione ipertonica o ipotonica, o nel caso di aumento di un singolo elettrolita (ad es., ipercloremia). Il trattamento con questo medicinale veterinario deve essere accompagnato da un monitoraggio supplementare dell'equilibrio acido-base e delle condizioni cliniche dell'animale. Durante l'uso di questo medicinale veterinario, si deve tenere conto del volume dei liquidi. L'infusione di volumi maggiori del necessario può determinare sovraccarico cardiovascolare ed edema polmonare. Questo medicinale veterinario deve essere usato con cautela in caso di insufficienza cardiaca congestizia, insufficienza renale grave e trattamento con corticosteroidi e loro derivati.A causa del contenuto di potassio, questa soluzione deve essere usata con prudenza in caso di grave compromissione renale. L'infusione di questa soluzione contenente ioni lattato può causare alcalosi metabolica. Negli animali affetti da disturbi della funzione epatica, la soluzione può causare acidosi in quanto la degradazione del lattato in bicarbonato richiede un metabolismo epatico inalterato. L'infusione lenta in un vaso sanguigno di grandi dimensioni deve essere eseguita in condizioni rigidamente asettiche. Non iniettare per via intramuscolare. Durante il trattamento è necessario monitorare lo stato clinico e biologico dell'animale. La soluzione deve essere somministrata a temperatura ambiente. Riscaldare la soluzione esclusivamente mediante immersione in acqua calda (<40 °C).