UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Ringer Lattato

Ultimo aggiornamento: 31/10/2019




A cosa serve

Ringer Lattato Ŕ un medicinale veterinario a base del principio attivo Acido Lattico + Sodio Idrossido + Sodio Cloruro + Potassio Cloruro + Calcio Cloruro, appartenente alla categoria degli Soluzioni endovena elettrolitiche e nello specifico Soluzioni che influenzano l'equilibrio elettrolitico. E' commercializzato in Italia dall'azienda Acme S.r.l..

Ringer Lattato pu˛ essere prescritto con Ricetta SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Acme S.r.l.
Concessionario: Acme S.r.l.
Ricetta: SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco
Principio attivo: Acido Lattico + Sodio Idrossido + Sodio Cloruro + Potassio Cloruro + Calcio Cloruro
Gruppo terapeutico: Soluzioni endovena elettrolitiche
Forma farmaceutica: fiala iniettabile

Confezioni

Ringer Lattato ev soluzione perfusionale sacca 5000 ml s/deflussore
Ringer Lattato ev soluzione perfusionale sacca pvc 1000 ml
Ringer Lattato ev soluzione perfusionale sacca pvc 2000 ml s/deflussore
Ringer Lattato ev soluzione perfusionale sacca pvc 500 ml

Principio Attivo

acido lattico 2,6 g, sodio idrossido 1,17 g, sodio cloruro 6 g, potassio cloruro 0,4 g, calcio cloruro biidrato 0,27 g, acqua p.p.i. q.b. a 1.000 ml.

Indicazioni

reidratante, elettrolitica, alcalinizzante soluzione perfusionale sterile, apirogena, isotonica.

Posologia

somministrare per via ev, ipodermica, intraperitoneale; cavalli adulti e bovini: 3.000-30.000 ml al dý; puledri e vitelli: 1.500-15.000 ml al dý; cani: 150-3.000 ml; gatti: 10-300 ml. Le confezioni da 50-100-250-500-1.000 ml sono disponibili sia in contenitore di vetro che di plastica.

Avvertenze

usare per una sola somministrazione. Non riutilizzare residui. Evitare la somministrazione di grandi volumi. Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: Viene consigliata una somministrazione in vene di grosso calibro a velocitÓ perfusionale controllata. La soluzione rimane nello spazio extracellulare: va, quindi, somministrata con cautela quando vi sia tendenza a ipervoliemia come ad esempio nei disturbi cardiaci, renali, epatici. Usare con cautela in pazienti in trattamento con farmaci ad azione inotropa cardiaca o con farmaci corticosteroidei o corticotropinici. Monitorizzare il bilancio dei fluidi, gli elettroliti e l'equilibrio acido-base. Sovradosaggio (sintomi, procedure d'emergenza, antidoti): Il sovradosaggio pu˛ causare sovraccarico cardiovascolare ed edema polmonare, che pu˛ portare ad irrequietezza, tosse e poliuria. In caso di overdose la velocitÓ di infusione dovrebbe essere drasticamente ridotta o l'infusione interrotta. Conservazione: Non conservare a temperatura superiore ai 25░C