transparent
Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Quinoflox 100 Mg/ml

Unione Commerciale Lombarda S.p.A.
Ultimo aggiornamento: 24/03/2021




A cosa serve

Quinoflox 100 Mg/ml è un medicinale veterinario a base del principio attivo Enrofloxacina, appartenente alla categoria degli Antibiotici e nello specifico Fluorochinoloni. E' commercializzato in Italia dall'azienda Unione Commerciale Lombarda S.p.A..

Quinoflox 100 Mg/ml può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Global Vet Health S.L.
Concessionario: Unione Commerciale Lombarda S.p.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Enrofloxacina
Gruppo terapeutico: Antibiotici
Forma farmaceutica: soluzione

Confezioni

Quinoflox 100 mg/ml os sol. flacone 5 litri
Quinoflox 100 mg/ml 100 mg/ml os soluz. flacone 1 litro

Principio Attivo

ogni ml di prodotto contiene enrofloxacina 100 mg

Indicazioni

polli: trattamento di infezioni causate da batteri sensibili all'enrofloxacina: Mycoplasma gallisepticum; Mycoplasma synoviae; Avibacterium paragallinarum; Pasteurella multocida. Conigli: trattamento di infezioni respiratorie causate da P. multocida sensibile all'enrofloxacina. Da utilizzarsi nei casi in cui l'esperienza clinica, supportata se possibile da test di sensibilità del microrganismo responsabile, indichino l'enrofloxacina come farmaco di scelta.

Posologia

per somministrazione in acqua da bere. 10 mg di enrofloxacina/kg di peso corporeo al giorno per 3-5 giorni consecutivi. La durata del trattamento è di 3–5 giorni consecutivi; per 5 giorni consecutivi nelle infezioni miste e nelle forme croniche progressive e nei conigli. Se entro 2–3 giorni non si ottiene alcun miglioramento clinico, si deve prendere in considerazione una terapia antimicrobica alternativa in base ai test di sensibilità. Per la preparazione dell'acqua medicata deve tenersi conto del peso corporeo degli animali da trattare e il loro consumo reale d'acqua. Il consumo può dipendere da fattori come età, stato di salute, razza e sistema di allevamento.
Per fornire la quantità richiesta di medicinale veterinario in ml per litro di acqua da bere, deve eseguirsi il seguente calcolo:
0,1 ml di prodotto per kg peso corporeo quotidiano X peso corporeo medio (kg) degli animali da trattare X numero di animali : consumo totale d'acqua registrato nel gruppo il giorno precedente (litri) = ml di prodotto per litro di acqua da bere.
Agli animali da trattare deve essere assicurato un accesso sufficiente al sistema di erogazione d'acqua per garantire un consumo d'acqua idoneo. Durante il periodo di trattamento non deve essere disponibile nessun'altra fonte d'acqua da bere. Assicurarsi che la dose calcolata sia completamente ingerita. Utilizzare attrezzature di dosaggio idonee e correttamente calibrate. Se, nell'arco di 3 giorni, non c'è un miglioramento clinico, l'approccio terapeutico deve essere rivalutato. Dopo la fine del periodo di trattamento, il sistema d'erogazione d'acqua deve essere pulito idoneamente per evitare l'assunzione di quantità sub-terapeutiche del principio attivo che potrebbe favorire lo sviluppo di resistenze. L'acqua medicata da bere deve essere sostituita ogni 24 ore.

Avvertenze

avvertenze speciali per ciascuna specie di destinazione: il trattamento di infezioni da Mycoplasma spp potrebbe non eradicare l'organismo.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: da quando l'enrofloxacina nel pollame è stata autorizzata per la prima volta, si sono registrate una diffusa riduzione della sensibilità di E. coli ai fluorochinoloni e la comparsa di organismi resistenti. Resistenza è stata segnalata anche in Mycoplasma synoviae nella UE. Tenere presenti le politiche antimicrobiche ufficiali e locali quando si usa il prodotto. I flurochinoloni devono essere riservati al trattamento di condizioni cliniche che abbiano scarsamente risposto ad altre classi di antibiotici, o per cui si prevede una scarsa risposta in tal senso. Laddove possibile, i fluorochinoloni devono essere usati soltanto in base a test di sensibilità. L'uso del prodotto diverso dalle istruzioni può aumentare la prevalenza dei batteri resistenti ai fluorochinoloni e ridurre l'efficacia del trattamento con altri chinoloni, a causa del potenziale di resistenza crociata. Al termine del trattamento, il sistema di erogazione dell'acqua deve essere pulito idoneamente per evitare l'ingestione di dosi rimanenti subterapeutiche del medicinale, che provocherebbe resistenza. Prima dell'uso, i serbatoi di alimentazione devono essere svuotati, puliti completamente e quindi riempiti con un volume noto di acqua pulita prima di aggiungere la quantità di prodotto richiesta. La miscela ottenuta deve essere agitata. Prima dell'uso, i serbatoi d'alimentazione devono essere controllati a intervalli regolari per la presenza di polvere, formazione di alghe e sedimenti. Se non c'è nessun miglioramento clinico nell'arco di due a tre giorni, i test di sensibilità devono essere ripetuti e la terapia deve essere eventualmente essere modificata.