transparent
UniversitÓ degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Qivitan LC

TREI - Industria Italiana Integratori S.p.A. a LIVISTO company
Ultimo aggiornamento: 24/03/2021




A cosa serve

Qivitan LC Ŕ un medicinale veterinario a base del principio attivo Cefquinome Solfato, appartenente alla categoria degli Antibiotici e nello specifico Cefalosporine di quarta generazione. E' commercializzato in Italia dall'azienda TREI - Industria Italiana Integratori S.p.A. a LIVISTO company.

Qivitan LC pu˛ essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Livisto Int'1 S.L.
Concessionario: TREI - Industria Italiana Integratori S.p.A. a LIVISTO company
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Cefquinome Solfato
Gruppo terapeutico: Antibiotici
Forma farmaceutica: unguento

Confezioni

Qivitan LC 75 mg unguento intramammaria 24 siringhe + 24 salviette detergenti

Principio Attivo

Cefquinome 75 mg (come solfato di cefquinome 88,92 mg).

Indicazioni

per il trattamento della mastite clinica nella vacca in lattazione causata dai seguenti microrganismi sensibili al cefquinome: Streptococcus uberis, Streptococcus dysgalactiae, Staphylococcus aureus e Escherichia coli.

Posologia

per uso intramammario. Il contenuto di una siringa deve essere infuso delicatamente nel capezzolo del quarto infetto ogni 12 ore dopo ognuna di tre mungiture successive. Mungere il quarto o i quarti interessati. Dopo aver accuratamente pulito e disinfettato il capezzolo e l'orifizio del capezzolo con la salvietta detergente in dotazione, rimuovere il cappuccio dall'ugello senza toccare l'ugello con le dita. Infondere delicatamente il contenuto di una siringa nel quarto interessato. Disperdere il prodotto massaggiando delicatamente il capezzolo e la mammella dell'animale colpito. La siringa deve essere utilizzata una sola volta. Le siringhe parzialmente usate devono essere smaltite.

Avvertenze

precauzioni speciali per l'impiego negli animali: il prodotto deve essere riservato al trattamento di condizioni cliniche che hanno risposto in modo insufficiente o che si prevede che rispondano in modo insufficiente ad altre classi di antimicrobici o antimicrobici ▀-lattamici a spettro ristretto. L'uso del prodotto deve essere basato su test di sensibilitÓ dei batteri isolati dall'animale. Se non Ŕ possibile, la terapia deve precauzioni speciali per l'impiego negli animali: il prodotto deve essere riservato al trattamento di condizioni cliniche che hanno risposto in modo insufficiente o che si prevede che rispondano in modo insufficiente ad altre classi di antimicrobici o antimicrobici ▀-lattamici a spettro ristretto. L'uso del prodotto deve essere basato su test di sensibilitÓ dei batteri isolati dall'animale. Se non Ŕ possibile, la terapia deve basarsi su informazioni epidemiologiche locali (regionali, a livello di azienda agricola) riguardo alla sensibilitÓ dei batteri target. Quando si utilizza il prodotto prendere in considerazione politiche antimicrobiche regionali, nazionali e ufficiali. L'uso del prodotto non conforme alle istruzioni contenute nel riassunto delle caratteristiche del prodotto pu˛ aumentare la prevalenza di batteri resistenti al cefquinome e pu˛ diminuire l'efficacia dei trattamenti con altre cefalosporine a causa della potenziale resistenza crociata. L'alimentazione dei vitelli con latte contenente residui di cefquinome (ovvero munto durante il trattamento) deve essere evitata a causa della selezione di batteri resistenti agli antimicrobici. Non utilizzare la salvietta detergente se sono presenti lesioni sul capezzolo.