Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Poulvac Ib Primer

Zoetis Italia S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 29/03/2021




A cosa serve

Poulvac Ib Primer è un medicinale veterinario a base del principio attivo Vaccino Bronchite Infettiva Aviaria Vivo Liofilizzato, appartenente alla categoria degli Vaccini e nello specifico Vaccini virali vivi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Zoetis Italia S.r.l..

Poulvac Ib Primer può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Zoetis Italia S.r.l.
Concessionario: Zoetis Italia S.r.l.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Vaccino Bronchite Infettiva Aviaria Vivo Liofilizzato
Gruppo terapeutico: Vaccini
Forma farmaceutica: fiala iniettabile

Confezioni

Poulvac Ib Primer os, intraoculare o spray 10 flaconi 5000 dosi

Principio Attivo

virus vivi della Bronchite infettiva ceppo H 120 [7:>]10[5:3,0] e [7:]10[5:3,0] e [7:<] 10[5:5,4] EID[6:50].

Indicazioni

vaccinazione di polli sani contro la Bronchite infettiva da un giorno di età in poi per ridurre la mortalità, i segni clinici e le lesioni della malattia. La protezione persiste fino a 16 settimane. L'inizio dell'immunità si ha a partire da 27 giorni dopo la vaccinazione.

Posologia

1 dose capo, da somministrare per spray, via intraoculare o in acqua da bere. Schema di vaccinazione: polli da carne: vaccinazione dal primo giorno di età; pollastre da ovodeposizione o futuri riproduttori: vaccinazione dal primo giorno di età o durante il periodo tra la terza e la quarta settimana di età per la protezione immediata dei giovani polli e come immunizzazione primaria per le successive vaccinazioni con un vaccino inattivato; galline ovaiole o riproduttori: vaccinazione dall'inizio dell'ovodeposizione.
Ricostituzione del vaccino per somministrazione intraoculare: ricostituire il vaccino con acqua per preparazioni iniettabili, tenendo presente che la quantità d'acqua da usare dipende, tra l'altro, dal numero delle dosi e dal volume della goccia. Ad esempio 1000 dosi di vaccino per 1000 animali, dovranno essere ricostituite con 50 ml di acqua per una goccia da 0,05 ml.
Somministrazione intraoculare: riempire un dosatore contagocce con il vaccino ricostituito. Lasciar cadere una goccia di vaccino in un occhio, tenendo ferma la testa dell'animale per il periodo necessario ad assicurarsi che sia stata adeguatamente assorbita. Durante la vaccinazione mantenere il vaccino ricostituito in un bagno di ghiaccio.
Ricostituzione del vaccino per somministrazione in acqua da bere: prima della ricostituzione del vaccino, si consiglia di aggiungere all'acqua da bere latte scremato (un litro per 50 litri d'acqua) o latte magro in polvere (2 g per litro d'acqua). Ricostituire il vaccino utilizzando acqua riempiendo il flacone a metà, quindi sciogliere il vaccino agitando il flacone e versarne il contenuto nell'acqua da bere. Mescolare con cura per assicurare una dispersione omogenea. È possibile preparare una soluzione di base concentrata operando come sopra descritto, ed in seguito diluire la soluzione di base nella pompa di dosaggio fino al raggiungimento del volume finale desiderato. La quantità d'acqua da utilizzare per ricostituire il vaccino dipende dal numero di dosi, dalle dimensioni dell'allevamento. Per la somministrazione di 1000 dosi di vaccino a 1000 pulcini utilizzare tanti litri d'acqua quanti sono i giorni di vita degli animali, fino ad un massimo di 40 litri.
Somministrazione nell'acqua da bere: interrompere la somministrazione di medicinali nell'acqua da bere almeno 24 ore prima e dopo la vaccinazione, assicurandosi che tutti i materiali utilizzati per l'abbeveraggio siano ben puliti e liberi da eventuali residui disinfettanti, nonché dei medicinali. Se la temperatura esterna non è molto elevata, interrompere l'erogazione dell'acqua da bere 2 ore prima della vaccinazione per i polli da macello e circa 4 ore prima della vaccinazione per le pollastre. Se la temperatura esterna è elevata i tempi di interruzione dell'erogazione devono essere ridotti di conseguenza. Sospendere il regolare apporto di acqua fino a completa assunzione del vaccino.
Ricostituzione del vaccino per somministrazione spray: ricostituire il vaccino utilizzando acqua riempiendo il flacone a metà, quindi sciogliere il vaccino agitando il flacone e versarne il contenuto nell'acqua da nebulizzare. Mescolare con cura per assicurare una dispersione omogenea. La quantità di acqua da utilizzare per ricostituire il vaccino dipende dal numero di dosi, dalle dimensioni dell'allevamento.
Somministrazione spray: con l'uso di un nebulizzatore spray con gocce di circa 0,12-0,15 mm di diametro irrorare direttamente i polli da una distanza di circa 50 cm. Con l'uso di un atomizzatore non irrorare direttamente gli animali. Regolare l'atomizzatore alla posizione 5 (diametro della goccia di 0,05 mm). Assicurarsi che durante e sino a 20 minuti dopo la vaccinazione, la ventilazione sia spenta e le prese d'aria chiuse. Durante la stagione calda praticare la vaccinazione nel periodo più fresco della giornata.

Avvertenze

non esporre il vaccino al calore e/o alla luce diretta del sole. Il contatto con i disinfettanti rende il vaccino inefficace.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali. Per la vaccinazione deve essere utilizzato materiale pulito. È necessario adottare adeguate misure veterinarie e fitosanitarie per evitare la diffusione del ceppo vaccinico alle specie sensibili.