Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Poulvac E.Coli

Zoetis Italia S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 21/03/2022




A cosa serve

Poulvac E.Coli è un medicinale veterinario a base del principio attivo Vaccino Escherichia Coli Vivo, appartenente alla categoria degli Vaccini e nello specifico Vaccini batterici vivi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Zoetis Italia S.r.l..

Poulvac E.Coli può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Zoetis Belgium SA
Concessionario: Zoetis Italia S.r.l.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Vaccino Escherichia Coli Vivo
Gruppo terapeutico: Vaccini
Forma farmaceutica: fiala iniettabile

Confezioni

Poulvac E.Coli spray 1 flac. 10 ml 2500 dosi
Poulvac E.Coli spray 1 flac. 10 ml 5000 dosi

Principio Attivo

Escherichia coli vivo deleto del gene aroA, tipo 5,2 x 10[5:6] - 9,1 x 10[5:8] UFC*, tO78, ceppo EC34195
*Unità formanti colonia coltivate in piastre agar soia tripticaseina.

Indicazioni

per l'immunizzazione attiva dei polli da carne, pollastre da ovodeposizione/riproduttori e tacchini per ridurre la mortalità e le lesioni (pericarditi, periepatiti, aerosacculiti) associate ad Escherichia coli sierotipo O78.
Insorgenza dell'immunità: Polli: 2 settimane dopo la vaccinazione per la riduzione delle lesioni. L'insorgenza dell'immunità per la riduzione della mortalità non è stata stabilita. Tacchini: 3 settimane dopo la seconda vaccinazione per la riduzione delle lesioni e della mortalità.
Durata dell'immunità: Polli: 8 settimane per la riduzione delle lesioni e 12 settimane per la riduzione della mortalità (spray). 12 settimane per la riduzione delle lesioni e della mortalità (acqua da bere). Tacchini: la durata dell'immunità non è stata stabilita. Uno studio di protezione crociata ha dimostrato la riduzione dell'incidenza e della gravità dell' aerosacculite causata da E. coli sierotipi O1, O2 e O18 in caso di somministrazione spray nei polli. Per questi sierotipi non è stata stabilita l'insorgenza e la durata dell'immunità.

Posologia

polli: Una dose di vaccino a partire dal primo giorno di vita mediante somministrazione spray a gocce grosse o a partire dal quinto giorno di vita mediante somministrazione in acqua da bere. Tacchini: una dose di vaccino a partire dal primo giorno di vita seguito dalla seconda dose di vaccino 3 settimane dopo mediante somministrazione spray a gocce grosse.
Somministrazione spray a gocce grosse per polli e tacchini o in acqua da bere per polli. Somministrazione spray: Usare apparecchiature pulite per la vaccinazione e mantenere spenta la ventilazione fino a 15 minuti dopo la vaccinazione. Rimuovere il sigillo e il tappo. Riempire a metà il flacone con acqua priva di cloro a temperatura ambiente. Chiudere con il tappo ed agitare bene fino alla dissoluzione. Versare il vaccino ricostituito in un contenitore pulito ed aggiungere acqua priva di cloro per diluire ulteriormente il vaccino al fine di ottenere una distribuzione uniforme quando somministrato agli uccelli mediante spray. Nessun disinfettante o altre sostanze che compromettano le prestazioni del vaccino vivo devono essere utilizzate nello spruzzatore. 17 Diluire e somministrare il vaccino ricostituito al rapporto di una dose di vaccino ricostituito per uccello, secondo le istruzioni per l'uso della vostra apparecchiatura specifica per la vaccinazione spray a gocce grosse. Il volume raccomandato per una dose è tra 0,1 e 0,5 ml. Lo spray deve essere somministrato ad una distanza tra 30 e 80 cm sopra gli animali per assicurare una distribuzione uniforme e la dimensione delle gocce consigliata è maggiore di 100 µm. Uso in acqua da bere: Assicurarsi che tutte le condutture, tubature, mangiatoie, abbeveratoi, etc. siano puliti a fondo e senza tracce di disinfettanti, detergenti, sapone, ecc. e antibiotici. Il contatto con disinfettanti rende il vaccino inefficace. Fare in modo che l'acqua venga consumata e che i livelli negli abbeveratoi siano minimi prima della somministrazione del vaccino. Tutte le tubature devono essere svuotate dall'acqua pura, in modo che gli abbeveratoi contengano solo l'acqua con il vaccino. Può essere necessario privare gli animali dell'acqua prima della vaccinazione per assicurare che tutti i polli bevano durante il periodo della vaccinazione. Aprire il flacone di vaccino sotto corrente d'acqua e dissolvere il vaccino completamente in un contenitore. Fare attenzione nello svuotare completamente il flacone e la sua sommità, sciacquandoli in acqua. Non suddividere i flaconi più grandi per vaccinare più di un capannone o più sistemi di abbeveraggio, in quanto può portare ad errori di miscelazione. Usare acqua fresca e fredda, non clorata e senza ioni metallo. Può essere aggiunto all'acqua sia latte scremato in polvere a basso contenuto di grassi (cioè < 1% di grassi) nella quantità di 2-4 grammi per litro, che latte scremato (20-40 ml per litro di acqua) per migliorare la qualità dell'acqua e aumentare la stabilità dei batteri. Idealmente, il vaccino deve essere somministrato nel volume d'acqua consumato dai polli in 3 ore. Lo scopo è quello di dare ad ogni pollo una dose di vaccino. Come regola generale, aggiungere il vaccino ricostituito ad acqua fresca senza cloro nella proporzione, nel caso di 1000 polli, di 1000 dosi di vaccino in un litro d'acqua per ogni giorno di vita. Per esempio: sono necessari 10 litri per 1000 polli con 10 giorni di vita. In caso di dubbi, misurare l'assunzione d'acqua il giorno prima di somministrare il vaccino. Somministrare il vaccino disciolto agli animali subito dopo la ricostituzione. Evitare l'esposizione al sole della sospensione di vaccino.

Avvertenze

avvertenze speciali per ciascuna specie di destinazione: Vaccinare solo animali sani. Non fare trattamenti antibiotici 1 settimana prima e dopo la vaccinazione perché i trattamenti antibiotici potrebbero compromettere l'efficacia del vaccino. Non sono disponibili informazioni dell'influenza di elevati livelli di anticorpi di origine materna sull'efficacia.
Precazioni speciali per l'impiego negli animali: Il ceppo vaccinale può essere rilevato nei tessuti (fegato, cuore) fino a 6 giorni dopo la vaccinazione (nei polli) o nei tessuti (sacche aeree toraciche) fino a 4 giorni dopo la vaccinazione (nei tacchini). Gli uccelli vaccinati possono eliminare il ceppo vaccinale per via fecale fino a 5 settimane dopo la vaccinazione (polli) o fino a 7 giorni dopo la vaccinazione (tacchini) e il vaccino può persistere nell'ambiente fino alla fine del periodo di ingrasso o di accrescimento (polli) o per 7 giorni (tacchini). Pertanto, al termine del periodo di ingrasso o di accrescimento, si raccomanda di pulire e disinfettare i capannoni in cui è stato somministrato il vaccino. Il ceppo vaccinale si può diffondere tra gli uccelli in contatto. Il ceppo vaccinale può essere identificato per le sue proprietà di crescita in terreni di coltura biologici: mostra una crescita normale su MacConkey e Agar Soia Tripticaseina, mentre non si rilevano colonie nelle piastre senza amminoacidi aromatici (agar minimo).

Tempi di sospensione

0 giorni.