Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Pigfen 40 Mg/g

Ultimo aggiornamento: 12/05/2020

BoxAreaRiservataVet



Confezioni

Pigfen 40 mg/g os gran. 1 kg per suini

A cosa serve

Pigfen 40 Mg/g è un medicinale veterinario a base del principio attivo Fenbendazolo Per Uso Veterinario, appartenente alla categoria degli Antielmintici e nello specifico Benzimidazoli e sostanze correlate. E' commercializzato in Italia dall'azienda Huvepharma NV.

Pigfen 40 Mg/g può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Huvepharma NV
Concessionario: Huvepharma NV
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Fenbendazolo Per Uso Veterinario
Gruppo terapeutico: Antielmintici
Forma farmaceutica: granuli


Principio Attivo

1 g contiene fenbendazolo 40 mg.

Indicazioni

trattamento dei suini infetti da Ascaris suum (adulti, stadi larvali e migranti).

Posologia

per somministrazione orale.Il prodotto è destinato esclusivamente per il trattamento di singoli suini nelle aziende in cui un piccolonumero di suini deve essere trattato. Da miscelare con la razione giornaliera. La dose è di 5 mg di fenbendazolo per kg di peso corporeo (12,5 g di prodotto / 100 kgdi peso corporeo) da somministrare come una singola dose. Il peso corporeo deve essere determinato il più accuratamente possibile per evitare sottodosaggio. Per un dosaggio accurato utilizzare bilance adeguatamente calibrate.

Avvertenze

prestare attenzione al fine di evitare le seguenti pratiche che possono aumentare il rischio di sviluppo di resistenza, con conseguente inefficacia della terapia: l'uso troppo frequente e ripetuto per un lungo periodo di tempo di antielmintici della stessa classe terapeutica; il sottodosaggio, che può essere dovuto alla sottostima del peso corporeo dell'animale, la somministrazione errata del prodotto, o l'inesatta calibrazione delle bilance (se presenti). Casi clinici di sospetta resistenza agli antielmintici devono essere ulteriormente investigati usando appropriati test (es. Faecal Egg Count Reduction Test). Laddove i risultati dei test indichino l'insorgere di resistenza ad un particolare antielmintico, deve essere utilizzato un medicinale appartenente ad un'altra classe farmacologica e avente un diverso meccanismo di azione.