Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Pharmasin 200 Mg/ml

Ultimo aggiornamento: 20/04/2020

BoxAreaRiservataVet



Confezioni

Pharmasin 200 mg/ml soluzione iniett. 1 flacone 100 ml per bovini, ovini, caprini e suini
Pharmasin 200 mg/ml soluzione iniett. 1 flacone 250 ml per bovini, ovini, caprini e suini

A cosa serve

Pharmasin 200 Mg/ml è un medicinale veterinario a base del principio attivo Tilosina Per Uso Veterinario, appartenente alla categoria degli Antinfettivi e nello specifico Macrolidi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Huvepharma NV.

Pharmasin 200 Mg/ml può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Huvepharma NV
Concessionario: Huvepharma NV
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Tilosina Per Uso Veterinario
Gruppo terapeutico: Antinfettivi
Forma farmaceutica: flaconi iniettabili


Principio Attivo

ogni ml contiene tilosina 200.000 IU/ml.

Indicazioni

infezioni causate da micro-organismi sensibili alla tilosina. Bovini (adulti): trattamento di infezioni respiratorie, metriti, causate da micro-organismi Gram-positivi e mastiti causate da Streptococcus spp., Staphylococcus spp. o Mycoplasma e necrobacillosi interdigitale, i.e. “zoppina lombarda”. Vitelli: trattamento di infezioni respiratorie e necrobacillosi. Suini: trattamento della polmonite enzootica, della enterite emorragica, del “mal rosso” e della metrite; trattamento della artrite causata da Mycoplasma e da Staphylococcus spp. Ovini e caprini: trattamento di infezioni respiratorie, metriti causate da micro-organismi Gram-positivi, mastiti causate da micro-organismi Gram-positivi o Mycoplasma spp.

Posologia

iniezione intramuscolare o iniezione endovenosa lenta (solo bovini). Bovini: 5-10 mg di tilosina/kg di peso vivo per giorno per 3 giorni (da 2,5 a 5 ml di soluzione iniettabile per 100 kg di peso vivo). Il massimo volume per sito d'inoculo non deve eccedere i 15 ml. Ovini e caprini: 10 mg tilosina/ kg di peso vivo per giorno per 3 giorni (5 ml di soluzione iniettabile per 100 kg di peso vivo). In ovini oltre 50 kg di peso corporeo, l'iniezione deve essere suddivisa in due siti di iniezione (volume massimo di inoculo ml per sito di iniezione 2,5). Suini: 5-10 mg tilosina/kg di peso vivo per giorno per 3 giorni (da 2,5 a 5 ml di soluzione iniettabile per 100 kg di peso vivo). Il tappo non deve essere perforato più di 15 volte. Per evitare perforazioni eccessive deve essere utilizzato un idoneo dispositivo di dosaggio multiplo. Per assicurare un dosaggio corretto, il peso vivo deve essere determinato con la massima accuratezza possibile per evitare il sottodosaggio.

Avvertenze

precauzioni speciali per l'impiego negli animali: a causa della probabile variabilità (tempo e luogo) della sensibilità dei batteri alla tilosina, si raccomanda di eseguire prelievi di campioni microbiologici e test di sensibilità. Un utilizzo del prodotto diverso dalle istruzioni fornite può condurre ad un aumento della prevalenza dei batteri resistenti alla tilosina e allo stesso tempo ridurre l'efficacia del trattamento con altri antibiotici macrolidi a causa della resistenza crociata. Durante l'uso del medicinale veterinario è necessario attenersi alle politiche antimicrobiche ufficiali, nazionali e regionali.I dati di efficacia non supportano l'uso di tilosina per il trattamento della mastite bovina causata da Mycoplasma spp. L'enterite emorragica causata da Brachyspira hyodysenteriae deve essere trattata con cautela a causa di un elevato tasso di resistenza in vitro nei ceppi europei. Dove devono essere somministrate iniezioni ripetute, utilizzare diversi siti per ogni iniezione.