Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Pathozone

Ultimo aggiornamento: 04/12/2019

BoxAreaRiservataVet



Confezioni

Pathozone 10 siringhe 12 ml + 10 salviette monouso

A cosa serve

Pathozone è un medicinale veterinario a base del principio attivo Cefoperazone Sodico, appartenente alla categoria degli Antibiotici e nello specifico Cefalosporine di terza generazione. E' commercializzato in Italia dall'azienda Zoetis Italia S.r.l..

Pathozone può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Zoetis Italia S.r.l.
Concessionario: Zoetis Italia S.r.l.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Cefoperazone Sodico
Gruppo terapeutico: Antibiotici
Forma farmaceutica: siringhe preriempite/fiala + siringa


Principio Attivo

cefoperazone sodico 258,5 mg (equivalente a cefoperazone) 250 mg.

Indicazioni

è indicato: nella terapia delle mastiti sia acute che croniche; nel trattamento delle galattoforiti; negli interventi chirurgici sul capezzolo; quando le infezioni sono sostenute da agenti patogeni, sensibili al cefoperazone. Il cefoperazone è attivo nei confronti di diversi microrganismi, inclusi i seguenti: Arcanobacterium (Actinomyces) pyogenes; Escherichia coli; Klebsiella spp.; Micrococcus spp.; Pseudomonas aeruginosa; Staphylococcus aureus (inclusi i ceppi produttori di beta-lattamasi); Streptococcus agalactiae; Streptococcus dysgalactiae; Streptococcus uberis.

Posologia

unica somministrazione: una siringa per quarto mammario. Iniettare l'intero contenuto della siringa nel quarto malato. Prima della somministrazione, mungere a fondo il quarto interessato dalla mastite e somministrare solo per via intramammaria. Pulire accuratamente la mammella ed il capezzolo. Il prodotto deve essere impiegato sulla base di test di sensibilità.

Avvertenze

Questo prodotto deve essere somministrato solo a bovine da latte in lattazione.Il prodotto deve essere impiegato sulla base di test di sensibilità.Questo prodotto deve essere somministrato solo a bovine da latte in lattazione per via intramammaria. L'uso improprio del prodotto può aumentare la quota di batteri resistenti e può incidere negativamente sulla sua efficacia. Prima della somministrazione mungere a fondo il quarto interessato dalla mastite. Pulire accuratamente la mammella ed il capezzolo. Le persone con nota ipersensibilità alle cefalosporine o alle penicilline o ad uno qualsiasi degli eccipienti devono evitare contatti con il medicinale veterinario. In caso di ingestione accidentale rivolgersi immediatamente ad un medico mostrandogli il foglietto illustrativo o l'etichetta. Poiché le penicilline e le cefalosporine possono causare reazioni di ipersensibilità a seguito di iniezione, inalazione, ingestione o contatto con la pelle, se si sviluppano sintomi quali rush cutaneo, gonfiore del viso, delle labbra, degli occhi o difficoltà respiratoria rivolgersi immediatamente ad un medico mostrandogli il foglietto illustrativo o l'etichetta. Lavarsi le mani dopo l'uso. Questo prodotto può essere utilizzato durante la gravidanza e l'allattamento. Il cefoperazone non è compatibile con gli antibiotici della famiglia degli aminoglicosidi come la streptomicina, la neomicina e la gentamicina. La somministrazione del probenecid riduce l'escrezione delle cefalosporine. Il cefoperazone, come altre cefalosporine, aumenta l'effetto anticoagulante delle cumarine. Non miscelare con altri medicinali veterinari. Non sono disponibili dati sul sovradosaggio. Non superare le dosi consigliate.