Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Parvokan

Ultimo aggiornamento: 13/03/2019

BoxAreaRiservataVet



Confezioni

Parvokan 1 flacone di vaccino in sosp. da 500 dosi + 1 flacone vaccino liof da 500 dosi

A cosa serve

Parvokan è un medicinale veterinario a base del principio attivo Vaccino Parvovirosi Dell'anatra Di Barberia Inattivato + Vaccino Malattia Di Derzsy Vivo Liofilizzato, appartenente alla categoria degli Vaccini virali e nello specifico Vaccini virali vivi ed inattivati. E' commercializzato in Italia dall'azienda Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A..

Parvokan può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A.
Concessionario: Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Vaccino Parvovirosi Dell'anatra Di Barberia Inattivato + Vaccino Malattia Di Derzsy Vivo Liofilizzato
Gruppo terapeutico: Vaccini virali
Forma farmaceutica: fiala iniettabile


Principio Attivo

1 dose (0,2 ml) = sospensione: virus inattivato della parvovirosi dell'anatra di Barberia, ceppo GM, [7:>] 1,5 log10 USN*; adiuvante: Al[5:3+]; liofilizzato: virus vivo attenuato della malattia di Derzsy, ceppo H, [7:>] 2,5 log10 DIT[6:50]. *! USN: quanto basta per ottenere, nell'animale vaccinato, un titolo medio di 1 in anticorpo sieroneutralizzanti.

Indicazioni

immunizzazione attiva delle anatre di Barberia contro la parvovirosi dell'anatra di Barberia e la malattia di Derzsy.

Posologia

0,2 ml/capo per via sottocutanea. Ricostituire il vaccino seguendo la modalità riportata nel foglietto illustrativo. Programma vaccinale: Anatre di Barberia: proma vaccinazione: a 1 giorno di età. Seconda vaccinazione: da 14 a 21 giorni dopo la prima somministrazione.

Avvertenze

una reazione infiammatoria transitoria si può verificare al sito d'inoculo. In assenza di studi specifici si raccomanda di non vaccinare le riporduttrici. In caso di autoinoculazione accidentale, rivolgersi immediatamente ad un medico mostrandogli il foglietto illustrativo o l'etichetta. Per maggiorni informazioni leggere atentamente il foglietto illustrativo.