UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Paromomicina Huvepharma

Ultimo aggiornamento: 29/03/2021




A cosa serve

Paromomicina Huvepharma Ŕ un medicinale veterinario a base del principio attivo Paromomicina Solfato, appartenente alla categoria degli Antibatterici e nello specifico Antibiotici. E' commercializzato in Italia dall'azienda Huvepharma NV.

Paromomicina Huvepharma pu˛ essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Huvepharma NV
Concessionario: Huvepharma NV
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Paromomicina Solfato
Gruppo terapeutico: Antibatterici
Forma farmaceutica: polveri orali

Confezioni

Paromomicina Huvepharma sacco da 20 kg

Principio Attivo

1 kg di prodotto contiene paromomicina solfato 200 g.

Indicazioni

suini (fino a 50 kg): enterite (E. coli). Suini: colibacillosi (E. coli), salmonellosi (Salmonella spp.), enterite necrotica (Brachyspira spp.). Polli da carne (broiler): colibacillosi (E. coli), salmonellosi (Salmonella spp.). Conigli: enterite batterica (E. coli), ad eccezione della salmonellosi. Tacchini: histomoniasi in tacchini causata da Histomonas meleagridis in caso di malattia diagnosticata nel gruppo.

Posologia

orale. Miscelare accuratamente nel mangime solido. Il consumo di alimento medicato e acqua dipende dalle condizioni cliniche degli animali. Per ottenere il dosaggio corretto, calcolare di conseguenza la concentrazione di paromomicina. Il peso corporeo deve essere stabilito nel modo pi¨ corretto possibile per evitare il sottodosaggio.
Suini: 25-40 mg di principio attivo/kg di peso corporeo (equivalenti a 220-500 g di premiscela/100 kg di alimento a seconda dell'etÓ, del peso e del consumo di alimento) per 3-5 giorni, assicurandosi di non superare la dose giornaliera autorizzata in mg/kg di peso corporeo per il principio attivo.
Polli da carne (broiler): 20-25 mg di principio attivo/kg di peso corporeo (equivalenti a 140-300 g di premiscela/100 kg di alimento a seconda dell'etÓ, del peso e del consumo di alimento) per 3-5 giorni, assicurandosi di non superare la dose giornaliera autorizzata in mg/kg di peso corporeo per il principio attivo.
Conigli: 40 mg di principio attivo/kg di peso corporeo (equivalenti a 200-400 g di premiscela/100 kg di alimento a seconda dell'etÓ, del peso e del consumo di alimento) per 3-5 giorni, assicurandosi di non superare la dose giornaliera autorizzata in mg/kg di peso corporeo per il principio attivo.
Tacchini: 5 mg di principio attivo/kg di peso corporeo (equivalente a 714 g di premix/1000 kg di alimento) per 6 settimane.

Avvertenze

l'impiego del prodotto per il pollame deve avvenire in ottemperanza al regolamento (CE) n░. 1177/2006 della Commissione e alla normativa nazionale attuativa di tale regolamento.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: prestare particolare attenzione al miglioramento della prassi di allevamento per evitare le condizioni di stress. L'utilizzo ripetuto o prolungato del prodotto va evitato, migliorando le prassi di gestione e mediante pulizia e disinfezione. L'uso del prodotto deve essere basato su test di sensibilitÓ condotti su batteri isolati dagli animali. Se questo non Ŕ possibile, la terapia deve essere basata sulle informazioni epidemiologiche locali (a livello di azienda e regione) sulla sensibilitÓ dei batteri target. L'utilizzo improprio del prodotto pu˛ aumentare la prevalenza di batteri resistenti alla paromomicina e ridurre l'efficacia dei trattamenti con altri agenti antimicrobici, a causa del possibile verificarsi di fenomeni di resistenza crociata.