Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Palladia

Ultimo aggiornamento: 04/12/2019

BoxAreaRiservataVet



Confezioni

Palladia 10 mg 20 compresse per cani
Palladia 15 mg 20 compresse per cani
Palladia 50 mg 20 compresse per cani

A cosa serve

Palladia è un medicinale veterinario a base del principio attivo Toceranib Fosfato, appartenente alla categoria degli Antineoplastici e nello specifico Inibitori della protein chinasi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Zoetis Italia S.r.l..

Palladia può essere prescritto con Ricetta RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Zoetis Belgium SA
Concessionario: Zoetis Italia S.r.l.
Ricetta: RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile
Principio attivo: Toceranib Fosfato
Gruppo terapeutico: Antineoplastici
Forma farmaceutica: compressa


Principio Attivo

ogni compressa rivestita con film contiene Toceranib fosfato, equivalente a 10 mg, 15 mg o 50 mg di toceranib.

Indicazioni

trattamento dei mastocitomi cutanei non resecabili di grado II (grado intermedio) o grado III (grado elevato) di Patnaik, recidivanti

Posologia

per uso orale. La dose iniziale è pari a 3,25 mg di toceranib/kg di peso corporeo, a giorni alterni. Il numero di compresse da somministrare al cane può essere modificato dal Medico Veterinario per gestire eventuali effetti collaterali. Pertanto, rispettare la dose prescritta dal Medico veterinario, da effettuarsi una volta alla settimana per le prime sei settimane e, successivamente ogni sei settimane. La durata del trattamento dipende dalla risposta al trattamento. Il trattamento deve proseguire in caso di malattia stabile, o di risposta parziale o completa, purchè il prodotto sia sufficientemente ben tollerato. In caso di progressione del tumore, è improbabile che il trattamento abbia successo e deve essere rivalutato. Le compresse possono essere somministrate con il cibo o a stomaco vuoto. Le compresse devono essere somministrate intere e non devono essere divise, spezzate o sbriciolate. Eliminare la compressa se il cane, dopo averla masticata, dovesse rigurgitarla. Per ottenere la dose corretta, può essere necessario combinare compresse di differente dosaggio (“colore”). Se si salta una dose, la successiva deve essere somministrata come prescritto. Non aumentare o raddoppiare la dose. Se è stato somministrato un quantitativo di compresse superiore a quanto prescritto, contattare il proprio medico veterinario. Osservare attentamente il cane dopo la somministrazione per assicurarsi che ciascuna compressa venga inghiottita. Esistono alcuni medicinali che non devono essere dati al cane durante il trattamento perché insieme possono causare gravi reazioni avverse. Informa il tuo medico veterinario di tutti i medicinali, inclusi quelli da banco senza obbligo di prescrizione, che intendi somministrare al tuo cane. Non sono disponibili informazioni relative alla potenziale resistenza crociata con altri prodotti citostatici.

Avvertenze

per tutti i mastocitomi trattabili chirurgicamente, l'approccio chirurgico è il trattamento di prima scelta.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: i cani vanno attentamente monitorati. Può essere necessaria la riduzione della dose e/o la sospensione del farmaco per gestire gli effetti avversi. Il trattamento deve essere valutato settimanalmente per le prime sei settimane e poi ogni sei settimane o ad intervalli ritenuti appropriati dal medico veterinario. Il tuo medico veterinario potrebbe avere la necessità di prelevare un campione di sangue e di urine del tuo cane per eseguire gli opportuni controlli. Interrompere immediatamente il trattamento con Palladia e contattare il tuo medico veterinario se dovesse manifestarsi una delle seguenti alterazioni nel tuo cane: rifiuto di mangiare; vomito o feci acquose (diarrea), specialmente se più frequente di 2 volte nelle 24 ore; feci nere catramose; sangue rosso vivo nel vomito o nelle feci; ecchimosi inspiegabili o sanguinamenti. Il trattamento deve essere sospeso definitivamente se gravi eventi avversi ricorrono o persistono malgrado una appropriata terapia di supporto e la riduzione della dose.