transparent
Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Ovigest

Hipra Italia S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 29/03/2021




A cosa serve

Ovigest è un medicinale veterinario a base del principio attivo Medrossiprogesterone Acetato, appartenente alla categoria degli Regolatori del ciclo estrale e nello specifico Progestinici. E' commercializzato in Italia dall'azienda Hipra Italia S.r.l..

Ovigest può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Hipra Laboratorios S.A.
Concessionario: Hipra Italia S.r.l.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Medrossiprogesterone Acetato
Gruppo terapeutico: Regolatori del ciclo estrale
Forma farmaceutica: spugna

Confezioni

Ovigest 60 mg 25 spugne vaginali per pecore

Principio Attivo

Medrossiprogesterone acetato (FU) 60 mg.

Indicazioni

Induzione e sincronizzazione dell'estro durante i periodi di riproduzione e non. Durante i periodi dell'anestro OVIGEST deve essere usato insieme a PMSG (Gonadotropina sierica ricavata da cavalla gravida) per migliorare l'ovulazione.

Posologia

uso vaginale. Pecore: 1 spugna/animale. Pulire la vulva di ogni pecora. Attentamente, inserire una spugna nella vagina di ogni pecora con l'aiuto di un applicatore precedentemente disinfettato. Rimuovere l'applicatore lasciando fuoriuscire il cordoncino fuori dall'apertura vaginale. L'applicatore deve essere pulito dopo ogni inserimento. La spugna deve rimanere all'interno della vagina per 12-14 giorni. Dopo il periodo di somministrazione, la spugna deve essere rimossa tirando delicatamente il cordoncino. Al momento della rimozione della spugna, può essere somministrata un'iniezione di 500 IU di PMSG per migliorare l'ovulazione, soprattutto durante il periodo dell'antestro. Nel caso di iniezione di PMSG, questa non deve essere somministrata prima di rimuovere la spugna o per 6 ore dopo la rimozione della stessa (ciò potrebbe causare una diminuzione dell'ovulazione). Le pecore possono essere accoppiate nel periodo compreso tra le 24 e le 72 ore dopo la rimozione della spugna. In caso di inseminazione artificiale, questa potrebbe essere realizzata 56 ore dopo il ritiro della spugna. Le pecore che non sono state accoppiate con successo durante il primo estro andranno nuovamente in calore dopo 15-17 giorni circa. Anche questo secondo estro potrebbe essere usato per l'accoppiamento.