Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Noromectin Pour On

Ultimo aggiornamento: 22/06/2020

BoxAreaRiservataVet

Confezioni

Noromectin Pour On flacone da 1 litro in polietilene
Noromectin Pour On flacone da 2,5 litri in polietilene

A cosa serve

Noromectin Pour On è un medicinale veterinario a base del principio attivo Ivermectina, appartenente alla categoria degli Endectocidi e nello specifico Avermectine. E' commercializzato in Italia dall'azienda Vétoquinol Italia S.r.l..

Noromectin Pour On può essere prescritto con Ricetta RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Norbrook Laboratories Ltd
Concessionario: Vétoquinol Italia S.r.l.
Ricetta: RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile
Principio attivo: Ivermectina
Gruppo terapeutico: Endectocidi
Forma farmaceutica: soluzione


Principio Attivo

1 ml di soluzione contiene: ivermectina 5 mg

Indicazioni

Noromectin Pour-On è indicato per il trattamento e il controllo efficace delle specie dannose di nematodi gastrointestinali, nematodi polmonari, nematodi oculari, larve di tafano, acari e pidocchi elencate di seguito: Nematodi gastrointestinali (adulti e larve al 4° stadio): Ostertagia ostertagi (compresi O ostertagi inibiti), Haemonchus placei, Trichostrongylus axei, Trichostrongylus colubriformis, Cooperia spp, Oesophagostomum radiatum, Strongyloides papillosus (adulti), Trichuris spp (adulti). Occasionalmente è possibile osservare una attività variabile contro H. placei (L4), Cooperia spp, T. axei e T. colubriformis. Strongili polmonari (adulti e larve al 4° stadio): Dictyocaulus viviparus. Vermi oculari (adulti): Thelazia rhodesii. Larve di tafano (stadi parassitici): Hypoderma bovis, Hypoderma lineatum. Pidocchi che succhiano: Linognathus vituli, Haematopinus eurysternus. Pidocchi che mordono: Damalinia (Bovicola) bovis. Acari della rogna: Chorioptes bovis, Sarcoptes scabiei var bovis.

Posologia

l'ivermectina deve essere somministrata per via topica ad un dosaggio di 500 [7:m]g per kg di peso corporeo (1 ml per 10 kg di peso corporeo). La formulazione deve essere applicata lungo la linea mediana del dorso in una striscia sottile tra il garrese e l'inizio della coda. Per ottenere benefici ottimali dagli effetti persistenti dell'ivermectina si consiglia il trattamento dei vitelli che vengono radunati nella loro prima stagione di pascolo 3, 8 e 13 settimane dopo la data del raduno. Questo permette di proteggere gli animali dalle gastroenteriti e broncopolmoniti parassitari durante la stagione del pascolo, a condizione che siano raggruppati. Questo programma deve comprendere tutti i vitelli e non devono essere introdotti al pascolo bovini non trattati. Gli animali trattati devono essere sempre monitorati secondo la buona pratica di allevamento.

Avvertenze

fare attenzione per evitare le seguenti pratiche perchè aumentano il rischio di sviluppare resistenza e possono portare infine ad inefficacia terapeutica: uso troppo frequente e ripetuto di antielmintici appartenenti alla stessa classe, per un periodo prolungato di tempo; ipodosaggio dovuto a errata stima del peso corporeo, somministrazione sbagliata del prodotto o mancanza di calibrazione dell'apparecchiatura di dosaggio. I casi clinici sospettati di resistenza agli antielmintici devono essere ulteriormente studiati usando adatti test (ad es. il test di riduzione di conta delle uova fecali). Laddove i risultati dei test rivelano chiaramente resistenza ad un particolare antielmintico, si deve impiegare un antielmintico appartenente ad un'altra classe farmacologica ed avente un diverso meccanismo d'azione. Nelle infestazioni da Ostertagia ostertagi nei bovini è stata riportata resistenza all'ivermectina. Pertanto l'uso di questo prodotto deve essere basato sulle informazioni epidemiologiche locali (regionali, allevamenti) circa la sensibilità di queste specie di parassiti e sulle raccomandazioni su come limitare ulteriore selezione di resistenza agli antielmintici. Al fine di evitare reazioni secondarie dovute alla morte delle larve di Hypoderma nell'esofago o nella spina dorsale si consiglia di somministrare il prodotto al termine del periodo di attività di volo delle mosche e prima che le larve raggiungano la sede di attecchimento. Consultare il veterinario per i tempi di trattamento corretti. Non trattare i bovini quando i peli o la pelle sono bagnati. Non trattare i bovini se si prevede pioggia, poiché la pioggia entro 2 ore dal trattamento può ridurre l'efficacia. Non applicare su zone della pelle che possono presentare croste da scabbia o altre lesioni o nelle zone sporche di fango o letame. L'ivermectina non è bene tollerata nelle specie diverse da quelle di destinazione (sono stati riportati casi di intolleranza con esiti letali nei cani, particolarmente nei cani di razza Collie, cani da pastore di razza Bobtail, e anche nelle testuggini/tartarughe). Noromectin Pour-On per bovini può essere somministrato nei bovini da macello in qualsiasi stadio della gravidanza o della lattazione a condizione che il latte non sia destinato al consumo umano. Gli effetti dei GABA agonisti sono aumentati dall'ivermectina. In caso di sovradosaggio iniziare un trattamento sintomatico. I sintomi del sovradosaggio possono essere rappresentati da tremore, convulsioni e coma.