Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Nobivac KC

Ultimo aggiornamento: 04/09/2019

BoxAreaRiservataVet

Confezioni

Nobivac KC 1flacone 1 dose
Nobivac KC 5 flaconi 1 dose + diluente in scatola in PET

A cosa serve

Nobivac KC è un medicinale veterinario a base del principio attivo Vaccino Bordetella Bronchiseptica Vivo + Vaccino Parainfluenza Canina Vivo Liofilizzato, appartenente alla categoria degli Vaccini e nello specifico Vaccini batterici e virali vivi. E' commercializzato in Italia dall'azienda MSD Animal Health S.r.l..

Nobivac KC può essere prescritto con Ricetta RRV - ricetta medico-veterinaria in copia unica ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Intervet International B.V.
Concessionario: MSD Animal Health S.r.l.
Ricetta: RRV - ricetta medico-veterinaria in copia unica ripetibile
Principio attivo: Vaccino Bordetella Bronchiseptica Vivo + Vaccino Parainfluenza Canina Vivo Liofilizzato
Gruppo terapeutico: Vaccini
Forma farmaceutica: fiala iniettabile


Principio Attivo

ogni dose da 0,4 ml di vaccino ricostituito con il diluente contiene:
[7:>] 10[5:8,0] e [7:] 10[5:3,0] e [7:<] 10[5:5,8] TCID[6:50][5:2] del virus vivo della parainfluenza canina ceppo Cornell.
[5:1] unità formanti colonia
[5:2] Dose Infettante il 50% delle Tessuto Colture.

Indicazioni

immunizzazione attiva dei cani nei confronti di Bordetella bronchiseptica e del virus della parainfluenza canina durante i periodi di maggiore rischio, per ridurre i sintomi clinici indotti da B. Bronchiseptica e dal virus della parainfluenza canina e la diffusione del virus della parainfluenza canina. Insorgenza dell'immunità: B. bronchiseptica: 72 ore dopo la vaccinazione; Virus della parainfluenza canina: tre settimane dopo la vaccinazione. Durata dell'immunità: 1 anno.

Posologia

somministrare per via intranasale una dose di 0,4 ml per animale (ricostituire 1 flaconcino di vaccino con 1 flaconcino di diluente). Schema vaccinale: i cani devono avere almeno 3 settimane di età. Quando Nobivac KC viene somministrato contemporaneamente (cioè non miscelato) ad un altro vaccino della linea Nobivac, i cani devono avere l'età minima indicata per l'altro vaccino Nobivac. I cani non vaccinati devono ricevere una dose di vaccino almeno 3 settimane prima del periodo di rischio, ad esempio prima di una permanenza temporanea in un canile, al fine di essere protetti verso entrambi gli agenti. Per ottenere la protezione verso Bordetella bronchiseptica, i cani non vaccinati devono ricevere una dose di vaccino almeno 72 ore prima del periodo di rischio. Rivaccinare annualmente.
Lasciare che il diluente sterile fornito raggiunga la temperatura ambiente (15-25°C). Ricostituire asetticamente il vaccino liofilizzato con il diluente. Dopo l'aggiunta del diluente, agitare bene. Togliere l'ago dall'estremità della siringa e somministrare 0,4 ml direttamente in un'unica narice.

Avvertenze

vaccinare solo cani sani. Gli animali vaccinati possono diffondere il ceppo vaccinale di Bordetella bronchiseptica per sei settimane e il ceppo vaccinale della parainfluenza canina per pochi giorni dopo la vaccinazione. I gatti, i suini e i cani non vaccinati possono reagire al ceppo vaccinale con leggeri e transitori sintomi respiratori. Altri animali, come conigli e piccoli roditori, non sono stati oggetto di studio. I farmaci immunosoppressivi possono influenzare negativamente lo sviluppo dell'immunità attiva ed aumentare la possibilità di effetti avversi causati dai ceppi vaccinali vivi. Non somministrare contemporaneamente ad altri trattamenti intranasali o durante un trattamento antibiotico. Nel caso in cui vengano somministrati degli antibiotici entro una settimana dalla vaccinazione, ripetere la vaccinazione dopo che il trattamento antibiotico è terminato. Non miscelare con altri medicinali veterinari, ad eccezione del diluente previsto per l'uso con il prodotto. Soprattutto in cuccioli molto giovani, dopo la somministrazione di un sovradosaggio si possono osservare sintomi di sofferenza del tratto respiratorio superiore, con scolo oculare o nasale, faringite, starnuti e tosse. I sintomi possono insorgere il giorno dopo la vaccinazione e possono essere osservati fino a quattro settimane dopo la vaccinazione stessa.