transparent
Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Nobilis Rismavac

MSD Animal Health S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 10/09/2021




A cosa serve

Nobilis Rismavac è un medicinale veterinario a base del principio attivo Vaccino Morbo Di Marek (ceppo Herpes Di Tacchino) Vivo, appartenente alla categoria degli Vaccini e nello specifico Vaccini virali vivi. E' commercializzato in Italia dall'azienda MSD Animal Health S.r.l..

Nobilis Rismavac può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Intervet International B.V.
Concessionario: MSD Animal Health S.r.l.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Vaccino Morbo Di Marek (ceppo Herpes Di Tacchino) Vivo
Gruppo terapeutico: Vaccini
Forma farmaceutica: fiala iniettabile

Confezioni

Nobilis Rismavac iniett. 1 fiala da 1000 dosi
Nobilis Rismavac iniett. 1 fiala da 2000 dosi

Principio Attivo

ciascuna dose contiene almeno 10[5:3,0] TCID[6:50] di virus vivo della Malattia di Marek, ceppo C.V.I.988 (ceppo Rispens) in forma cellulo-associata, come sospensione di fibroblasti di embrione di pollo SPF contenenti il virus.

Indicazioni

è indicato per l'uso in polli sani di un giorno di vita, ed è anche indicato dove risultano prevalere ceppi molto virulenti di virus della Malattia di Marek (vvMDV). Inizio dell'immunità: 8 giorni. Durata dell'immunità: per tutta la durata della vita.

Posologia

il vaccino va somministrato per via sottocutanea nel collo o per via intramuscolare nella coscia. La dose da inoculare è di 0,2 ml per pollo.
Prelevamento della fiala di vaccino Quando si estrae una cannula portafiale dal cestello immerso nel contenitore di azoto liquido, esporre all'aria solo la fiala da utilizzare immediatamente. Si raccomanda di maneggiare soltanto una fiala per volta. Dopo aver prelevato la fiala, la cannula contenente le rimanenti fiale deve essere riposta immediatamente nel cestello del contenitore di azoto liquido. Quando si preleva una fiala dalla cannula, proteggere le mani con i guanti, lontano dal corpo e dal viso.
Scongelamento del vaccino: Il contenuto della fiala va scongelato rapidamente mediante immersione in acqua a temperatura ambiente. Non scongelare in acqua bollente o ghiacciata. Asciugare la fiala ed agitarla per sospendere bene il contenuto. Rompere poi il collo della fiala e procedere immediatamente come di seguito. ATTENZIONE: le fiale possono scoppiare se sottoposte ad improvvisi sbalzi di temperatura.
Diluizione del vaccino: Aspirare il contenuto della fiala con una siringa sterile da 5 o 10 ml, caricata con un ago da 1 mm (n. 18). Inserire l'ago attraverso il tappo del flacone di solvente e diluire immediatamente il vaccino aspirando lentamente nella siringa una parte del solvente. Importante: al momento della diluizione, il solvente deve essere a temperatura ambiente (+15 °C-25 °C).
Il contenuto della siringa riempita viene quindi aggiunto al solvente rimasto nel flacone. È importante che quest'ultima operazione venga eseguita lentamente, lasciando che il vaccino scorra lungo la parete del flacone. Agitare delicatamente il flacone per miscelare il vaccino. Con la siringa, aspirare una parte del solvente per sciacquare la fiala e quindi iniettare di nuovo questo liquido di risciacquo nel flacone. Togliere la siringa.
Vaccinazione: L'attrezzatura da impiegare per la vaccinazione deve essere stata precedentemente sterilizzata in acqua bollente per 20 minuti o in autoclave (15 minuti a 121 °C). Non usare disinfettanti chimici. Riempire la siringa automatica sterilizzata secondo le raccomandazioni del produttore e regolarla alla dose di 0,2 ml. Il vaccino è così pronto per l'uso. Durante la vaccinazione, il flacone del vaccino disciolto va tenuto in un bagno di ghiaccio ed agitato frequentemente. Il contenuto del flacone deve essere usato entro 2 ore dalla diluizione, altrimenti va scartato.

Avvertenze

vaccinare solo animali sani.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: tenere la fiala di vaccino congelato in azoto liquido fino a che non si è pronti per la vaccinazione. Non usare un vaccino che non sia stato scongelato immediatamente prima dell'uso. Adottare adeguate misure veterinarie e fitosanitarie per evitare la diffusione alle specie sensibili.