Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Nexgard Combo

Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A.
Ultimo aggiornamento: 03/06/2022




A cosa serve

Nexgard Combo è un medicinale veterinario a base del principio attivo Esafoxolaner + Eprinomectina + Praziquantel, appartenente alla categoria degli Antiparassitari e nello specifico Avermectine. E' commercializzato in Italia dall'azienda Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A..

Nexgard Combo può essere prescritto con Ricetta RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Boehringer Ingelheim Vetmedica GmbH
Concessionario: Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A.
Ricetta: RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile
Principio attivo: Esafoxolaner + Eprinomectina + Praziquantel
Gruppo terapeutico: Antiparassitari
Forma farmaceutica: soluzione

Confezioni

Nexgard Combo soluzione spot-on per gatti per gatti < 2,5 kg 3 applicatori da 0,3 ml
Nexgard Combo soluzione spot-on per gatti per gatti 2,5-7,5 kg 3 applicatori da 0,9 ml

Principio Attivo

Ogni applicatore spot-on dispensa:
NexGard Combo Gatti 0,8-<2,5 kg: Volume della singola dose ml: 0,3; Esafoxolaner (mg): 3,60; Eprinomectina (mg): 1,20; Praziquantel (mg) 24,90
NexGard Combo Gatti 2,5-<7,5 kg: Volume della singola dose ml: 0,9; Esafoxolaner (mg): 10,80; Eprinomectina (mg): 3,60; Praziquantel (mg): 74,70.

Indicazioni

Per gatti affetti da, o che sono a rischio di infestazioni miste causate da cestodi, nematodi ed ectoparassiti. Il medicinale veterinario è indicato esclusivamente quando tutti e tre i gruppi di parassiti devono essere trattati contemporaneamente. Ectoparassiti: trattamento delle infestazioni da pulci (Ctenocephalides felis). Un trattamento elimina le pulci con azione immediata e persistente per un mese. Il prodotto può essere utilizzato come parte di un trattamento strategico per il controllo della dermatite allergica da pulce (DAP). Trattamento delle infestazioni da zecche. Un trattamento elimina le zecche con azione immediata e persistente per un mese nei confronti di Ixodes scapularis e per cinque settimane nei confronti di Ixodes ricinus. Trattamento delle infestazioni da acari dell'orecchio (Otodectes cynotis). Trattamento della rogna notoedrica (causata da Notoedres cati).
Cestodi: trattamento delle infestazioni da tenie (Dipylidium caninum, Taenia taeniaeformis, Echinococcus multilocularis, Joyeuxiella pasqualei e Joyeuxiella fuhrmanni).
Nematodi: prevenzione della filariosi cardio-polmonare (Dirofilaria immitis) per un mese. Trattamento delle infestazioni da nematodi gastrointestinali (larve L3, L4 e adulti di Toxocara cati, larve L4 e adulti di Ancylostoma tubaeforme e Ancylostoma ceylanicum, e forme adulte di Toxascaris leonina e Ancylostoma braziliense). Trattamento delle infestazioni da vermi polmonari dei felini (larve L4 e adulti di Troglostrongylus brevior, larve L3, L4 e adulti di Aelurostrongylus abstrusus). Prevenzione della aelurostrongilosi (per riduzione del livello di infestazione da larve L3, L4 di Aelurostrongylus abstrusus). Trattamento delle infestazioni da vermi vescicali (Capillaria plica).

Controindicazioni

Non usare in casi di ipersensibilità ai principi attivi o ad uno degli eccipienti.

Posologia

Per applicazione topica sulla cute (uso spot-on). Dosaggio: le dosi minime raccomandate sono pari a 1,44 mg di esafoxolaner, 0,48 mg di eprinomectina e 10 mg di praziquantel, per kg di peso corporeo.
Avvertenze per una corretta somministrazione: utilizzare il formato dell'applicatore in funzione del peso del gatto (0,3 o 0,9 ml, vedere il paragrafo "Indicazione del(i) principio(i) attivo(i) e degli altri ingredienti"). Usare le forbici per tagliare il blister lungo la linea tratteggiata. Quindi rimuovere il film di chiusura. Rimuovere l'applicatore dalla confezione e posizionarlo in verticale. Tirare indietro leggermente lo stantuffo. Ruotare e togliere il cappuccio. Separare il pelo in corrispondenza della linea mediana del collo, tra la base della testa e le scapole, e mettere in evidenza la pelle. Posizionare la punta dell'applicatore sulla pelle ed applicare l'intero contenuto direttamente sulla pelle in un solo punto. Il prodotto deve essere applicato sulla cute asciutta, in una zona dove il gatto non riesca a leccarlo. Nelle razze a pelo lungo, per garantire un'efficacia ottimale, occorre prestare particolare attenzione ad applicare il prodotto sulla cute e non sul pelo. Lavare le mani dopo l'uso.
Programma di trattamento: per il trattamento delle infestazioni sostenute da pulci e/o zecche e/o il trattamento degli acari e il trattamento concomitante dei nematodi gastrointestinali e/o polmonari, e/o vescicali e dei cestodi, si deve applicare una singola dose di prodotto. La necessità e la frequenza della ripetizione del(i) trattamento(i) devono essere stabilite in base al parere del veterinario prescrivente e devono tenere in considerazione la situazione epidemiologica locale e lo stile di vita degli animali (per esempio l'accesso all'esterno). Vedere anche il paragrafo "Avvertenza(e) speciale(i)". Aree che non sono endemiche per la filariosi cardio-polmonare o per i nematodi polmonari dei felini: igatti non esposti a un rischio permanente di infezione da filariosi cardio-polmonare o da nematodi polmonari dei felini devono essere trattati secondo un programma prescritto dal veterinario e adattato a ogni singola situazione di re-infezione/-infestazione da parassiti. In caso contrario, dovrebbe essere utilizzato un prodotto a spettro ristretto per garantire un trattamento sostenibile e mirato nei confronti dei parassiti. Aree endemiche per la filariosi cardio-polmonare: i gatti che vivono in aree endemiche per la filariosi cardio-polmonare e noti per essere cacciatori, potrebbero essere trattati a intervalli mensili per garantire sia un'adeguata prevenzione della filariosi cardio-polmonare che il trattamento di potenziali re-infestazioni da cestodi. In caso contrario, si deve utilizzare un prodotto a spettro ristretto per ulteriori trattamenti. La prevenzione della filariosi cardio-polmonare mediante l'uccisione delle larve di Dirofilaria immitis deve iniziare entro 1 mese dalla prima esposizione prevista alle zanzare e deve essere continuata fino ad almeno 1 mese dopo l'ultima esposizione alle zanzare. Aree endemiche per i nematodi polmonari dei felini: i gatti a rischio (con attitudine alla caccia) che vivono in aree endemiche possono essere trattati a intervalli mensili per ridurre il rischio di infestazioni da nematodi polmonari adulti responsabili della aelurostrongilosi clinica e per trattare potenziali reinfestazioni da cestodi. In caso contrario, per ulteriori trattamenti, è necessario utilizzare un prodotto a spettro ristretto. Trattamento dei nematodi polmonari: entro circa 2 settimane dal trattamento ci si può aspettare un effetto scarso o nullo sul rilascio delle larve L1 di A. abstrusus nelle feci dovuto al periodo di transito delle larve L1 dai polmoni all'apparato digerente. L'eventuale conta delle larve fecali per controllare l'efficacia del trattamento (e la decisione in merito alla necessità di un secondo trattamento con un prodotto a spettro più ristretto) dovrebbe, quindi, essere effettuata, come minimo, solo due settimane dopo il trattamento.
Acari dell'orecchio: per gli acari dell'orecchio, ricorrere ad un ulteriore controllo veterinario 4 settimane dopo il trattamento per stabilire se sia necessario un trattamento aggiuntivo con un prodotto a spettro più ristretto.

Avvertenze

Avvertenze speciali per ciascuna specie di destinazione: prestare particolare attenzione quando si applica il medicinale veterinario nelle razze a pelo lungo, assicurandosi che il prodotto sia applicato direttamente sulla cute e non sul pelo, in quanto questo potrebbe portare ad una minore biodisponibilità dei principi attivi. Evitare di sottoporre gli animali a lavaggi con shampoo nei 2 giorni successivi all'applicazione, perché l'efficacia del prodotto, in questo caso, non è stata testata. Per consentire l'esposizione di pulci e zecche all'esafoxolaner, è necessario che queste inizino il pasto di sangue sul gatto; quindi, non è possibile escludere il rischio di trasmissione delle malattie veicolate da artropodi. I gatti che vivono o che hanno viaggiato in aree endemiche per la filariosi cardio-polmonare, possono essere infestati da dirofilarie adulte. Nonostante il medicinale veterinario possa essere applicato senza problemi a gatti infestati da dirofilarie adulte, non è stato dimostrato alcun effetto terapeutico nei confronti degli adulti di Dirofilaria immitis. Si raccomanda, quindi, che tutti i gatti, a partire dai 6 mesi di età, che vivono in aree endemiche per la filariosi cardio-polmonare, vengano sottoposti a test diagnostici al fine di accertare una eventuale infestazione sostenuta da dirofilarie adulte, prima che vengano trattati con il prodotto per la prevenzione della filariosi cardio-polmonare. È possibile che l'infestazione da tenie si ripresenti, se non vengono intraprese misure di controllo nei confronti degli ospiti intermedi, come le pulci, topi ecc. Alcuni gatti con infestazione diagnosticata da Joyeuxiella spp. o Dipylidium caninum possono tuttavia essere portatori di un'ingente quantità di forme giovanili, che possono essere meno sensibili al prodotto; in caso di tali infestazioni, si raccomanda quindi, un follow-up successivo al trattamento. Si può sviluppare una resistenza dei parassiti a qualsiasi particolare classe di antiparassitari contenuti nel prodotto in associazione fissa, dopo l'uso ripetuto di un antiparassitario di quelle classi per un lungo periodo di tempo. Pertanto, si devono considerare le informazioni epidemiologiche sull'effettiva sensibilità delle specie bersaglio presenti per limitare la possibilità di selezionare una resistenza in futuro. Per ridurre le re-infestazioni dovute alla comparsa di nuove pulci, si raccomanda di trattare tutti i gatti conviventi. Si devono trattare con un prodotto idoneo anche gli animali di altre specie che vivono nella stessa casa. Le pulci, ad ogni stadio di crescita, possono infestare la cuccia del gatto, le coperte e le zone di riposo abituali come tappeti e tessuti d'arredamento. Queste zone, in caso di infestazioni massive da pulci e all'inizio del trattamento antiparassitario, dovrebbero essere trattate con un prodotto per l'ambiente apposito e poi ripulite regolarmente con un aspirapolvere.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: solo per applicazione spot-on. Non iniettare, non somministrare oralmente o mediante qualsiasi altra via. Evitare il contatto con gli occhi del gatto. In caso di contatto oculare accidentale, sciacquare immediatamente gli occhi con acqua pulita. Se l'irritazione agli occhi persiste, consultare un veterinario. È importante applicare il medicinale veterinario in una zona della cute dove il gatto non riesca a leccarsi: in corrispondenza della linea mediana del collo, tra la base della testa e le scapole. Assicurarsi che gli animali non si lecchino a vicenda fino a quando l'area trattata non è più visibile. È stato osservato che l'ingestione orale del medicinale veterinario provoca ipersalivazione. La sicurezza del medicinale veterinario non è stata testata nei gattini di età inferiore ad 8 settimane. Il prodotto deve essere utilizzato nei gatti di almeno 0,8 kg di peso e dall'età di 8 settimane. Il medicinale veterinario deve essere impiegato esclusivamente in caso di infestazioni miste confermate o dove i gatti siano esposti ad un rischio significativo di tale infestazione mista da ectoparassiti e nematodi (anche per la prevenzione della filariosi cardio-polmonare) e dove sia indicato un trattamento concomitante nei confronti dei cestodi. In assenza di rischio di co-infestazioni, si deve considerare l'impiego di un antiparassitario a spettro ristretto come primo approccio terapeutico. Il criterio da adottare per la prescrizione e la frequenza di utilizzo deve essere calibrato alle esigenze individuali del gatto, in base alla valutazione clinica, allo stile di vita del gatto ed alla situazione epidemiologica locale (inclusi rischi zoonosici, ove rilevanti) per fronteggiare esclusivamente casi/rischio di infestazioni miste. Il medicinale veterinario non deve essere usato in altri gatti senza previa consultazione del veterinario. I trattamenti ripetuti devono essere limitati a situazioni specifiche individuali (vedere il paragrafo "Posologia e via di somministrazione" per indicazioni sul trattamento) con un intervallo minimo di trattamento di 4 settimane. La sicurezza non è stata valutata oltre i 6 mesi (vedere anche i paragrafi "Avvertenze speciali per ciascuna specie di destinazione" e "Sovradosaggio"); pertanto, si raccomanda di non somministrare più di 6 trattamenti consecutivi in un periodo di 12 mesi. L'Echinococcosi rappresenta un pericolo per l'uomo, ed è una malattia soggetta a notifica al World Organisation for Animal Health (OIE). In caso di Echinococcosi, si devono seguire le line guida specifiche per il trattamento, il follow-up e la salvaguardia delle persone. Si dovrebbero consultare esperti o istituti di parassitologia.