transparent
Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Myco-Suivax

Ultimo aggiornamento: 29/03/2021




A cosa serve

Myco-Suivax è un medicinale veterinario a base del principio attivo Vaccino Mycoplasma Hyopneumoniae Inattivato, appartenente alla categoria degli Vaccini e nello specifico Vaccini batterici inattivati (inclusi Mycoplasma, Toxoide, Clamydia). E' commercializzato in Italia dall'azienda Fatro Industria Farmaceutica Veterinaria S.p.A..

Myco-Suivax può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Fatro Industria Farmaceutica Veterinaria S.p.A.
Concessionario: Fatro Industria Farmaceutica Veterinaria S.p.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Vaccino Mycoplasma Hyopneumoniae Inattivato
Gruppo terapeutico: Vaccini
Forma farmaceutica: flaconi iniettabili

Confezioni

Myco-Suivax im flacone da 100 ml

Principio Attivo

1 ml di vaccino contiene colture inattivate di Mycoplasma hyopneumoniae per indurre una risposta sierologica nel coniglio non inferiore a 1 UAE (Unità di Attività ELISA).

Indicazioni

per l'immunizzazione attiva del suino per ridurre i sintomi clinici e le lesioni della polmonite enzootica (M. hyopneumoniae). L'immunità risulta protettiva dopo circa 4 settimane dalla vaccinazione e per tutto il ciclo produttivo del suino all'ingrasso.

Posologia

il prodotto è indicato per la vaccinazione di suini nelle fasi di accrescimento. Il prodotto va inoculato per via intramuscolare profonda nel terzo medio del collo. Programma vaccinale: suinetti lattanti: dose = 1 ml: prima vaccinazione al 6°-7° giorno di vita; seconda vaccinazione dopo 2-4 settimane dalla prima. Suini svezzati: dose = 1 ml: prima vaccinazione a 5 settimane; seconda vaccinazione dopo 2-4 settimane dalla prima oppure dose = 2 ml: unica somministrazione a 5-8 settimane di età. Agitare accuratamente prima dell'uso.

Avvertenze

vaccinare solo animali sani. Al momento della vaccinazione gli animali debbono essere in buone condizioni di salute. Rispettare rigorosamente le condizioni di asepsi durante la somministrazione. In caso di manifestazione di reazioni allergiche, intervenire subito con anti-istaminici. Prima di essere utilizzato il vaccino deve essere portato a temperatura ambiente.