transparent
UniversitÓ degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Multibio

Virbac S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 29/03/2021




A cosa serve

Multibio Ŕ un medicinale veterinario a base del principio attivo Ampicillina + Colistina + Desametasone, appartenente alla categoria degli Corticosteroidi + antibatterici e nello specifico Associazioni di antibatterici ed altri farmaci. E' commercializzato in Italia dall'azienda Virbac S.r.l..

Multibio pu˛ essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Virbac S.r.l.
Concessionario: Virbac S.r.l.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Ampicillina + Colistina + Desametasone
Gruppo terapeutico: Corticosteroidi + antibatterici
Forma farmaceutica: fiala iniettabile

Confezioni

Multibio im sottoc. o intraperitoneale 1 flacone 250 ml

Principio Attivo

1 ml di sospensione contiene: Ampicillina anidra: 100 mg, Colistina solfato: 250.000 U.I., Desametasone (sotto forma di acetato): 0,226 mg.

Indicazioni

per il trattamento di patologie sostenute da batteri sensibili alla associazione di ampicillina e colistina, per il trattamento di bovini con: infezioni del tratto respiratorio: Histophilus somni, Mannheimia haemolytica, Pasteurella multocida; infezioni dell'apparato digerente: Escherichia coli, Salmonella spp.; infezioni del tratto genito-urinario: Escherichia coli, Pasteurella spp., Pseudomonas spp. and Fusobacterium spp.; setticemia: Escherichia coli.
Per il trattamento di suini con: infezioni del tratto respiratorio: Streptococcus suis, Actinobacillus pleuropneumoniae, Bordetella bronchiseptica, Haemophilus parasuis, Pasteurella multocida; infezioni dell'apparato digerente: Escherichia coli, Salmonella spp.; artriti: Haemophilus parasuis, Streptococcus suis; infezioni del tratto genito-urinario: Staphylococcus epidermidis, Streptococcus spp., Aeromonas spp., Escherichia coli, Klebsiella spp., Pseudomonas spp., Bacteroides spp.; setticemia: Escherichia coli.

Posologia

iniettare per via intramuscolare, sottocutanea o intraperitoneale. 1 ml/10 kg pari a 100 mg/kg di p.v. di ampicillina anidra e 250.000 U.I/kg di peso vivo di colistina solfato 0.0226 mg/kg di desametasone acetato. Tale dose va somministrata ogni 24 ore per 3 giorni consecutivi; nei casi gravi ogni 12 ore. Al fine di assicurare un dosaggio corretto, determinare il pi¨ accuratamente possibile il peso corporeo per evitare un sottodosaggio. Agitare il flacone prima dell'uso.

Avvertenze

non somministrare a femmine in gravidanza
L'utilizzo ripetuto o protratto va evitato, migliorando le prassi di gestione mediante pulizia e disinfezione. I corticosteroidi possono ritardare la cicatrizzazione di lesioni. L'uso prolungato o continuo dei cortisonici non Ŕ generalmente raccomandato.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: agitare il flacone prima dell'uso
L'utilizzo del prodotto dovrebbe essere basato su test di sensibilitÓ nei confronti di batteri isolati dagli animali da trattare. Se ci˛ non fosse possibile, la terapia dovrebbe essere basata su informazioni epidemiologiche locali (regionali o aziendali) circa la sensibilitÓ dei batteri target. Optare per antibiotici a spettro d'azione pi¨ ridotto rispetto a quello dell'ampicillina - colistina qualora l'antibiogramma ne confermi la possibile efficacia del trattamento. Un utilizzo del prodotto diverso dalle istruzioni fornite pu˛ condurre ad un aumento della prevalenza dei batteri resistenti e ridurre l'efficacia dei trattamenti con altri antibatterici a causa della possibile comparsa di resistenza crociata.