transparent
Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Modulis

Ultimo aggiornamento: 05/01/2022




A cosa serve

Modulis è un medicinale veterinario a base del principio attivo Ciclosporina, appartenente alla categoria degli Dermatologici vari e nello specifico Inibitori della calcineurina. E' commercializzato in Italia dall'azienda Ceva Salute Animale S.p.A..

Modulis può essere prescritto con Ricetta RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Ceva Salute Animale S.p.A.
Concessionario: Ceva Salute Animale S.p.A.
Ricetta: RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile
Principio attivo: Ciclosporina
Gruppo terapeutico: Dermatologici vari
Forma farmaceutica: fiale flaconcini fialoidi

Confezioni

Modulis 100 mg/ml soluzione orale per cani 1 flacone da 15 ml con siringa da 1 ml
Modulis 100 mg/ml soluzione orale per cani 1 flacone da 30 ml con siringa da 2 ml

Principio Attivo

ogni ml contiene ciclosporina 100 mg.

Indicazioni

trattamento delle manifestazioni croniche di dermatite atopica nel cane. È un tipo di malattia cutanea allergica nel cane ed è causata da allergeni come acari da polvere della casa o pollini che stimolano una risposta immunitaria eccessiva. La ciclosporina riduce l'infiammazione ed il prurito associati a dermatite atopica.

Posologia

prima di iniziare il trattamento deve essere effettuata una valutazione delle opzioni alternative di trattamento. Il dosaggio medio consigliato della ciclosporina è 5 mg/kg peso corporeo corrispondente a 0,5 ml di soluzione per 10 kg di peso corporeo. Il medicinale veterinario sarà inizialmente somministrato giornalmente finché non si osservi un miglioramento clinico soddisfacente. Ciò avviene generalmente entro 4 settimane. Se non si ottiene una risposta entro le prime 8 settimane, il trattamento dovrebbe essere interrotto. Dopo aver controllato in maniera soddisfacente i segni clinici della dermatite atopica, il medicinale può poi essere somministrato a giorni alterni come dose di mantenimento. Il veterinario deve eseguire una valutazione clinica ad intervalli regolari ed adattare la frequenza della somministrazione alla risposta clinica ottenuta. In alcuni casi in cui i segni clinici sono sotto controllo con il dosaggio a giorni alterni, il veterinario può decidere di somministrare il medicinale veterinario ogni 3-4 giorni. La minima frequenza di dosaggio efficace deve essere impiegata per mantenere la remissione dei segni clinici. Può essere preso in considerazione un trattamento aggiuntivo (ad es. shampoo medicati, acidi grassi) prima di ridurre l'intervallo di dosaggio. I pazienti devono essere rivalutati regolarmente e riesaminate opzioni di trattamento alternativo. Il trattamento può essere interrotto quando i segni clinici sono sotto controllo. In caso si ripetano i segni clinici, si dovrebbe ricominciare il trattamento con un dosaggio giornaliero ed in alcuni casi possono essere richiesti cicli di trattamento ripetuti.
Il medicinale veterinario deve essere somministrato almeno 2 ore prima o dopo il pasto. Il medicinale è somministrato direttamente in bocca.
Istruzioni per l'uso: spingere verso il basso e svitare il tappo del flacone; inserire la siringa dosatrice nell'adattatore di plastica; capovolgere il flacone/la siringa e tirare lentamente il pistone verso il basso fino a che la linea bianca sul pistone corrisponda al dosaggio prescritto dal veterinario. La siringa è graduata in kg e ml; spingendo il pistone all'interno, svuotare il contenuto della siringa direttamente in bocca. Introdurre la siringa o a lato della bocca o sopra la lingua; se necessario, asciugare l'esterno della siringa con un fazzoletto asciutto e gettarlo immediatamente. Chiudere la bottiglia ed inserire la siringa nell'apposito tappo per proteggerla da qualsiasi contaminazione ed evitare di versare il prodotto restante.
Per flaconi da 5 e 15 ml: volume da somministrare usando una siringa da 1 ml: 0,05 ml/kg, ossia 1 tacca/kg.
Per flaconi da 30 e 50 ml: volume da somministrare usando una siringa da 2 ml: 0,1 ml/2 kg, ossia 1 tacca/2 kg.

Avvertenze

deve essere prestata attenzione all'uso di altre misure e/o trattamento per controllare il prurito da lieve a grave allorchè si intraprende la terapia con la ciclosporina.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: segni clinici di dermatite atopica come prurito ed infiammazione cutanea non sono specifici per questa malattia e di conseguenza altre cause di dermatite come infestazioni ectoparassitarie, altre allergie che causano segni dermatologici (es. dermatite allergica da pulci o allergia alimentare) o infezioni batteriche e fungine dovrebbero essere risolte prima di iniziare il trattamento. É buona prassi trattare le infestazioni da pulci prima e durante il trattamento della dermatite atopica. Si raccomanda di risolvere infezioni batteriche e fungine prima di somministrare il medicinale veterinario. Tuttavia, infezioni che si manifestino durante il trattamento non sono necessariamente un motivo per sospendere il farmaco a meno che l'infezione non sia grave. Deve essere eseguito un esame clinico completo prima del trattamento. Poiché la ciclosporina inibisce i linfociti-T e sebbene non induca tumori, può causare una maggiore incidenza delle manifestazioni cliniche delle neoplasie dovuta alla diminuzione della risposta immunitaria antitumorale. Una linfoadenopatia osservata in corso di trattamento con ciclosporina dovrebbe essere monitorata regolarmente. In animali da laboratorio la ciclosporina è in grado di agire sui livelli circolanti di insulina e causare un aumento della glicemia. In presenza di segni che suggeriscano diabete mellito, deve essere monitorato l'effetto del trattamento sulla glicemia. Qualora si osservino segni di diabete mellito a seguito dell'impiego del medicinale, ad es. poliuria o polidipsia, deve essere ridotto od interrotto il trattamento e consultato il veterinario. L'uso della ciclosporina non è consigliato in cani diabetici. Monitorare attentamente i livelli di creatinina in cani con insufficienza renale grave. Prestare particolare attenzione alla vaccinazione. Il trattamento con il medicinale veterinario può interferire con l'efficacia della vaccinazione. In caso di vaccini inattivati, non è raccomandata la vaccinazione né durante il trattamento né entro un intervallo di due settimane prima o dopo la somministrazione del medicinale. Non è raccomandato l'uso simultaneo di altri agenti immunosoppressivi.