transparent
UniversitÓ degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Metomotyl

P.H. Farmaceutici S.p.A.
Ultimo aggiornamento: 29/03/2021




A cosa serve

Metomotyl Ŕ un medicinale veterinario a base del principio attivo Metoclopramide Cloridrato, appartenente alla categoria degli Antiemetici e nello specifico Procinetici. E' commercializzato in Italia dall'azienda P.H. Farmaceutici S.p.A..

Metomotyl pu˛ essere prescritto con Ricetta RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Le Vet B.V.
Concessionario: P.H. Farmaceutici S.p.A.
Ricetta: RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile
Principio attivo: Metoclopramide Cloridrato
Gruppo terapeutico: Antiemetici
Forma farmaceutica: soluzione (uso interno)

Confezioni

Metomotyl 5 mg/ml soluzione iniettabile 1 flacone da 10 ml

Principio Attivo

Ogni ml contiene: metoclopramide (come cloridrato monoidrato) 4,457 mg equivalente a metoclopramide cloridrato 5 mg.

Indicazioni

Trattamento sintomatico del vomito e della ridotta motilitÓ gastrointestinale associata a gastrite, spasmo pilorico, nefrite cronica e intolleranza digestiva ad alcuni farmaci. Prevenzione del vomito in seguito ad intervento chirurgico.

Posologia

Da 0,5 a 1 mg di metoclopramide cloridrato per kg di peso vivo al giorno per via intramuscolare o sottocutanea, divisi in 2 o 3 somministrazioni: per somministrazione due volte al giorno: da 2,5 a 5 mg/10 kg di peso vivo per iniezione, ovvero da 0,5 a 1 ml/10 kg di peso vivo per iniezione.
Per somministrazione 3 volte al giorno: da 1,7 a 3,3 mg/10 kg di peso vivo per iniezione, ovvero da 0,34 a 0,66 ml/10 kg di peso vivo per iniezione. L'intervallo tra due somministrazioni deve essere di almeno 6 ore.

Avvertenze

Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: il dosaggio deve essere adattato negli animali con insufficienza renale o epatica (a causa dell'aumento del rischio di effetticollaterali). Evitare la somministrazione ad animali con disturbi convulsivi o trauma cranico. Evitare la somministrazione in animali con pseudogravidanza. Evitare la somministrazione ad animali epilettici. Occorre attenersi attentamente al dosaggio, soprattutto in gatti e cani di piccola taglia. In animali con determinati tipi di tumore delle ghiandole surrenali (feocromocitoma), la metoclopramide pu˛ indurre unapressione ematica pericolosamente elevata (crisi ipertensiva). In seguito a vomito prolungato, occorre valutare con attenzione la terapia sostitutiva fluida ed elettrolitica.