transparent
Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Marbocyl Fd

Vétoquinol Italia S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 25/01/2022




A cosa serve

Marbocyl Fd è un medicinale veterinario a base del principio attivo Marbofloxacina, appartenente alla categoria degli Antibiotici e nello specifico Fluorochinoloni. E' commercializzato in Italia dall'azienda Vétoquinol Italia S.r.l..

Marbocyl Fd può essere prescritto con Ricetta RRV - ricetta medico-veterinaria in copia unica ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Vetoquinol SA
Concessionario: Vétoquinol Italia S.r.l.
Ricetta: RRV - ricetta medico-veterinaria in copia unica ripetibile
Principio attivo: Marbofloxacina
Gruppo terapeutico: Antibiotici
Forma farmaceutica: flaconi iniettabili

Confezioni

Marbocyl Fd im ev o sc. 1 flacone liof. 1008 mg + 1 flacone 20 ml solv.

Principio Attivo

Polvere 1 g contiene: Marboflossacina 198,41 mg.
Soluzione ricostituita: Marboflossacina 10,00 mg.

Indicazioni

Trattamento delle infezioni sostenute da germi sensibili alla marbofloxacina:
Nel cane: trattamento di ferite infette e ascessi; trattamento di infezioni delle basse vie urinarie da E. coli e Proteus mirabilis; prevenzione delle infezioni chirurgiche da Staphylococcus intermedius, E. coli e Pseudomonas aeruginosa;
Nel gatto: trattamento di ferite infette e ascessi; prevenzione delle infezioni chirurgiche da Staphylococcus intermedius, E. coli e Pseudomonas aeruginosa.

Posologia

Preparare la soluzione introducendo l'intero contenuto del flacone solvente nel flacone della polvere liofilizzata.
Cani: Trattamento di ferite infette ed ascessi: 2 mg di marboflossacina/kg p.v./die (pari a 0,2 ml/kg p.v./die) in singola somministrazione per via sottocutanea, seguita dalla somministrazione orale giornaliera delle compresse per 6 giorni. Trattamento di infezioni delle basse vie urinarie: 4 mg di marboflossacina/kg p.v./die (pari a 0,4 ml/kg p.v./die) in 3 somministrazioni per via sottocutanea a intervalli di 4 giorni. Prevenzione di infezioni chirurgiche: 2 mg di marboflossacina/kg p.v. (pari a 0,2 ml/kg p.v.) in singola somministrazione per via endovenosa, subito prima dell'intervento chirurgico.
Gatti: Trattamento di ferite infette ed ascessi: 2 mg di marboflossacina/kg p.v./die (pari a 0,2 ml/kg p.v./die) per via sottocutanea per 3-5 giorni. Prevenzione di infezioni chirurgiche: 2 mg di marboflossacina/kg p.v. (pari a 0,2 ml/kg p.v.) in singola somministrazione per via endovenosa, subito prima dell'intervento chirurgico.

Avvertenze

Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: l'utilizzo dei fluorochinoloni deve limitarsi al trattamento di condizioni cliniche che hanno risposto o che si ritiene possano rispondere scarsamente ad altre classi di antimicrobici. Se possibile, i fluorochinoloni devono essere usati esclusivamente in base ai risultati dell'antibiogramma ed attenendosi ai regolamenti ufficiali e locali sull'uso di prodotti antimicrobici. Un utilizzo di tali prodotti diverso dalle istruzioni fornite nel foglio illustrativo può condurre ad un aumento della prevalenza dei batteri resistenti ai fluorochinoloni e allo stesso tempo ridurre l'efficacia del trattamento con altri chinoloni a causa di possibile resistenza crociata. Alcuni fluorchinoloni a dosi elevate possono avere un potenziale effetto epilettogeno ed un effetto depressivo sulla funzionalità cardiovascolare. Prima di effettuare una somministrazione pre-operatoria in animali con dati anamnestici di pregressa epilessia o disturbi cardiovascolari, valutare attentamente l'esame pre-operatorio ed il protocollo anestesiologico che si intende impiegare. Durante le prove sperimentali, la marboflossacina non ha provocato reazioni epilettiche nei cani, neppure nei casi di sovradosaggio. In caso di somministrazione endovenosa, l'inoculazione dovrebbe essere effettuata lentamente.