Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Killitam

Ultimo aggiornamento: 24/03/2021




A cosa serve

Killitam è un medicinale veterinario a base del principio attivo Acepromazina Maleato, appartenente alla categoria degli Sistema nervoso: sedativi e nello specifico Fenotiazine con catena laterale alifatica. E' commercializzato in Italia dall'azienda A.T.I. Azienda Terapeutica Veterinaria S.r.l..

Killitam può essere prescritto con Ricetta RRV - ricetta medico-veterinaria in copia unica ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: A.T.I. Azienda Terapeutica Veterinaria S.r.l.
Concessionario: A.T.I. Azienda Terapeutica Veterinaria S.r.l.
Ricetta: RRV - ricetta medico-veterinaria in copia unica ripetibile
Principio attivo: Acepromazina Maleato
Gruppo terapeutico: Sistema nervoso: sedativi
Forma farmaceutica: gocce

Confezioni

Killitam os gocce 20 ml

Principio Attivo

«compresse»: 1 cpr 200 mg = acepromazina maleato pari ad acepromazina 10 mg.
«gocce»: 1 ml = acepromazina maleato pari ad acepromazina 15 mg.

Indicazioni

è indicato nei cani e gatti in occasione di esposizioni, toelettature, contenzione, cattura, ecc.; per prevenire la comparsa del vomito associato al mal d'auto e tranquillizzare gli animali durante il trasporto; in soggetti eccitati (es. durante la stagione riproduttiva) e aggressivi; in animali insofferenti a manipolazioni cliniche che possono risultare mal tollerate, esami diagnostici, radiologici, asportazione corpi estranei, ecc.; per la sedazione di base nel caso di interventi chirurgici minori o di anestesia loco-regionale; nella pre-anestesia; nella perversione dell'istinto materno, cannibalismo, ecc.; in dermopatie accompagnate da forte prurito (neurodermatiti); nell'anoressia nervosa suddividendo il dosaggio indicato in 2 somministrazioni giornaliere.

Posologia

la dose da impiegare va scelta in base all'intensità dell'effetto tranquillante/sedativo desiderato: come regola generale si ricorda che il dosaggio richiesto in mg/kg p.v. diminuisce con l'aumentare del peso e dell'età dell'animale; pertanto in animali di grossa taglia e in soggetti anziani si consiglia di attenersi alle dosi più basse tra quelle indicate; cane: gocce 0,03-0,2 ml/kg (circa 1-9 gtt./kg), oppure [5:1]/[6:2]-3 cpr/10 kg; gatto: gocce 0,1-0,3 ml/kg (circa 5-14 gtt./kg), oppure [5:1]/[6:2]-1 [5:1]/[6:2] cpr/3,5 kg.