Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Ketavet 100

MSD Animal Health S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 15/01/2021




A cosa serve

Ketavet 100 è un medicinale veterinario a base del principio attivo Ketamina Cloridrato, appartenente alla categoria degli Anestetici generali e nello specifico Altri anestetici generali. E' commercializzato in Italia dall'azienda MSD Animal Health S.r.l..

Ketavet 100 può essere prescritto con Ricetta MVET - medicinale ad uso esclusivo di medici veterinari.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Intervet Productions S.r.l.
Concessionario: MSD Animal Health S.r.l.
Ricetta: MVET - medicinale ad uso esclusivo di medici veterinari
Principio attivo: Ketamina Cloridrato
Gruppo terapeutico: Anestetici generali
Forma farmaceutica: fiala iniettabile

Confezioni

Ketavet 100 10% iniettabile soluzione 50 ml

Principio Attivo

100 ml = ketamina 10 g (equivalente a ketamina cloridrato 11,54 g).

Indicazioni

contenzione e sedazione di soggetti aggressivi in corso di manualità cliniche, procedure diagnostiche, cattura e trasporto. Anestesia in caso di interventi chirurgici di breve durata (castrazioni, ovario-isterectomie, laparotomie, riduzione di ernie, chirurgia ortopedica, etc.). Per la preanestesia, prima di indurre l'anestesia generale (gassosa).

Posologia

il dosaggio di Ketavet 100, come per tutti gli anestetici generali, è strettamente individuale, poichè varia in funzione dell'età, del peso, delle condizioni sanitarie, della tolleranza del soggetto da trattare nonchè del grado di sedazione che si vuole ottenere. A titolo di esempio, si forniscono i seguenti schemi posologici che possono essere variati a giudizio del medico veterinario.
Equini: al fine di limitare la comparsa di effetti indesiderati, la ketamina non deve mai essere impiegata come unico agente anestetico. Lo schema di trattamento consigliato è il seguente: xilazina 1,1 mg/kg p.v., per inoculazione ev lenta (il tempo di inoculazione non deve essere inferiore a 2 minuti); dopo 2 minuti dal completamento della precedente iniezione, inoculare Ketavet 100 alla dose di 2 ml/100 kg p.v., sempre per via ev.
Cani: al fine di limitare la comparsa di effetti indesiderati, la ketamina non deve mai essere impiegata come unico agente anestetico. Gli schemi di trattamento consigliati sono i seguenti: atropina solfato 0,04 mg/kg p.v. per via im + xilazina 2 mg/kg p.v. per via im o 0,55 mg/kg p.v. per via ev; dopo 10 minuti dal completamento della precedente iniezione, inoculare Ketavet 100 alla dose di 0,2 ml/kg p.v. per via im o 0,1 ml/kg p.v. per via ev. Oppure: aceprometazina 0,125-0,25 mg/kg p.v. per via im o ev, seguita dopo 5 minuti da Ketavet 100 alla dose di 0,15 ml/kg p.v. per im oppure 0,1 ml/kg p.v. per via ev.
Gatti: al fine di limitare la comparsa di effetti indesiderati, la ketamina non deve mai essere impiegata come unico agente anestetico. Nel corso di interventi chirurgici in cui è richiesto rilassamento muscolare, si consiglia il seguente schema di trattamento: xilazina 1,1 mg/kg p.v. per via im, seguita immediatamente da inoculazione di atropina solfato alla dose di 0,04 mg/kg p.v. per via im; dopo 20 minuti dal completamento della precedente iniezione, inoculare Ketavet 100 alla dose di 0,2 ml/kg p.v., sempre per via im. Oppure: acepromazina 0,25-0,5 mg/kg p.v. per via im o ev seguita, dopo 15-20 minuti, dal completamento della precedente iniezione, da inoculazione di Ketavet 100 alla dose di 0,2 ml/kg p.v., sempre per via im.
Uccelli (selvatici, esotici, ornamentali): negli uccelli Ketavet 100 può essere usato come unico agente anestetico. Indicativamente vengono consigliati i seguenti dosaggi per somministrazione im: soggetti di peso < 100 g: 0,01-0,02 ml/10 g p.v.; tra 250 e 500 g: 0,05-0,1 ml/100 g p.v.; tra 0,5 e 3 kg: 0,2-1 ml/kg p.v.; oltre i 3 kg: 0,2-0,5 ml/kg p.v. Durante il periodo di risveglio è necessario prendere adeguate precauzioni, potendosi verificare fenomeni eccitativi (con scuotimento violento della testa e delle ali).
Ruminanti selvatici e da zoo: al fine di limitare la comparsa di effetti indesiderati, la ketamina non deve mai essere impiegata come unico agente anestetico. Lo schema di trattamento consigliato è il seguente: xilazina 0,2 mg/kg p.v. per via im; dopo 10-15 minuti inoculare Ketavet 100 al seguente dosaggio: 10 ml/100 kg p.v., sempre per via im. Per prolungare lo stato di anestesia, somministrare dosi ulteriori di Ketavet.

Avvertenze

non somministrare a soggetti che presentino alterazioni della funzionalità epatica e renale.